Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Giornate Europee del Patrimonio 2010 “Italia tesoro d’Europa”

VILLE DI DELIZIA, QUEL CHE RESTA NELLE TRACCE DELLA MEMORIA URBANA

Analisi e riflessioni per una politica culturale di recupero dei beni monumentali

La presenza delle residenze storiche nell’area provinciale di Milano rappresenta una riserva di valori culturali ideale per una strategia di sviluppo dell’economia locale. Al momento si tratta di un patrimonio ampiamente sottoutilizzato rispetto alle sue potenzialità e spesso piegato a finalità improprie rispetto alla nobiltà delle origini.

In seguito all’incontro organizzato lo scorso 22 aprile presso la sorprendente Villa Clerici in zona Niguarda a Milano, dal Centro documentazione Residenze Reali Lombarde unitamente alla Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei, che ha sede proprio in quella villa, e alla Fondazione Crocevia è nato il progetto “Un Metrò di Ville”. Tale progetto, a cui hanno aderito, per la prima volta, tutte le Associazioni che da anni lavorano sul territorio intorno ai grandi temi della salvaguardia e valorizzazione del nostro patrimonio, nonchè del turismo, ha come obiettivo quello di creare una rete tra le ville patrizie collocate lungo il percorso delle Metropolitane Milanese e quindi, in futura espansione, nelle provincie di Milano e di Monza-Brianza. A partire dalla sinergia tra gli enti, la dotazione di servizi, il potenziamento delle infrastrutture. E la creazione auspicabile di un organismo apposito che governi tutti i processi di recupero, riconversione ed esercizio, in armonia con i criteri di conservazione e valorizzazione di un bene storico monumentale.

A cinque mesi di distanza, ed a lavori avviati, i promotori del progetto, hanno voluto cogliere l’occasione delle giornate del Patrimonio Europeo 2010 per organizzare un incontro di approfondimento del progetto “Un Metrò di Ville” tra le associazioni e gli enti che vi hanno aderito al fine di affrontare e dibattere le questioni riguardanti le grandi trasformazioni subite dal territorio nel corso del Novecento e il conseguente il disagio in cui versano le residenze di villeggiatura sette-ottocentesche presenti nell’area metropolitana milanese, da mettere in rete.

Il processo di costruzione e trasformazione della città ha infatti progressivamente occultato la visualizzazione di quei luoghi contraddistinti dalla presenza di architetture monumentali e creazioni paesaggistiche che, per secoli, hanno testimoniato il vissuto di una comunità e della sua colta élite; un’élite che aveva espresso, con dignitoso intelletto e spirito estetico, il più elevato segno di distinzione della propria identità culturale, realizzando complessi residenziali concepiti come rare bellezze artistiche.

In quei siti urbani, ove un tempo primeggiavano con la loro imponenza, queste magnifiche dimore sono state consumate, nella maggioranza dei casi, avvilenti aggressioni che ne hanno stravolta la loro connotazione.

Il programma prevede la presenza di importanti relatori dell’Istituto d’Arte Lombarda, del Politecnico di Milano, della Provincia di Monza e Brianza e dello stesso Centro di documentazione Residenze reali Lombarde e vedrà la presenza dei rappresentanti delle Associazioni - FAI, Italia Nosta, Touring Club, Assimpredil, Anci – e del Sindaco di Cernusco sul Naviglio, emblematico esempio, dibattere intorno al tema con il coordinamento dalla professoressa Maria Antonietta Crippa.

Al termine della giornata i presenti potranno partecipare alla visita guidata di Villa e Giardini organizzata per l’occasione.

L’incontro è stato promosso dal Centro documentazione Residenze Reali Lombarde, Galleria di arte sacra dei contemporanei di Villa Clerici e Fondazione Crocevia, a cui si sono affiancati l’Assessorato alla Comunicazione e Parchi e ATM; il tutto in collaborazione con la Consulta Lombarda Camera Confederale delle Associazioni Culturali Lombarde e l’Antica Credenza di Sant’Ambrogio.

ATM, che ha aderito al progetto complessivo, ha messo per la prima volta a disposizione degli organizzatori dell’incontro il servizio Radiobus che collegherà la Stazione Ferroviaria di Monza con la Villa Reale.

 

Si tratta di una sperimentazione sicuramente interessante – afferma l’Assessore alla Comunicazione Pierfranco Maffè - su cui da anni si dibatte e che potrà essere implementata e potenziata in occasione di altri eventi organizzati nella Villa del Piermarini. La navetta istituita rappresenta infatti un passo in avanti verso quella auspicabile quotidianità che renderebbe la Villa Reale veramente raggiungibile e al centro della vita culturale cittadina.

Un plauso va al Centro documentazione Residenze Reali Lombarde per l’ottimo lavoro di studio e promozione del patrimonio del territorio”.

 

 

Il servizio funzionerà nelle seguenti fasce orarie:

Con partenza dalla stazione FS

9,00 – 10,00

Con Partenza dalla Villa Reale

16,45 – 17,45

Al fine di agevolare il miglior funzionamento del servizio navetta è richiesta la prenotazione da farsi possibilmente entro il 21 settembre. telefonando al seguente numero: 3405027798, ovvero inviando mail a : info@residenzerealilombarde.it

 

VILLE DI DELIZIA, QUEL CHE RESTA NELLE TRACCE DELLA MEMORIA URBANA

Analisi e riflessioni per una politica culturale di recupero dei beni monumentali

23 settembre 2010 - ore 9,30

 

Teatrino di Corte della Villa Reale

Viale Brianza 2

Monza

Tel: 3405027798

info@residenzerealilombarde.it