Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

20111001-municipio

Annuncio del segretario Marco Sala in vista di Monza 2012: «Entro un mese sapremo chi farà parte della colazione e quali saranno i candidati"

Primarie di coalizione anche a Monza, sul modello di Milano: questa la proposta del PD per il capoluogo brianzolo. «Vogliamo un candidato che abbia possibilità di vincere, ma non calato dall’alto. Potrà partecipare chiunque si impegni a rispettare la carta etica che impone di sostenere il vincitore». Così si è espresso stamane il segretario  cittadino Marco Sala. Un messaggio rivolto alle forze  nell'orbita del centrosinistra: Sel, Italia dei Valori e Lista Città-Persone, con cui Sala ha affermato di aver già preso contatti e da cui attende una risposta. Che non è ancora arrivata. «Ma c’è tempo. Ci siamo dati un range di due mesi, dai primi di dicembre alla fine di gennaio, entro cui organizzare le primarie; dopodichè, cominceremo la campagna elettorale vera e propria». La segreteria cittadina del partito sta definendo in questi giorni le modalità e i criteri di partecipazione  per gli iscritti. Nessun nome, ovviamente, sulle figure interne che potrebbero candidarsi. «Nonostante ciò che scrivono i giornali» chiosa Sala.

No comment quindi  sui nomi che girano, da Roberto Sacanagatti, capogruppo in consiglio comunale ed ex vicesindaco con Faglia, a Paolo Pilotto, attualmente in consiglio provinciale, al «rottamatore» e consigliere regionale Pippo Civati. Una candidatura, quelle dell’ex sodale di Renzi, che spaventerebbe più di qualcuno, e non solo a destra. Resta da vedere quanto conteranno le logiche di partito nella corsa alla nomination, e soprattutto quanta voglia abbia Civati di candidarsi, invece che puntare a un’elezione al Parlamento alle prossime legislative.

Intanto il Pd annuncia i primi risultati del Progetto Monza 2012. Dalla serie di incontri organizzati dai circoli sono scaturite alcune linee guida per il programma venturo. «La mission è costruire una Monza equa, eccellente e sostenibile alla luce di cinque parole chiave: legalità, equità, merito, lavoro e sostenibilità». Tra i temi caldi, la valorizzazione della Villa Reale, la riduzione delle volumetrie della variante al PGT e il sostegno alla mobilità «dolce» e alle famiglie; attenzione sarà dedicata anche a costruire nuove opportunità imprenditoriali per i giovani monzesi.

 

Aggiornamento. Come richiesto dai lettori, ecco il documento diffuso dal segretario del PD Monza Marco Sala durante la conferenza stampa.

 

20111006-primarie-pd-120111006-primarie-pd-220111006-primarie-pd-3

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?