Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

20110305-burqua-a

Da quando è nata, la Provincia di Monza e Brinza non brilla per attivismo. Perdite di tempo e buffonate all'ordine del giorno più dei problemi. L'ultima? La passerella in burqua delle consigliere della Lega

 Quando vi alzate la mattina qual è la prima cosa a cui pensate di questi tempi? Il lavoro? l'affitto? il traffico? la salute? i figli? A quanto pare i consiglieri provinciali della Lega Nord hanno altri pensieri, beati loro. Così nella seduta di giovedì scorso hanno pensato bene di mettere in scena una buffonata bella e buona. Due di loro hanno indossato il burqua e hanno fatto la passerella, così come mostra il video e come racconta il corrispondente di Repubblica, Gabriele Cereda:

Due consigliere provinciali leghiste sfilano in aula con il burqa, a Monza, e scoppia il putiferio. I lumbard avevano presentato un ordine del giorno per vietare alle donne arabe di indossare il velo integrale nelle cittadine della provincia brianzola e per convincere gli oppositori della bontà della loro protesta hanno coperto da capo a piedi le colleghe Paola Gregato e Donatella Galli. In aula si è scatenata la protesta: l'opposizione ha abbandonato i banchi e replicato duramente alla trovata della Lega. "In questo modo si intralciano i lavori. La prossima volta che parleremo di crisi del lavoro porteremo in aula i cassaintegrati. Ci sembra un problema più serio", dice Domenico Guerriero, capogruppo del Pd (di Gabriele Cereda)

 

{flv width="640" height="360"}burqa_provincia{/flv}