Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Al Presidente del Consiglio

Al Sig. Sindaco

All’Assessore alle Società partecipate

INTERPELLANZA: FIBRA OTTICA A MONZA

Apprendiamo dal sito Monza HiCon che Monza sarà la prima città italiana ad ospitare la connessione Ultraveloce che sfrutta l’innovativa linea a fibre ottiche di ultima generazione, una connessione mediamente 100 volte più veloce di quanto possa offrire ad oggi la media italiana.

Come preannunciato dall’assessorato competente, verrà avviata una sperimentazione ad un numero limitato di utenti.

Interpello quindi il Sindaco, data l’assenza dell’assessore competente per dimissioni, per conoscere:

-HiCon è una Società, un Consorzio o quale altra forma societaria o associativa?

-se Società quali ne sono gli azionisti e con quali quote societarie o se forma associativa quali ne siano i componenti;

-quando è pianificato l’inizio ed il termine dei lavori;

-con quale criterio sono state prescelte le zone oggetto della sperimentazione considerato che, a parte l’Ospedale, due scuole ed una farmacia sono zone esclusivamente residenziali;

-chi sarà l’appaltatore e l’esecutore delle opere, quale società o consorzio;

-quale ruolo spetta al Comune, considerato in particolare che nella Home Page del sito è indicato come riferimento telefonico e di sede quello del Comune in piazza Trento e Trieste;

-se tale sperimentazione sarà gratuita per il Comune e per gli utenti aderenti;

-quali sono i costi complessivi e quali, eventualmente a carico del Comune;

-quali saranno le tariffe a carico dei cittadini aderenti, in particolare al termine della sperimentazione;

-quali saranno i servizi per i cittadini;

-quali sviluppi siano previsti al termine della sperimentazione.

Rimango in attesa di un sollecito riscontro.

Distinti saluti.

Michele Faglia

 

Al Presidente del Consiglio

Al Sig. Sindaco

All’Assessore alla Sicurezza

INTERPELLANZA: QUALE SICUREZZA’

Frequento spesso i giardini della Villa reale e, nonostante le numerose segnalazioni, riscontro la costante presenza di personaggi inquietanti nella zona a ridosso del muro dell’ex hokey, da tempo in odore di spaccio di droga od altri commerci illeciti.

E’ di tre giorni fa il gravissimo episodio verificatosi in quella zona, le cui conseguenze hanno colpito un ignaro passante che è stato ferito da un colpo di pistola.

Dopo tanti proclami sulla sicurezza l’amministrazione Mariani pare non dedicare più attenzione a questo tema, tanto da lasciare senza presidio una delle zone più delicate della città, frequentata da famiglie, mamme con bimbi, in quanto l’ingresso a giardini della Villa reale da via Boccaccio è la via più direttamente accessibile da parte dei monzesi residenti e non.

Gli annunci di posizionare telecamere anche in quella zona, a quanto pare, sono rimasti tali, tra i tanti altri impegni non mantenuti.

Interpello quindi il Sindaco e l’assessore competente, per conoscere:

-quali iniziative intenda assumere per liberare i giardini della villa reale dalla frequentazione di spacciatori di droga;

-se sia stato interessato il prefetto e le forze dell’ordine per interventi specifici nella zona;

Rimango in attesa di un sollecito riscontro.

Distinti saluti.

Michele Faglia

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)