Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Riqualificazione di Piazza Libertà e del Centro Storico, approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica

Un Centro storico più attrattivo e funzionale, nel quale siano valorizzate le specificità che caratterizzano la Città di Lissone ma dove vi sia un potenziamento dei servizi e la creazione di un’immagine unitaria e definita.

La Giunta Comunale ha approvato il progetto di fattibilità della riqualificazione degli spazi centrali della città, dando così seguito all’esito del concorso di idee indetto nel 2019 che aveva visto vincitore il progetto “Agorà in Libertà”, presentato dagli architetti Stefano Moscatelli, Giorgio Arosio, Alessio Brambilla, Barbara Cavalieri e Matteo Moscatelli. Al raggruppamento di professionisti è stato affidato anche l’incarico di progettazione, direzione lavori e coordinamento della sicurezza.

La riorganizzazione degli spazi della piazza prevede un nuovo arredo urbano, nel rispetto dei canoni stilistici e architettonici degli insediamenti presenti, e il miglioramento della qualità e quantità dell’impianto illuminotecnico pubblico di piazza Libertà. Attrattività e funzionalità saranno anche i pilastri per costruire un Centro commerciale naturale, che valorizzi le realtà commerciali già presenti all’interno delle strutture urbane consolidate.

“Il valore della riqualificazione non sarà prettamente estetico, ma avrà una dimensione sociale, aggregativa, ludica e commerciale - spiega Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone - il progetto pensa a una piazza per tutti, ma anche a una piazza per ciascuno. Un luogo dove ci si possa ritrovare tutti insieme, ma anche dove tutte le singole possibili utenze siano considerate”.

Il progetto, già sottoposto alla valutazione della Commissione Tecnica e al giudizio della cittadinanza (in entrambi i casi, risultato il vincitore fra quelli in concorso) è stato oggetto di una presentazione intermedia propedeutica alla stesura definitiva del progetto di fattibilità alle commissioni consiliari “Territorio”, “Economia” e “Cultura”, che hanno avanzato osservazioni e richieste di modifica. Il progetto è stato anche condiviso, a metà dicembre, con il Distretto Urbano del Commercio (DUC) e con le Associazioni culturali del territorio, proprio per favorire l’emergere di suggerimenti e proposte da integrare nel progetto.

Il progetto di fattibilità, infatti, prevede ulteriori opere non previste dal progetto di concorso e in particolare:

- la sostituzione e integrazione dei corpi illuminanti della piazza e dell’area limitrofa, che avranno l’obiettivo di favorire la valorizzazione di Palazzo Terragni e degli spazi di ingresso all’area centrale

- la realizzazione dell’ascensore per il collegamento del parcheggio interrato, finalizzata all’abbattimento delle barriere architettoniche;

- le opere aggiuntive di pavimentazione e sistemazione urbana lungo l’asse est-ovest.

L’importo complessivo stimato dei lavori è di 1 milione e 120mila euro.

“Serve pensare a una Piazza vivibile in tutte le ore del giorno, ma anche in tutte le stagioni dell’anno - conclude il Sindaco Monguzzi - occorre quindi valutare tutti gli aspetti legati alla flessibilità dello spazio, alla tematizzazione delle aree, alla presenza di specifiche attrezzature che possano favorire la permanenza nell’area cruciale della nostra città”.

Lissone, 13 Marzo 2020

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)