Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

20141007-sblocca-italia-a

L'istant book di Altraeconomia in download gratuito. Curato da Tomaso Montanari: «Perché il decreto Sblocca-Italia è una minaccia per la democrazia e per il nostro futuro»

 Ecco l'introduzione, scritta dal curatore del volume, il professor Tomaso Montanari:

Perché vogliamo che l’Italia cambi verso. Ma davvero.
Vogliamo un Paese moderno. E cioè un Paese che guardi avanti. Un Paese che sappia distinguere tra cemento e futuro. E scelga il futuro.
Vogliamo un Paese in cui chiamiamo sviluppo ciò che coincide con il bene di tutti, e non con l’interesse di pochi. Un Paese in cui lo sviluppo sia ciò che innalza -e non ciò che distrugge- la qualità della nostra vita.
Un Paese che cresca, e non un Paese che divori se stesso.
Un Paese capace di attuare il progetto della sua Costituzione. Una Costituzione che da troppo tempo “è ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno di lavoro da compiere”, una Costituzione in cui “è scritta a chiare lettere la condanna dell’ordinamento sociale in cui viviamo” (Piero Calamandrei).
Il decreto Sblocca-Italia è, invece, un doppio salto mortale all’indietro. Un terribile ritorno a un passato che speravamo di aver lasciato per sempre. Un passato in cui “sviluppo” era uguale a “cemento”. In cui per “fare” era necessario violare la legge, o aggirarla. In cui i diritti fondamentali delle persone (come la salute) erano considerati ostacoli superabili, e non obiettivi da raggiungere.

Giuseppe Dossetti avrebbe voluto che nella Costituzione ci fosse questo articolo: “La resistenza individuale e collettiva agli atti dei poteri pubblici che violino le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla presente Costituzione è diritto e dovere di ogni cittadino”.

La prima, e più importante, resistenza allo Sblocca Italia passa attraverso la conoscenza, l’informazione, la possibilità di farsi un’opinione e di farla valere. Discutendone nelle piazze e nei teatri, nelle televisioni e alla radio. Richiamando al progetto della Costituzione i nostri rappresentanti in Parlamento. E, se necessario, anche ricorrendo al referendum: se -alla fine e nonostante tutto- questo sciagurato decreto Rottama Italia diventerà legge dello Stato.
Perché non siamo contro lo Sblocca Italia. Siamo per l’Italia.

 20141007-sblocca-italia-cover

Clicca qui per scaricare gratis il pdf

 

Indice

Perché questo libro    pag. 5
Informazione e democrazia    pag. 9

Paolo Maddalena
Fuori dalla Costituzione    pag. 13

Giovanni Losavio
Una legge illegale    pag. 19

Massimo Bray
Sblocca-regole    pag. 23

Edoardo Salzano
Il cemento: un vizio di famiglia    pag. 29

Paolo Berdini
Mani sulla città    pag. 35

Vezio De Lucia
Bagnoli negata    pag. 39

Salvatore Settis
Silenzio-assenso    pag. 45

Tomaso Montanari
Svendi-Italia    pag. 53

Luca Martinelli
Il diavolo nel comma: la Orte-Mestre    pag. 59

Anna Donati
Blocca-città    pag. 64

Maria Pia Guermandi
I predatori del territorio perduto    pag. 69

Pietro Dommarco
Come raschiare il fondo del barile    pag. 77

Domenico Finiguerra
Sblocca-inceneritori    pag. 83

Anna Maria Bianchi
Carne da mattone    pag. 89

Antonello Caporale
Sblocca-corruzione    pag. 93

Carlo Petrini
Un’altra idea di sviluppo    pag. 97

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?