Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Teatro Manzoni di Monza: presentata in Comune la nuova stagione 2016-2017

Monza, 7 luglio 2016 – E’ stata presentata oggi in Comune la nuova stagione della grande prosa del Teatro Manzoni di Monza. Alla presenza del sindaco Roberto Scanagatti, dell’assessore alla Cultura, Francesca Dell’Aquila, di Barbara Vertemati, direttrice della Azienda speciale Scuola Paolo Borsa, ente gestore del teatro, il neodirettore artistico Paola Pedrazzini ha illustrato il programma. La prossima stagione si presenta particolarmente preziosa sia per gli artisti coinvolti (Gioele Dix, Sergio Rubini, Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ragonese, Maria Pia Calzone, Lella Costa, Marco Baliani, Franco Branciaroli, Mariangela D’Abbraccio, Liliana Cavani, Neri Marcoré, Giorgio Gallione, Paolo Rossi, Lucia Viasini, Stefano Massini, Giampiero Solari, Laura Morante, Roberto Andò, Edoardio Erba…) tutti grandi protagonisti della scena teatrale italiana, sia soprattutto per l’esclusività degli spettacoli: attesissimi debutti di stagione (Human, Filumena Marturano, Locandiera B&B, Macbeth), appuntamenti che girano in pochissime piazze (Provando…Dobbiamo parlare…), spettacoli recenti che vengono da una stagione di grande successo di critica e pubblico (Molière: La recita di Versailles, Quello che non ho), progetti al loro debutto in veste rinnovata (Vorrei essere figlio di un uomo felice). La qualità artistica è il denominatore comune di un’offerta teatrale varia e articolata nei generi drammaturgici e nelle messinscene, che propone: grandi classici (Shakespeare ed Eduardo con due dei loro testi maggiori, la tragedia di Macbeth Filumena Marturano); rielaborazioni contemporanee di grandi classici (Molière, nella versione di uno dei più importanti drammaturghi italiani, Stefano Massini e Goldoni, in quella di Edoardo Erba); appuntamenti di teatro-canzone e recital (affidati a Gioele Dix e a Neri Marcoré); progetti “speciali”,  testi inediti con una genesi particolare come Human (spettacolo che nasce e fa parte di un progetto più ampio sul tema dei migranti) eProvando… Dobbiamo parlare (uno spettacolo teatrale “che è cinema”). Il cinema è un altro fil rouge del cartellone che si arricchisce di virtuose contaminazioni con la settima arte (Liliana Cavani, Sergio Rubini, Roberto Andò, Laura Morante) e con la musica (Paolo Fresu firma le musiche di Human, I Virtuosi del Carso eseguono dal vivo le canzoni originali di Gianmaria Testa in Molière, Fabrizio De André e Giorgio Gaber sono i giganti rievocati da Neri Marcoré e Gioele Dix).

“Ci eravamo impegnati – commenta l’assessore Dell’Aquila – a proporre una stagione di alta qualità in questo anno che segna l’importante passaggio per il teatro Manzoni. L’impegno è stato mantenuto. Contiamo che gli abbonati e gli spettatori sapranno apprezzare sia la stagione di prosa che il resto delle proposte che saranno presentate a settembre. Un ringraziamento al direttore artistico e alla Scuola Paolo Borsa che hanno lavorato senza sosta per proporre un ottimo cartellone e per far sì che il nostro teatro diventi sempre più un polo culturale di grande attrazione”.  

Ufficio stampa del Comune

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)