Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

La petizione lanciata dai Comitati di Quartiere di Seregno: S.Carlo, S.Ambrogio e Centro dopo sole 6 settimane sta vendendo la raccolta di oltre 540 firme: di cui 338 on line https://www.change.org/o/comitatosancarloseregnogmailcom, mentre 200 cartacee. Le firme sono per lo più giunte da cittadini Seregnesi e Desiani che condividono la nostra proposta a favore di una mobilità pubblica più economica, più ecosostenibile, più moderna, flessibile nei percorsi e nelle dimensioni dei mezzi. Una proposta che non consuma suolo prezioso e tutelato a livello provinciale, che realmente colleghi punti di interscambio quali la stazione di Seregno e quella della Metropolinata 3 di Milano, senza che si debba cambiare tram oppure che si debba percorrere quasi un km per arrivare alla stazione FS di Seregno. In pratica la proposta è quella di riammodernare l'attuale parco mezzi bus della linea Desio-Zara MM3, con autovetture elettriche a ricarica veloce (4/5 minuti al capolinea) di dimensioni variabili a seconda della fascia oraria, lasciare l'attuale percorso prolungandolo fino al piazzale Bus in prossimità della Stazione di Seregno ed istituire negli incroci più critici una preferenza semaforica WIFI agli automezzi pubblici. I bus sarebbero anche dotati di connessione WIFI al loro interno per una navigazione web free ai passeggeri e ricariche USB per tablet o telefoni. Tutto ciò non è fantascienza, ma quanto già realizzato da qualche anno questa parte a Goteborg, Bruxelles, Londra, Calcutta, Faenza, Padova, Treviso a costi molto più ridotti al km rispetto a quelli del progetto metrotranvia vecchio di 20 anni. In alcuni casi i progetti sono stati sostenuti per la per la gran parte da fondi Europei e sono hanno vinto premi per la sostenibile a livello Comunitario e Regionale (vedasi post presenti sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/NOalTRAM/). 

Vogliamo concludere dichiarando quanto di altro abbiamo fatto fino ad ora:

- distribuito oltre 800 volantini nelle principali vie toccate dalla metrotranvia di Seregno e Desio

- collocato all'interno di negozi, bar, edicole, 100 locandine informative

- realizzato una pagina FB https://www.facebook.com/NOalTRAM/ per informare ancora di più i cittadini e mostrare che l'autobus elettrico è oggi una realtà a tutti gli effetti più economica e molto più veloce da realizzare rispetto ad una linea di tram, con costi di gestione molto più bassi.

- pubblicato decine di articoli su giornali locali, quotidiani on line e pagine FB di diversa natura.

- compreso che molti cittadini sono ignari dell'opera, di cui molti dei quali abitano nelle vie interessate dal tracciato.

- appreso che molti cittadini, se informati ritengono l'opera della metrotranvia obsoleta, costosa, non ecologicamente compatibile, piena di punti ancora poco definiti (vedi costi di gestione non ancora stimati) e dai tempi di realizzazione biblici (20 anni del primo progetto).

I prossimi passi dei Comitati saranno sempre più indirizzati ad informare la popolazione locale, altri comitati di quartiere di Seregno e della tratta interessata, ad approfondire maggiormente i punti critici dell'attuale progetto ed a rispondere con ancora con più concretezza una proposta di mobilità sostenibile e compatibile con il nostro territorio brianzolo.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)