Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

 

20100224-lambro-a

Un fiume di gasolio si è rovesciato nel Lambro. E’ fuoriuscito la notte di lunedì dalle cisterne della Lombarda Petroli di Villasanta e adesso minaccia di raggiungere il Po. Rassegna stampa e video

 

 

{mosmap width='700'|height='400'|lat='45.60134'|lon='9.3046'|zoom='15'|zoomType='Small'|zoomNew='0'|mapType=Terrain'|
showMaptype='1'|overview='0'|text='Lombardia Petroli Villasanta'|lang=''}

 

Dagli enormi serbatoi della ditta sarebbe fuoriuscita, secondo le prime stime, una quantità di gasolio pari a circa 600.000 litri. Le prime ricostruzioni parlano di un atto doloso di sabotaggio. In mattinata è cominciata la corsa contro il tempo per salvare l’ecosistema del Lambro ed evitare che la marea nera  si sposti verso Sud. Ma la situazione è critica. Ci sarebbero danni all’impianto di depurazione, non in grado di filtrare una simile quantità di gasolio. Secondo quanto riportatto dall’assessore regionale all’Ambiente Massimo Ponzoni e dal presidente della Provincia Dario Allevi nel corso di un sopralluogo al depuratore di San Rocco, nella ex raffineria non avrebbe dovuto esserci tutto quel combustibile. Da valutare anche i danni alla falda acquifera sottostante. Sull’area era, teoricamente quasi dismessa, sta sorgendo un megacomplesso chiamato, ironia della sorte, Ecocity Villasanta.

 

{flv}2010-02-24_0824{/flv}

Il servizio del TG2

 

20100224-CORRIERE 20100224-repubblica 20100224-stampa 20100224-giorno 20100224-giornale 20100224-giornale-MILANO

Da sinistra in alto gli articoli di Corriere della sera, Repubblica, La stampa, Il giorno e Il giornale (nazionale e locale)