Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

200902-viaggiare-leggeri.jpg

Un ciclo di presentazioni di libri per diffondere comportamenti sostenibili

Riceviamo e pubblichiamo

Secondo appuntamento con i libri “sostenibili”
tra biciclette, animali e sobrietà
promosso dalla Provincia di Milano

Come ogni anno, anche nel 2009 l’assessore al Territorio della Provincia di Milano Pietro Mezzi propone un ciclo di incontri con autori di libri che hanno deciso di trattare temi di particolare interesse, umano e sociale. Quest’anno l’iniziativa è dedicata ai libri che trattano del vivere sostenibile, inteso come scelte di comportamenti quotidiani che aiutino a risparmiare energia, eliminare gli sprechi, usare mezzi di trasporto meno inquinanti.

Il ciclo ha infatti per titolo Vivere sostenibile. Libri per diffondere comportamenti consapevoli. Ciclo di presentazione di libri promosso da Pietro Mezzi, assessore al Territorio della Provincia di Milano

Dopo la prima presentazione di “Non sprecare” di Antonio Galdo, l’appuntamento è con

Viaggiare leggeri, di Andrea Poggio - Terre di mezzo editore
19 febbraio ore 18

laFeltrinelli, corso Buenos Aires 33, Milano

seguiranno nelle settimane successive:

26 febbraio ore 18
Ho pedalato fino alle stelle, Paolo Aresi - Mursia

laFeltrinelli, corso Buenos Aires 33, Milano

5 marzo ore 18
Tentativi di Eco condotta, Cristina Gabetti – Rizzoli

Libreria Rizzoli, Galleria Vittorio Emanuele, Milano

12 marzo ore 18
Cuori con la coda, Enrico Moriconi – Cosmopolis

Libreria Mursia, via Galvani 24, Milano

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?