Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20101019-Tuning-a

Il giovedì sera a Monza si radunano centinaia di auto modificate e con la musica a palla.
Per Elena Colombo disturbano e sporcano, per l'Assessore Villa è tutto a posto

L'assessore Villa è quello noto in Brianza per i comunicati stampa che dirama quando orgoglioso annuncia che la polizia locale ha comminato multe ai clienti delle prostitute ma non dice nulla se a San Fruttuoso una donna viene sciolta nell'acido e i cittadini sono terrorizzati. Stavolta si cimenta con la risposta all'interpellanza che Elena Colombo, consigliere comunale di Città Persone, gli aveva rivolto tempo fa a proposito dell'appuntamento settimanale degli appassionati di tuning nei pressi dello stadio a Monza.
La Colombo segnalava: «I cittadini dei quartieri monzesi interessati dalle effettive competizioni hanno più volte protestato con tutte le forze dell’ordine, talvolta è stato risposto che erano manifestazioni autorizzate (possibile?), ma una cosa è autorizzare raduni di appassionati di motori, un’altra autorizzare gare sulle strade cittadine!» e sottolineava «I problemi sollevati dagli abitanti di edifici contigui gli spazi dei raduni segnalano rumore per i motori “potenziati” accesi, musica ad alto volume (modifica sonora anche, ossia con casse potenti), il pericolo di ulteriore inquinamento atmosferico, la mole di rifiuti lasciata nei ritrovi (addirittura nel parcheggio APA non vengono rimossi perché area privata), bicchieri, bottiglie e cartacce (c’è anche un furgone di bevande e cibi per i partecipanti), con musica e un dj, oltre soprattutto alle gare di velocità, con manovre anche pericolose come l’inversione di marcia.»

Insomma la caciara darebbe fastidio agli abitanti della zona e i partecipanti non brillerebbero per pulizia e rispetto. Ma per Villa è tutto ok: è gente che liberamente si riunisce, esibisce auto modificate legalmente e nessuno gli può vietare di avere impianti audio da concerto. Che ne pensano i cittadini?

20101019-risposta-assessore-su-tuning

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)