Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Sculture, bozzetti preparatori, fotografie: selezione del lavoro di Andrea Cascella in mostra all’Arengario di Monza. Inaugurazione il 13 giugno

Monza, 11 giugno 2013 – Sarà inaugurata alle 19 di giovedì 13 giugno all’Arengario la mostra promossa dal Comune di Monza Sculture per un’intesa. Andrea Cascella e Walter Fontana, dedicata a uno dei più importanti artisti italiani del secondo Novecento. In esposizione bozzetti preparatori, disegni e sculture, che offriranno una panoramica completa sul lavoro del noto scultore.

Le opere, in mostra fino al 21 luglio, provengono da un nucleo collezionistico radunato negli anni da Walter Fontana, industriale brianzolo appassionato d’arte e sono l’esito di un fruttuoso sodalizio tra i due, nato ai primissimi anni Settanta e durato fino al 1990, anno della prematura scomparsa dell’artista. 

Un’intesa suggellata da circostanze operative ufficiali, come la designazione di Walter Fontana alla carica di Presidente dell’Accademia di Brera negli anni in cui Andrea Cascella ne era Direttore (1980-1987). Sinergia rinnovatasi in occasione della realizzazione, nel 1987, della scultura monumentale “Origine”, voluta da Fontana per l'Associazione Industriali di Monza e Brianza all'epoca da lui presieduta, composizione di cui è esposto in mostra il modellino su scala ridotta. Le “pietre” di Cascella sono il risultato dell’amore per i materiali classici come pietre e marmi e della sistematica conoscenza tecnica spesa nella lavorazione di forme a incastro secondo geometrie essenziali.

“Un’esposizione particolare dove un’importante collezione privata si apre al pubblico - commenta l’assessore comunale alla Cultura Francesca Dell’Aquila - e che permetterà ai visitatori di avvicinarsi a qualcosa che solitamente si conosce poco, cioè il processo creativo che porta l’artista a realizzare le sue opere. La mostra traccia un compendio riassuntivo della ricerca compiuta dall’autore fino alla fine degli anni Ottanta, una selezione davvero interessante”.

Ufficio stampa

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?