Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20101113-bioserre-a

Dai comitati di quartiere di Monza proposta verde per il “sopra” del tunnel: bioserre nella zona ex-cavalcavia. C’è uno spazio come tre piazza Trento e diventerà l’ingresso principale di Monza

 

Riceviamo e pubblichiamo

I cinque Comitati per la Galleria di Monza hanno presentato stamane una proposta “green” per risolvere in modo innovativo, moderno e positivo il problema del vuoto urbano che si creerà nell’area dell’ex cavalcavia di San Fruttuoso una volta entrato in funzione il tunnel della S.S.36. L’area è pari a tre volte la grande piazza Trento e Trieste.

All’incontro sono intervenuti gli assessori comunali Mangone (verde e arredo urbano) e Villa (viabilità), il capogruppo del PdL in Consiglio Comunale Ghezzi, il capogruppo del Pd Scanagatti, il consigliere regionale Romeo, il presidente della Circoscrizione 4 Carati e il consigliere della stessa Circoscrizione Artesani, la presidente di Asco San Fruttuoso Ada Rosafio.

20101113-bioserre-1

La proposta è quella di realizzare nell’area dell’ex cavalcavia una o più bioserre, cioè spazi luminosi vetrati, una non-architettura nella quale ricostruire ambienti particolari o esotici. La valenza è urbanistica, architettonica, turistica e didattica.

Per quell’area, ad oggi, non è previsto null’altro che una maxi-rotonda stradale. La nostra proposta, decisamente migliorativa, si integra perfettamente con gli indirizzi approvati dalla Giunta Comunale per la sistemazione del sopra-tunnel, che consideriamo positivi e che – lo ricordiamo – prevedono una sola corsia per senso di marcia, una ciclabile larga utilizzabile per i veicoli in caso di emergenza, una sistemazione a verde affidata ad un esperto di paesaggistica.

20101113-bioserre-2

L’idea delle bioserre potrebbe trovare finanziamento nell’ambito dei fondi Expo 2015, che ha tra gli elementi caratterizzanti del suo progetto proprio questo genere di strutture. Del resto, nei mesi scorsi era stato ipotizzato di realizzare una serie di serre all’interno del Parco di Monza, ipotesi poi accantonata.

Le bioserre di San Fruttuoso potrebbero avvalersi di un “green concept” che era già stato predisposto dalla Scuola di Agraria del Parco e anche della successiva gestione da parte di questa importante e qualificata struttura della nostra città.


Monza, 13 novembre 2010

Comitato San Fruttuoso 2000
Comitato Triante
Comitato viale Lombardia
Comitato Romagna
Comitato Monviso

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)