Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Domenica 1° giugno la Brianza è di scena presso la libreria Liberamente di Oggiono (LC), via Longoni 27/29 e in concomitanza con l’iniziativa culturale “Su Antiche Tracce” dell’associazione Brianza Nostra, saranno presentate due serie di plaquette dedicate edite dall’Opificio Monzese delle Pietre Dure. Leopardi in Brianza è una pubblicazione in dieci libretti con traduzioni in lèngua ìnsubra dei più celebri Canti di Leopardi curate dall’autore Renato Ornaghi, affiancate da suggestive immagini brianzole del fotografo Marsala Florio. Accanto a ogni traduzione viene ambientato il Canto leopardiano in un tipico contesto brianzolo (il lago e la collina di Montorfano, il Campanone di Colle Brianza, il Buco del Piombo a Erba, eccetera). Ogni Canto di Leopardi tradotto in lèngua è quindi un piccolo viaggio, una piccola scusa per parlare in dettaglio del territorio brianzolo e dei suoi grandi (e spesso sconosciuti) tesori ambientali, storici o artistici che nasconde.
Brianzolitudine è una raccolta in divenire di fotografie e testi poetico-descrittivi dedicati alla storia, ai personaggi e ai luoghi più tipici del territorio brianzolo. Con testi scritti da Renato Ornaghi e fotografie di Marsala Florio, Brianzolitudine ha una piccola-grande ambizione: diventare la Guida Baedeker della Brianza raccontando non solo notizie eclatanti, ma anche aneddoti di piccola umanità, per cogliere lo spirito più vero del territorio brianzolo restando fedele a quel motto in esergo a ogni libretto: Brianza come stato d’animo.
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?