Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Nuovo «parcheggione» della stazione: 205 stalli liberi a disposizione dei pendolari

Posti auto vicino al binario con direzione Milano, un parcheggio videosorvegliato che consentirà di alleggerire la sosta nei dintorni della stazione offrendo un servizio in più a studenti e lavoratori. A partire dalle scorse ore, è ufficialmente aperto il nuovo «parcheggione» della stazione ferroviaria: sono 205 gli stalli - tutti rigorosamente liberi e gratuiti - a disposizione dei pendolari nella nuova area di sosta attigua allo scalo Lissone-Muggiò.

L’area di sosta rappresenta la naturale prosecuzione di quella che era già esistente al fianco della Ciclostazione: nel corso del periodo estivo e autunnali, si è intervenuti con un restyling che ha permesso di portare il numero di stalli dagli iniziali 70 agli attuali 205. A completamento dell’intervento previsto per il 2020, nel quale è coinvolta per una residua parte anche la società RFI servizi, il numero complessivo di parcheggi raggiungerà quota 230.

Il «parcheggione» è già oggi dotato di illuminazione, telecamere di sorveglianza, segnaletica orizzontale e verticale e manto asfaltato. I lavori in corso però non si fermano. Già nelle prossime settimane il cantiere proseguirà per consentire il collegamento fra il “parcheggione” e via Perlasca così da favorire il deflusso dei pendolari; al tempo stesso, proseguiranno i lavori per il completamento dei percorsi per la mobilità pedonale e ciclopedonale, oltre che per la messa in sicurezza del muro di contenimento che separa l’area di sosta dai binari della stazione.

A cantiere concluso, è previsto il tracciamento della segnaletica orizzontale definitiva, l’asfaltatura dei tratti mancanti e la posa del manto colorato che contraddistinguerà il percorso ciclopedonale. Al tempo stesso, ad inizio 2020 saranno posati i nuovi archetti per la sosta ordinata delle biciclette, ospitata nei pressi della tettoia esterna limitrofa alla Ciclofficina, già oggi utilizzata dai pendolari con una capienza che sfiora il 100% dei 100 posti disponibili.

“Con i 205 stalli a disposizione dei pendolari agevoliamo la sosta di chi raggiunge la stazione ferroviaria in auto – afferma Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone – è un’occasione per decongestionare la sosta nelle vie adiacenti e per proseguire nella riqualificazione della zona. La sicurezza delle auto in sosta sarà garantito dall’implementazione del sistema di videosorveglianza e dall’introduzione dell’illuminazione a LED. Al tempo stesso, dimostriamo forte sensibilità verso la mobilità ciclo-pedonale con la creazione di nuovi percorsi che favoriscono l’affluenza verso la stazione di ciclisti e pedoni”.

“L’area della Stazione ferroviaria di Lissone, uno dei punti d’ingresso della nostra città da cui transitano quotidianamente oltre 8000 persone, diventa più accogliente - sottolinea Marino Nava, assessore alla Città Vivibile – i pendolari che vi transiteranno potranno beneficiare di un maggior numero di posti auto, di un’area riqualificata attigua alla Ciclostazione e di percorsi ciclo-pedonali protetti. Il cantiere prosegue, ma era fondamentale mettere a disposizione dell’utenza gli stalli di sosta, rendendoli fruibili per rendere un po’ più agevole la vita ai pendolari. Per questo motivo, pur non ancora definitivamente concluso, abbiamo deciso di aprirlo all’utenza per assicurare ai pendolari una possibilità in più di parcheggiare sin da subito”.


Lissone, 11 Dicembre 2019

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)