Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

20100123-inquinamento2

Legambiente denuncia: 12 giorni consecutivi con il PM10 oltre le soglie consentite, con punte superiori del doppio a quanto stabilito dall'OMS

 

Riceviamo e pubblichiamo

Il 2010 per Monza inizia veramente male. Dal 11 al 22 Gennaio abbiamo avuto 12 giorni consecutivi di superamento del valore limite di PM10 previsto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità pari a 50 microgrammi/mc. I livelli massimi sono stati raggiunti il 17 con 114 microgrammi, il 18 con 113 ed il 21 con ben 124 microgrammi/mc.

Ma tutto Gennaio è stato pesante per i polmoni dei monzesi. Abbiamo iniziato a Capodanno con oltre 100 microgrammi/mc di polveri sottili; in 22 giorni il limite è stato superato per ben 16 volte.

 

Dai dati in nostro possesso possiamo comunicarvi i valori raggiunti dal PM10 a Monza nel 2009.

  • i giorni di superamento nell'anno della soglia di 50 microgrammi/mc sono stati 98; il valor medio è stato di 44 microgrammi/mc;

  • il giorno peggiore fu il 14 Gennaio 09 con 162 microgrammi/mc, raggiunto dopo 14 giorni consecutivi di superamento; il valore medio dello stesso mese è stato di 89 microgrammi/mc (il più alto dell'anno).

Sempre troppo.

 

Sappiamo che il traffico è uno dei principali produttori di gas inquinanti ed è su questo fattore che le amministrazioni pubbliche debbono intervenire per tutelare la salute delle persone, ma l’Amministrazione monzese si nasconde dietro alle modeste disposizioni regionali.

 

Diventa imprescindibile convincere i monzesi, con le buone o con le cattive, che è possibile muoversi in modo efficace e soddisfacente anche senza usare l’automobile. Diventa quindi indispensabile fornire loro tutte le strutture ed i mezzi alternativi possibili all’auto. Bus navetta o a chiamata, paline segnaletiche intelligenti alle fermate degli autobus, il car sharing anche per le Circoscrizioni 2 e 3, il potenziamento delle piste ciclabili, la riattivazione delle giornate ecologiche, ecc..

 

La presenza d'inquinanti nell'atmosfera incide in modo significativo sulla salute dei cittadini ed un'amministrazione coscienziosa dovrebbe impegnarsi in prima persona, almeno per ridurre il problema.

Le polveri sottili sono tra le principali cause di malattie bronchiali per i bambini; lo confermano molti rappresentanti delle istituzioni sanitarie. Anche piccole variazioni percentuali di PM10, come di altri inquinanti, producono ampie variazioni nel numero di ricoveri ospedalieri.

 

Monza: 23.01.2010

CIRCOLO LEGAMBIENTE DI VOLONTARIATO ALEXANDER LANGER

Piazza Carrobiolo, 6 - 20052 Monza; e-mail: monza@legambiente.org ; www.legambientemonza.org

Iscritto al Registro Regionale del Volontariato foglio n. 655, progressivo 2615 – sezione B