Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20091201-Esselunga

L'ex assessore Viganò: "Il Sindaco dice che mai era stato previsto lo spostamento. Un assessore aveva anche giurato in corridoio che mi ero sbagliato a leggere la Bozza e che ne avrebbe portate le prove. Mai viste."

 

Riceviamo e pubblichiamo

CASO CARROCCIO E CARRELLO: ESSELUNGA
VIA LECCO-VIALE LIBERTA', IL QUARTIERE IN SUBBUGLIO
IL NASO DEL SINDACO SI ALLUNGA
VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT
SI RACCOLGONO TANTE FIRME PER INVITARE A RISOLVERE IL PROBLEMA
PIU’ FIRME, PIU’ NASO

PREMESSA ALLE “BAGGIANATE”

la questione ormai è chiara. Il Sindaco ha lanciato smodate offese in Consiglio e sui giornali, affermando che le mie e nostre erano “baggianate” assolutamente non vere e inventate e che mai era stato previsto lo spostamento della Esselunga di via Lecco. Un assessore aveva anche giurato in corridoio che mi ero sbagliato a leggere la Bozza e che ne avrebbe portate le prove. Mai viste.

La situazione è semplice dato che avevo detto:

a)       Prima dell’estate la Bozza di Variante al PGT proposta dalla Amministrazione ( stesura datami dall’Arcobaleno nella posta), prevedeva una cosa simile al PGT vigente, la possibilità di migrazione della Esselunga di via Lecco, ma: demolizione del super esistente,  area  verde e parcheggi sotterranei, presidio commerciale nel vecchio edificio testimoniale esistente all’angolo del semaforo. Il tutto per tutelare i residenti e dare servizi in più, non in meno al Quartiere ( Ambito A_05 via Lecco via Merelli).

b)       A ottobre la Bozza di variante che ho visto agli uffici ( dopo aver presentato esposti per rivendicare i diritti di Consigliere) invece era modificata prevedendo: un unico ambito ( A_05 via Lecco, via Libertà) in due parti a e b che interessava sia l’area della Esselunga di via Lecco che quella di via  Stucchi-Libertà ( industriale nel PGT vigente).

c)       L’area di via Stucchi era stata venduta con gara dal Comune a Società connessa alla Esselunga a un prezzo alto, tanto da essere fuori mercato ( 504 €) per un’area industriale; la cifra lasciava perplessi e induceva a credere che c’era dell’altro tanto da lasciare dubbi sulla sua regolarità; infatti la Bozza prevede su quest’area sia il terziario ( commerciale) che residenza convenzionata in zona veramente problematica a questo fine. Stiamo parlando di milioni di euro.

d)       Ancor più grave il fatto che di contrappunto l’area Esselunga di via Lecco diventa nella proposta improvvisamente residenziale ad alta densità volumetrica ( 0,7 mq/mq oltre ad ulteriore edilizia convenzionata). In sostanza un palazzone di circa 12.000 mc e più che, invece che risolvere, aggrava i problemi del quartiere. Anche qui stiamo parlando di milioni di euro. In sostanza potrebbe essere: tu paghi tanto l’area per vincere e io ti restituisco una buona parte con la nuova destinazione residenziale, dall’altra!

VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT

FIRMIAMO, FIRMIAMO

Ora la Amministrazione comunale ( anche per le proteste indotte dalle nostre dichiarazioni e materiale passato alla stampa) ha dato ai Gruppi consiliari:

a)       Una parte di documenti del Documento di Piano della Bozza di Variante al Piano di Governo del Territorio ( PGT).

b)       Non il Piano delle Regole ( che per legge dovrebbe essere riferito alla Città già costruita e che invece sembra qui a Monza essere tutt’ altro) e quello dei Servizi ( che dovrebbe per legge giustificare lo stato e previsione in aree, opere e funzionamento dei Servizi, ma che qui appare come altra cosa “contrattata”) che dicono non finiti, ma che io ho visto negli atti all’Ufficio tecnico.

Ora tutti possono vedere che ho detto la verità documentata dagli stessi atti distribuiti dalla Amministrazione, dato che la scheda riferentesi all’Ambito n. A_05 a ( Via Lecco viale Libertà) e A_05b ( Area di via Stucchi Viale Libertà e impropriamente chiamata ancora come la prima) appena distribuita da qualche giorno prevede quanto sopra detto da noi e cioè:

-          che l’area in via Stucchi diventa terziaria con residenza convenzionata (ERS, anche crescente senza limiti prefissati) e quella della Esselunga di via Lecco invece residenziale ad alta densità edificatoria ( 0,7 mq/mq) e sparisce il presidio commerciale, il giardino pubblico e i parcheggi di quartiere.

So che tutto il Quartiere e oltre sono in subbuglio e credo proprio a ragione. Già le firme di petizione e contestazione su questo operato sono numerose e non si fermano qui. Al nostro Gazebo ( Città Persone) in Piazza molti cittadini hanno chiesto notizie.

CHI VUOLE VEDERE GLI ATTI

Entrando nel sito ( internet Comune di Monza- Elaborati PGT) del Comune potete vedere, all’allegato A13 del “Documento di Piano” ( Indicazione per Ambiti) la scheda  Ambito n. 05  ( via Lecco, viale Libertà) del PGT Vigente. Vi inoltro quella ultima distribuita dalla Amministrazione qualche giorno fa per la parte Ambito 05 di via Lecco, non quella Ambito  05b di via Stucchi e quella di primavera-estate per non appesantire eccessivamente il messaggio. Agli appassionati e a chi vuole mettere il dito come San Tommaso, me le chiede le mando..

Al Sindaco Mariani sta crescendo il naso di Pinocchio. Più firme, più naso!

RICORDO DI FIRMARE ANCHE LA PETIZIONE PER LA TUTELA DELLE AREE VERDI ED AGRICOLE DEL NOSTRO TERRITORIO

CHE LA BOZZA DI PIANO COMPROMETTE OVUNQUE
ALLA FACCIA DE PARCO DI CINTURA URBANA
Alfredo Viganò

ESSELUNGA-12-2009-Bozza-PGT-ambito-06a

Clicca per ingrandire

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)