Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20100924-paesaggio

Il paesaggio italiano sta morendo. Ecomostri, tetre villette e squallidi capanni, mesti condomini, enormi casermoni si insediano in scenari naturali di grande bellezza e li devastano irreparabilmente. Lunedì 27 Oliviero Toscani e Salvatore Settis a Monza

 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Divorato da incuria e cemento il paesaggio italiano sta morendo. Ecomostri grandi e piccoli, tetre villette e squallidi capanni, mesti condomini, enormi casermoni si insediano in scenari naturali di grande bellezza e li devastano irreparabilmente.

 

incontro pubblico con

 

OLIVIERO TOSCANI

SALVATORE SETTIS

direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa

 

Lunedì 27 settembre 2010 - ore 21:00

Sala Convegni della Villa Reale di Monza

 

Promuovono:

Italia Nostra Monza, Legambiente Alexander Langer Monza, FAI Monza


Le strutture monzesi di Italia Nostra, FAI e Legambiente, che da anni si battono per la tutela del paesaggio e del territorio, hanno invitato in città Nuovo Paesaggio Italiano, l’iniziativa lanciata nel luglio scorso da Oliviero Toscani e Salvatore Settis.

 

Nuovo Paesaggio Italiano propone a tutti di documentare, attraverso lo strumento della fotografia, gli scempi e le brutture che ogni giorno vengono realizzate nel nostro paese, anche allo scopo di formare un archivio multimediale, un'esposizione collettiva, un progetto di ricerca, con foto scattate anche da non professionisti.

 

Di queste brutture edilizie, anche Monza, ne può testimoniare diverse, tra le quali, spicca quella recentemente costruita proprio di fronte alla Villa Reale, in fondo all'asse prospettico di viale Cesare Battisti. Le associazioni da tempo chiedono la demolizione di questo ecomostro. Altri scempi si attendono col nuovo PGT, con ulteriore rovina di territorio e vivibilità urbana.

 

Nella presentazione di Nuovo Paesaggio Italiano, Salvatore Settis, direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa, scrive "Divorato da incuria e cemento il paesaggio italiano sta morendo. Quello che fu il Bel Paese è invaso dalle armate nemiche: ecomostri grandi e piccoli, tetre villette e squallidi capanni, mesti condomini, si insediano in valli, colline e dune, scenari naturali di grande bellezza che i nostri avi hanno reso ancora più armoniosi e li devastano irreparabilmente."

 

Oliviero Toscani, fotografo di fama internazionale noto anche per alcune sue immagini provocatorie e dirompenti, aggiunge "Se gli ideali di un'epoca dovessero essere giudicati in base alla loro architettura e al rispetto del loro territorio, forse gli ultimi 60 anni rappresentano il punto più basso mai raggiunto nel nostro paese."

 

L’incontro sarà anche occasione per parlare del futuro della Villa Reale di Monza su cui incombe un controverso bando di ristrutturazione che la concede in uso a privati a condizioni e modalità ritenute incompatibili con la storica dimora.

 

L'appuntamento è per lunedì 27 settembre alle ore 21:00 presso la Sala Convegni della Villa Reale. L'ingresso è libero.

 

Italia Nostra - Sezione di Monza

FAI - Delegazione di Monza

Legambiente - Circolo Alex Langer - Monza