Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 PERCHE’ MONZA NON È NEL PARCO LOCALE DI INTERESSE SOVRACOMUNALE (PLIS) GRUBRIA?

Il Coordinamento ambientalista Osservatorio PTCP di MB e i Comitati di Monza hanno lanciato insieme una petizione online che ha raccolto più di mille adesioni. Ora tocca alla politica ascoltare la volontà dei cittadini e scegliere la tutela dell’ambiente e della salute. 

La petizione chiede all’Amministrazione comunale di Monza di procedere con tutti gli atti necessari per l’adesione al nuovo PLIS GruBria, con l’aggregazione del territorio libero, in precedenza inserito nel Parco del Grugnotorto - Villoresi. Verrebbero così ulteriormente protette le aree verdi e agricole della Boscherona, della parte ovest di San Fruttuoso e quelle del Casignolo, a sud di viale Campania. Una scelta opportuna per Monza e tutto il territorio della Brianza, la provincia con il più alto consumo di suolo in Italia. Una scelta importante, soprattutto oggi, perché un parco è serbatoio di biodiversità e questa riduce la vulnerabilità alle malattie infettive. 

Cos’è il GruBria?

Lunedì 3 Febbraio il nuovo PLIS GruBria ha iniziato a muovere i nuovi primi passi. I comuni consociati e le associazioni presenti sul territorio si sono incontrate per valutare le possibili iniziative da porre in campo. L’obiettivo è quello di rendere partecipi i cittadini per la valorizzazione e la salvaguardia di questo Parco. Nato nel Maggio del 2019, dall’unione del Parco del Grugnotorto-Villoresi con quello della Brianza Centrale, è un importante tassello per la salvaguardia dei territori liberi dalla cementificazione, per la realizzazione dei corridoi ecologici e per comporre un sistema verde a nord di Milano. Sono dieci i Comuni consorziati nel PLIS: Bovisio Masciago, Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Desio, Lissone, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano, Seregno, Varedo e 2.063 gli ettari di terreno vincolato (verde-agricolo) per oltre 350.000 abitanti.

A questi numeri mancano quelli di Monza, che non risulta tra i Comuni consorziati. Perché?

Il 24 ottobre 2016 il Consiglio Comunale di Monza con delibera n. 77 aveva approvato l’adesione al Parco del Grugnotorto-Villoresi con l’inserimento di 218 ettari di aree libere; decisione poi avallata, il 9 marzo 2017 dal Presidente della Provincia di Monza e Brianza. Ma questa disponibilità da parte del Comune di Monza non è stata concretizzata perché non v’è stata alcuna stipula della convenzione con l’Ente parco. Incomprensibilmente l’Amministrazione Comunale di Monza, dal 2017, non ha mai né versato al Plis Grugnotorto-Villoresi le quote previste con l'adesione né condiviso il successivo processo di nascita del nuovo Plis GruBria che raccoglie l'importante eredità ecologica e di protezione delle poche aree libere del nord Milano e della Brianza Centrale. La delibera di adesione non è però mai stata ritirata anche se, a Febbraio 2018, la Giunta Allevi aveva annunciato di voler uscire dal PLIS Grugnotorto-Villoresi, ente sovraccomunale che è peraltro in fase di liquidazione e non appena avrà terminato i lavori, verrà ufficialmente chiuso. Sembra quasi che il Comune di Monza voglia attendere la chiusura ufficiale del PLIS Grugnotorto-Villoresi, utilizzando, questo passaggio meramente formale, al fine di evitare alla Giunta in carica lo scomodo e impopolare gesto politico di negare quanto già approvato dal Consiglio Comunale. 

Cosa si rischia con la mancata adesione di Monza al parco?

Le aree - verdi e agricole - del Villoresi, di S. Fruttuoso e del Casignolo che dovevano essere aggregate al PLIS verrebbero così riconsegnate ad un futuro incerto. Non si può escludere che potrebbero verificarsi interventi di cementificazione (come il deposito della linea metropolitana M5 previsto nel relativo studio di fattibilità), nella provincia MB che, l’abbiamo già ricordato, è capolista nella triste classifica delle province d’Italia con il più alto indice di consumo di suolo.

Il Coordinamento di Associazioni e Comitati di Monza

Legambiente Circolo di Monza, CCR Gruppo ambiente e territorio, Comitato Parco di Monza A. Cederna, Comitato Bastacemento, Comitato via Boito-Monteverdi, Comitato via della Blandoria, Comitato Triante, Comitato quartiere S. Albino, Comitato quartiere San Donato, Comitato quartiere San Carlo e San Giuseppe, Comitato Buon Pastore, Comitato Gallarana.

Il Coordinamento ambientalista Osservatorio PTCP di MB

Comitato ampliamento parco Brianza Centrale, Comitato Parco Regionale Groane-Brughiera, Legambiente circolo di Monza, Legambiente circolo di Desio, Legambiente circolo di Seregno, Legambiente circolo Laura Conti Seveso, Sinistra e Ambiente Meda, Un Parco per Bernareggio, WWF Lombardia, WWF Insubria, Associazione Culturale Brianze, Impulsi - Sostenibilità - Solidarietà (gruppo promotore adesione di Meda al GruBria).

Monza, 23 giugno 2020

 

Iscriviti alla newsletter

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vorrei.org/home/plugins/acymailing/tagcontent/tagcontent.php on line 1228
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)