Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20130113--Titolo-MappaParco

Dossier: Spazi comuni, luoghi di socializzazione. Il più grande spazio di aggregazione di Europa è a Monza, ed è il suo Parco

 

Il più grande spazio di aggregazione della città di Monza è contemporaneamente il più grande Parco recintato d’Europa.

Questo grande monumento di architettura del paesaggio, ricco di preziosi episodi architettonici e ambientali, purtroppo sottovalutato ed in molte aree utilizzato in modo improprio, basti pensare all’Autodromo ed al Golf club Milano, svolge anche un importante ruolo di aggregazione e svago, non solo per i monzesi, ma anche per i cittadini di tutta l’area metropolitana.

 

20130113-MappaParco

 

Lo dimostra un censimento condotto molti anni fa, ma ancora valido, realizzato per sensibilizzare l’Amministrazione monzese a dimostrare maggiore attenzione al Parco, visto anche il numero elevatissimo di persone che lo frequentano: decine di migliaia in una sola domenica.

Realizzato dal CREDA, il Centro di Ricerca, Educazione, Documentazione Ambientale, che ha sede presso la Cascina Mirabello nel Parco stesso, il 9 aprile del 1989 grazie alla collaborazione con l’Amministrazione parco e gli Scout dell’AGESCI di Monza, Villasanta e Cinisello Balsamo, che hanno mobilitato 85 ragazzi per presidiare le 12 porte di ingresso al Parco ed ai giardini della Villa Reale.

Quella domenica il tempo rimase incerto durante la mattina, ma girò al bello nel pomeriggio. Non erano in programma eventi di rilievo nell’Autodromo, eppure vennero contate più di 12.000 persone a piedi, 3.800 in bicicletta e più di 7.000 auto. Valutando una media di 3 persone per auto, si stimò un totale di più di 34.000 persone entrate nel Parco quella domenica.

 

20130113-TabellaCensimento


Tabella censimento ingressi nel Parco di Monza

 

Lo stesso giorno vennero distribuiti circa 700 questionari per capire meglio i motivi della visita al Parco, la sua frequenza e la provenienza dei visitatori. Svago e sport si dimostrarono i motivi principali per frequentare il Parco, mentre quasi i due terzi risposero di frequentare il parco almeno una volta alla settimana. La domanda sulla provenienza dimostrò che solo un terzo dei visitatori vennero da Monza, un quarto dagli altri comuni circostanti, quindi una percentuale rilevante proviene da tutta la Provincia, a dimostrazione della notorietà del Parco e del suo ruolo a livello metropolitano.

Va notato infine, che ovviamente la frequentazione domenicale rappresenta solo una parte, anche se numericamente elevata, del ruolo di aggregazione svolto dal Parco. Al suo interno, infatti, vi sono presenze importanti attive tutti i giorni, come il centro di aggregazione per anziani a Costa Bassa, la Scuola di Agraria alla Cascina Frutteto, la cooperativa Meta alla Cascina Costa Alta, oltre a svariati bar e punti di ristoro.

Purtroppo, una buona metà della superficie del Parco è sottratta all'uso pubblico, a causa della concessioni a SIAS (Autodromo) ed al Glof Club Milano.

In attesa del recupero dello spazio architettonico più importante: la Villa Reale.

Qui trovi la cartina del Parco di Monza scaricabile in formato PDF

Qui trovi la cartina del Parco di Monza interattiva

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)