Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Ogni tanto fa piacere vincere qualche piccola battaglia all’insegna del diritto e della trasparenza.

Mi sono recato più volte in Comune senza successo per vedere le carte del Piano di Governo de Territorio in elaborazione e “contrattazione” con alcuni pochi e fortunati privati, prescelti, non sorteggiati.

Mi sentivo anche un poco preso in giro e confesso mi sono anche incavolato, tanto da consegnare degli Esposti a : il Presidente del Consiglio, il Sindaco, il Segretario del Comune

Negli esposti rivendicavo il mio buon diritto di Consigliere a vedere gli atti come disposto dalle norme vigenti, ad avere una risposta chiara e per iscritto in caso contrario, a conoscere perché altri Consiglieri e forse esterni posseggono documentazione sugli atti del PGT senza aver fatto alcun “ Accesso agli Atti” come da Regolamentazione vigente.

FINALMENTE RAGIONE E BUON DIRITTO HANNO LA LORO PARTE

Questa mattina ho rifatto il giro ( Direttore, Sindaco, Segretario) e dopo chiarimenti etc. etc. è emerso che HO PIENO DIRITTO A VEDERE GLI  ATTI INERENTI IL PGT e siccome non sono ancora stampati su carta, mi mettono a disposizione, come ho chiesto, un compiuter negli uffici dove possa consultare gli Atti stessi.

Per dare un poco di tempo per organizzarsi il tutto sarà disponibile a partire da martedì prossimo alle ore 9,30.

Il SINDACO  E LA TRASPARENZA

Mi ha anche espresso una serie di preoccupazioni sulla conoscenza degli atti e mi sono permesso di ribadire che che rendendoli pubblici avevo fatto svolto un compito di interesse pubblico come Consigliere. In sostanza avevo fatto anche, con la Stampa, una cortesia anche a lui, così non resta solo, se davvero rappresenta la parte di minor compromissione del territorio in rapporto all’assessore all’urbanistica. Ora la Città sa qualcosa di più, potrà valutare le modifiche migliorative o peggiorative che avverranno.

Penso sempre  che più la gente sa meno resta campo aperto per i furbi che, in queste cose, dentro e fuori il Palazzo, non mancano.

Il Presidente del Consiglio ad onor del vero aveva chiesto il rispetto, nei miei confronti dei diritti di Consigliere, il Segretario ha detto chiaramente che ho il diritto di vedere le carte.

Il Sindaco mi ha anche detto che a giorni parlerà coi Capigruppo per cominciare il confronto sulla Variante. Meglio tardi che mai e se la mia protesta è servita anche a questo, ancor meglio.

SABATO 7 NOVEMBRE ALLA MATTINA, ALL’ARENGARIO IL GAZEBO DI CITTA’ PERSONE SUL PGT

Città Persone la organizzazione che fa capo a Faglia e che siede con alcuni Consiglieri in Consiglio comunale si attiva con un Gazebo, come due settimane fa sull’Ecomostro del Rondò. Mostreremo un po’ di stranezze sulla Bozza di PGT, potremo rispondere a domande su questa “contrattazione” con pochi di scelte che sono invece della Città tutta.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)