Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Le scuole di Limbiate

ottengono riconoscimenti ed encomi che vanno oltre l’ambito comunale.

Già venerdì 20 maggio, nell’ambito dell’assegnazione delle Benemerenze attribuite dal Ministero della Difesa ai Combattenti per la Libertà ancora in vita nel 2015 (70° Anniversario della Liberazione) sono state ben 2 su 3 in tutta la provincia,, le scuole di Limbiate selezionate, per presentare l’impegno e la serietà con cui vengono affrontati i temi della Memoria storica. 

Nella prestigiosa cornice del Teatro “Manzoni” a Monza, davanti ai sindaci di tutta la Brianza, al Prefetto, al Presidente della Provincia e ad un numeroso pubblico, sul palco sono saliti, assieme al Liceo “Zucchi” di Monza, anche gli studenti della Scuola media“L. da Vinci” accompagnati dalla Preside Anna Origgi e dalla Professoressa Luisa Quinci e quelli dell’ITC “Elsa Morante” accompagnati dalla Preside Michela Vaccaro e dal professore Rosario Traina.

I riconoscimenti alla scuola limbiatese hanno, però, varcato anche i confini della Provincia. 

Giovedì 2 giugno nella suggestiva cornice del castello “Malaspina” di Varzi, lo studente Luca Palumbo della 4° I dell’ITC “Elsa Morante” ha ricevuto una “Borsa di studio” e un Attestato di merito in quanto vincitore del concorso “Adottiamo un cippo” indetto dalla “Comunità montana dell’Oltrepo pavese”, dallla Biblioteca e dal Comune di Varzi e dall’ANPI. Il lavoro della studente limbiatese, selezionato fra quasi un centinaio di elaborati pervenuti alla Giuria, è consistito in un breve video (come da Regolamento) in cui viene presentata la pulitura dell’area sepolcrale, il ripristino della scritta sulla lapide e l’installazione di una targa commemorativa nel Cimitero ebraico di Bolzano dove riposano i resti della deportata ebrea Elda Guttenberger, rastrellata nell’Ospedale di Mombello e morta dopo atroci tormenti proprio nel Lager della città trentina.

Molto significativa la Motivazione con cui è stato attribuito il Riconoscimento: “Originale è apparsa la ricerca della cittadina di Limbiate, Elda Guttenberger, morta a Bolzano per le leggi razziali. Dolente e lirica commemorazione dei giovani che non hanno dimenticato”.

Il premio è stato consegnato da Santino Marcheselli, Presidente provinciale dell’ANPI di Pavia ed è stato ritirato da Rosario Traina, Presidente onorario dell’ANPI di Limbiate nonché docente di Storia del premiato, assente alla cerimonia per problemi di salute.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)