Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

20081017-grappolo-uva-rossa-c-ch.jpg

Questa mattina assieme al presidente della Commissione Regionale Agricoltura e commercio, a Coldiretti e a Legambiente abbiamo presentato una legge sui prodotti agricoli di origine regionale a partire da cinque considerazioni.

  1. Per trasportare un Kilo di frutta dall’Argentina all’Italia un aereo rilascia 16 KG di CO2
  2. Nel 2009 per le famiglie italiane la spesa alimentare aumenterà di 332€ all’anno
  3. Il 20% delle famiglie non arriva alla quarta settimana
  4. Per ogni euro speso dai consumatori per acquistare prodotti alimentari ben 60 centesimi vanno per il trasporto e la distribuzione
  5. Un pasto medio che noi consumiamo percorre almeno 1900 KM ( aereo, nave, camion o altro ) prima di arrivare sulla nostra tavola

La nostra legge, firmata sia da consiglieri di destra che di sinistra, prevede :
A) i servizi di ristorazione affidati ad enti pubblici ( ospedali scuole università province comuni ecc ) , devono garantire che nella preparazione dei pasti siano utilizzati prodotti agricoli di origine regionale
B) La Regione e i Comuni devono favorire la vendita diretta dei prodotti agricoli regionali da parte degli imprenditori agricoli ( farmers market )
C) I Comuni devono riservare spazi all’interno dei mercati per la vendita dei prodotti regionali
D) Il marchio regionale per i prodotti agricoli di cui sopra e per i ristoranti che fanno uso solo di prodotti agricoli legati al territorio.
La filosofia è semplice : il cibo meno viaggia meno produce inquinamento e meno costa.
Secondo me è una legge utilissima , diamoci da fare per sostenerla.

Da Carlonellarete