Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Da Fondazione Cariplo e Fondazione della Comunità di Monza e Brianza
400mila euro per quattro progetti sociali e di recupero del patrimonio storico e artistico

Selezionate le iniziative della cooperativa sociale Solaris, della onlus Lega del Filo d’Oro,
della Parrocchia San Giovanni Battista di Monza e del Comune di Nova Milanese
 

 Monza, 11 maggio 2020 – Sono quattro le iniziative selezionate nell’ambito dell’edizione 2019 degli Emblematici Provinciali, il bando promosso da Fondazione della Comunità di Monza e Brianza e da Fondazione Cariplo che si propone di realizzare iniziative di particolare rilevanza per i territori: 400mila euro le risorse complessivamente stanziate.

Si punta sullo “Sviluppo del welfare comunitario: comunità solidali, coese e sostenibili” con i progetti “Aliseo – Attività laboratoriali di inclusione sociale e orientamento” proposto dalla cooperativa sociale Solaris per i comuni dell’Ambito di Carate Brianza e con “In movimento” ideato dalla Lega del Filo d’Oro per Lesmo. Il restauro conservativo della facciata e della controfacciata della basilica di San Giovanni Battista di Monza e la ristrutturazione di Villa Vertua Masolo nel Comune di Nova Milanese puntano invece alla tutela e allo sviluppo del patrimonio storico e artistico del territorio.

L’impegno della Fondazione Cariplo è volto a promuovere iniziative che creino valore per le persone e per il territorio. I progetti Emblematici Provinciali nascono dalla collaborazione tra i diversi soggetti che vivono e operano all’interno delle comunità e che, aggregando diverse esigenze, esprimono interventi di grande valore simbolico. Attività finalizzate all’inclusione sociale e al sostegno delle persone più fragili, insieme a progetti di valorizzazione del patrimonio culturale, costituiscono i punti chiave per la crescita del capitale umano e per lo sviluppo del territorio. Progetti come questi sono possibili grazie alla collaborazione e al dialogo continuo tra la Fondazione Cariplo e la Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus, che, attraverso la sua vicinanza al territorio, è in grado di raccoglierne le sensibilità e le esigenze”, ha dichiarato il Presidente di Fondazione Cariplo Giovanni Fosti.

Prosegue, oggi più che mai, la collaborazione con Fondazione Cariplo nell’individuare e sostenere interventi in grado di produrre un impatto significativo sulla qualità della vita della comunità e sulla promozione dello sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio: quello degli Emblematici Provinciali è un bando particolare, che si affianca all’attività erogativa più tradizionalmente promossa dalla Fondazione, perché più di altri si propone di attivare reti e di valorizzare beni comuni. Nuove risorse per la nostra Comunità per progettare e guardare al futuro”, ha commentato il Presidente della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Giuseppe Fontana.

Progetto Aliseo - Attività laboratoriali di inclusione sociale e orientamento
Risorse destinate: 90mila euro
Luogo: comuni dell’ambito di Carate Brianza
Enti coinvolti: capofila Solaris cooperativa sociale, partner le cooperative sociali Donghi, Novo Millennio, il Comune di Biassono (capofila dell’Ambito territoriale di Carate Brianza)

Il Progetto Aliseo intende creare interventi strutturati a favore di persone con disabilità nella fascia d’età tra i 6 e i 25 anni. Si tratta di un progetto di sistema, che coinvolge le amministrazioni comunali, Ats Brianza, Asst di Vimercate, scuole ed enti no profit. La definizione di una prassi di presa in carico omogenea sul territorio coinvolgendo enti pubblici e privati, no profit e scuole, e poi il consolidamento dell’inserimento delle persone con disabilità grave e gravissima in progetti ad hoc sul territorio, il sostegno delle famiglie, l’orientamento post scolastico e la creazione di un modello integrato e condiviso di co-progettazione tra tutti i soggetti del territorio: questi sono solo alcuni degli obiettivi che il Progetto Aliseo si propone di raggiungere. Numerose le strategie che intende mettere in campo: dai laboratori strutturati per favorire l’inclusione scolastica dei bambini con disabilità grave e gravissima all’attivazione di laboratori specifici per i ragazzi con disabilità lieve o media che hanno terminato la scuola dell’obbligo. Attenzione particolare sul Centro Diurno Modulare che si propone di accogliere gli utenti proponendo attività di sera e nel weekend.

 Di nuovo in movimento
Risorse destinate: 80mila euro
Luogo: Comune di Lesmo
Enti coinvolti: Lega del Filo d’Oro onlus

 Al via la riqualificazione edilizia e la ristrutturazione impiantistica dell'edificio che, all’interno del complesso del Centro Socio Sanitario Residenziale di Lesmo, accoglie le piscine e le palestre. Il centro ospita 45 utenti a tempo pieno ed è un punto di riferimento per altre 92 persone afferenti al servizio territoriale. La struttura è attualmente l'unica costruita ad hoc sulla base delle esigenze degli utenti: dopo 15 anni di attività si rendono necessari alcuni interventi straordinari. In particolare, il progetto presentato punta alla riqualificazione edilizia e alla ristrutturazione impiantistica dell'edificio dedicato alle attività fisioterapiche e idroterapiche utilizzate sia da residenti del centro sia da utenti dei servizi residenziali. Si tratta, in particolare, di realizzare interventi di muratura, di riparare le perdite della vasca, di rifare l’impianto di illuminazione e di installare un impianto fotovoltaico. Al termine dei lavori l'edificio sarà aperto anche ad altre realtà del territorio e alla Comunità.

 Restauro conservativo della facciata e della controfacciata del Duomo di Monza
Risorse destinate: 150mila euro
Enti coinvolti: Parrocchia di San Giovanni Battista

Un contributo per la terza tranche di interventi per il restauro conservativo della facciata e della controfacciata della basilica così da garantire la messa in sicurezza delle parti maggiormente ammalorate. Dopo la prima fase l'intervento è stato suddiviso in tre tranche. La prima ha riguardato la parte sommitale, la seconda la parte centrale. Arrivano adesso i contributi per la terza tranche, che riguarda gli interventi sulla fascia inferiore della facciata, sul rosone e sulla controfacciata interna.

 Riqualificazione di Villa Vertua Masolo e della limonaia
Risorse destinate: 80mila euro
Enti coinvolti: capofila Comune di Nova Milanese, partner la Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani e l’associazione culturale Impronte.

 Al via la riqualificazione strutturale di Villa Vertua Masolo, all’interno del parco cittadino dove hanno sede anche il Centro di cultura “Villa Brivio” e la Casa delle Arti e dei Mestieri. Un intervento che intende posizionarsi all’interno di una più ampia visione di sviluppo culturale della città, che si propone di promuovere gli spazi di proprietà comunale nell’ottica non solo di una riqualificazione degli immobili ma, anche, della definizione di una programmazione di contenuti che possa coinvolgere i residenti di Nova e dei dintorni. In particolare Villa Masolo si pone l’obiettivo di diventare un laboratorio di crescita e di sperimentazione per giovani artisti. Prevista l’impermeabilizzazione del tetto, l’ammodernamento degli impianti, il restauro degli infissi, il recupero del sottotetto e della limonaia.

 COME CONTRIBUIRE. Ricordiamo che è possibile sostenere la realizzazione dei progetti attraverso la Fondazione. Per donare è possibile effettuare un bonifico sui seguenti conti correnti intestati alla Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus, con causale: “titolo del progetto”: BANCA POPOLARE DI MILANO – Iban: IT03 Q05034 20408 000000029299. C/C postale: 1025487529.

 

Iscriviti alla newsletter

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vorrei.org/home/plugins/acymailing/tagcontent/tagcontent.php on line 1228
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)