Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

20081107-cascinazza-maggio-2007-a.jpg


Molti sono i convegni che mettono in evidenza l’importanza di tutelare le aree agricole del territorio, soprattutto in luoghi densamente popolati e costruiti, come il nostro. Molto spesso si fa riferimento al paesaggio, alla funzione biologica e vitale di quelle aree, a quella di regolazione del clima e di fitodepurazione dell’aria. Molto poco si dice invece della questione economica.

È bene ricordare che già Engels, nel 1845, considerava la contraddizione tra città e campagna come quella maggiore del capitalismo, la prima divisione tra lavoro manuale e quello intellettuale. Per arrivare a tempi molto più recenti e  in Italia, persino la vecchia legge 1150 del ‘42, quella base per il sistema urbanistico, diceva all’articolo 1 di voler “frenare la tendenza all’urbanesimo”.

In realtà il nemico acerrimo della campagna è la città, o meglio, la rendita che si accumula nei suoli. Magistrale nella descrizione del fenomeno, che rimane intatto dopo 45 anni, è quella fatta dal regista Francesco Rosi nel suo film (ormai introvabile) dal titolo significativo: “Le mani sulla città”.

Lì si vede quello che oggi chiameremmo “un operatore immobiliare” che spiega ad un gruppo di amministratori locali che la città che “sta da una parte” deve essere portata su quei suoli agricoli. Solo così il terreno che ora vale poco, varrà 10 volte tanto e forse più. A quella affermazione, i politici rispondono: “Ma tu vuoi che sia fatta una variante al piano regolatore”. La risposta è implicita.

A volte pare di essere ancora lì: l’interesse di pochi e il danno di molti, oggi più che mai!

Gli autori di Vorrei
Giorgio Majoli
Author: Giorgio Majoli

Nato nel 1951 a Brescia, vive a Monza dal 1964. Dal 1980 al 2007, ha lavorato nel Settore pianificazione territoriale del Comune di Monza, del quale è stato anche dirigente. Socio di Legambiente Monza dal 1984, nel direttivo regionale nei primi anni ’90 e dal 2007, per due mandati (8 anni). Nell’esecutivo del Centro Culturale Ricerca (CCR) di Monza dal 1981. Ora pensionato, collabora come volontario, con associazioni e comitati di cittadini di Monza e della Brianza, per cercare di migliore l’ambiente in cui viviamo.Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?