Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

C’è una strada dimenticata dal 2013 a San Fruttuoso: via Po, una delle due porte di accesso al quartiere Buche, spartitraffico distrutto e alberi mai sostituiti

E’ dal 2013 che a San Fruttuoso i cittadini aspettano una sistemazione dignitosa della sede stradale e il ripristino del verde pubblico in via Po, nel tratto in prossimità dell’incrocio con via Ticino. Nel 2013, esattamente la sera del 10 ottobre, un nubifragio aveva causato lo schianto di due olmi posti nello spartitraffico centrale. Uno si era abbattuto sulla pensilina della fermata degli autobus. Nel 2014, a seguito di una perizia agronometrica, il Comune aveva disposto l’abbattimento degli olmi restanti, riscontrati come malati e pericolanti, promettendo un successivo ripristino che però non c’è mai stato. Si tratta di una delle due vie di collegamento principali con il quartiere, cioè la prosecuzione di via Cavallotti oltre il viale Lombardia. Ed è il tratto che fa anche da accesso, da est, al mercato del mercoledì. I cittadini aspettano da anni quello che oggettivamente è un piccolo intervento: la messa a dimora di nuove piante al posto di quelle eliminate, l’asfaltatura e la sistemazione dello spartitraffico centrale, ormai privo di delimitazioni o cordoli, talmente trascurato da sembrare una immensa buca nella sede stradale che diventa una enorme pozzanghera ogni volta che piove. Dice il portavoce del Comitato San Fruttuoso, Andrea Seggioli: “Finalmente qualche mese fa il Comune ha rimesso a nuovo via Ticino, asfaltando la strada, riparando i marciapiedi e sostituendo alberi che mancavano ormai da anni. Ne siamo contenti. Ma non capiamo perché lo stesso intervento non sia stato effettuato sulla adiacente via Po. E dire che stiamo parlando di un tratto davvero modesto, lungo 130 metri, lasciato in una condizione di totale abbandono. Che senso ha?”.

 

Iscriviti alla newsletter

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vorrei.org/home/plugins/acymailing/tagcontent/tagcontent.php on line 1228
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)