Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20130411 Il segreto degli Humiliati thumb

Libri. Un romanzo degno di nota edito da Leone Editore, casa editrice monzese. Dal delitto di un illustre docente universitario si dipana una trama che attraversa secoli di storia lombarda

Il segreto degli Humiliati, terzo libro scritto da Mario Mazzanti e pubblicato da Leone Editore, è un appassionante giallo a sfondo storico. La vicenda si svolge ai giorni nostri, ma per risolvere il caso di omicidio che si trova di fronte, il commissario Benni dovrà addentrarsi in misteri che hanno origine cinquecento anni prima e attraversano la storia lombarda, fra leggenda e verità. Nella trama hanno un gran rilievo il Duomo di Monza e i suoi tesori, come la Corona Ferrea. Gustoso, per un monzese.

Il libro è ben riuscito e mette d'accordo palati diversi. La narrativa di genere soffre di pregiudizi incancreniti, in Italia: da noi è difficile scrivere un giallo, e ancor di più un giallo storico, senza rischiare di essere presi per gli ennesimi pennivendoli (se va bene). Il segreto degli Humiliati è la prova che invece la scommessa si può vincere: senza pretese eccessive, il romanzo di Mazzanti è ben scritto e soprattutto risulta divertente.

20130411 Il segreto degli HumiliatiIl pregio migliore del libro, se fossi costretto a dirne solo uno, è il suo protagonista: ben tratteggiato, a metà strada fra lo scalcinato detective con l'impermeabile e lo scaltro investigatore classico, in un insieme credibile e convincente. Dai tempi comici perfetti senza scadere mai nel ridicolo, il commissario Benni è un personaggio con cui si prende confidenza subito.

Con un protagonista all'altezza dei grandi archetipi del genere e una batteria di comprimari sfaccettati e originali, l'autore consegna al lettore una trama coinvolgente, complessa ma non soverchiante, dove l'enigma classico si fonde con la ricerca storica strizzando l'occhio anche a leggende controverse ma suggestive.

Un Codice Da Vinci all'italiana? In parte sì, ma a giudicare dalla quarta di copertina, l'autore non è impensierito dalla doppia sfida (emulare Dan Brown senza finire nel tritacarne della paraletteratura). E fa bene, perché nelle quasi quattrocento pagine si avverte un tono del tutto personale e spontaneo, per nulla stereotipato. Un romanzo onesto, che diverte e appassiona, dando anche qualche spunto di storia locale senza risultare didascalico. Letto d'un fiato e consigliato con entusiasmo.

 

Gli autori di Vorrei
Simone Camassa
Author: Simone Camassa

Nato a Brindisi il 7 maggio del 1985. Insegnante di Italiano, Storia e Geografia nella scuola pubblica, si è laureato in Lettere, in Culture e Linguaggi per la Comunicazione e in Lettere Moderne, sempre all'Università degli studi di Milano. Suona la chitarra elettrica (ha militato in due gruppi rock, LUST WAVE e BLACK MAMBA) e scrive poesie.

Appassionato di sport, ha praticato il nuoto a livello agonistico fino ai diciotto anni, per un anno ha anche giocato a pallacanestro. Di recente, è tornato al cloro.
È innamorato della letteratura in tutti i suoi aspetti, dalla poesia fino al fumetto supereroistico statunitense. Sogna di realizzare un supercolossal hollywoodiano della Divina Commedia, ovviamente in forma di trilogia e abbondando con gli effetti speciali.

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)