Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

 

 

2020.08.01 presentazione

 

Print Friendly, PDF & Email

“Pronti, Ripartenza, Via!”

La Cgil di Monza e Brianza si prepara ad accompagnare le lavoratrici e i lavoratori anche nella ripresa

Il rilancio tra tutela individuale e collettiva, un evento online per fare il punto

Più si allontanano le fosche nubi della pandemia da Sars-Cov-2 che, almeno nel nostro Paese, dopo mesi terribili, sembra sotto controllo, più si addensano le preoccupazioni per le conseguenze sul piano economico e sociale.

Anche nel nostro territorio, sono molti i settori in sofferenza che non sanno come e se riprenderanno a crescere. Intanto, per alcune fasce di popolazione è già emergenza sociale: cresce, infatti, il disagio delle famiglie che erano già vulnerabili. Un equilibrio precario preesistente all’emergenza sanitaria e che, a seguito del lockdown, si è aggravato e rischia di trascinare molte persone sotto la soglia di povertà.

Sono diversi gli indicatori inquietanti registrati in queste settimane dagli operatori della Cgil in tutte le sedi distribuite sul territorio di Monza e della Brianza. E, anche se la Cgil brianzola non si è mai fermata, anche nei giorni più difficili di questa emergenza, da qualche giorno il sindacato di via Premuda ha intensificato l’attività per rispondere alle tante esigenze emergenti.

Di come la Cgil si è attrezzata per accompagnare le lavoratrici e i lavoratori di Monza e Brianza in questa delicata fase di ripresa se ne discuterà in “Pronti, Ripartenza, Via!”, un’iniziativa in diretta Facebook con Eliana Schiadà, segretaria Cgil Monza e Brianza, e Davide Cappelletti, Direttore provinciale del Patronato Inca Cgil. L’appuntamento è alle 16 di martedì 16 giugno sulla pagina social del sindacato di via Premuda.

La sede di un sindacato come il nostro è un osservatorio importante per conoscere l’andamento economico e sociale di un territorio”, spiega Schiadà. “Dall’inizio di questa emergenza abbiamo messo in campo risorse straordinarie per assistere le persone nelle diverse esigenze – continua –; lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati, giovani, che hanno visto nel sindacato un luogo di ascolto che praticamente non ha mai chiuso: cittadini che oggi hanno bisogno di essere accompagnati nel difficile percorso della ripresa”. 

L’iniziativa servirà anche per presentare il nuovo sito www.cgilbrianza.it, un altro strumento al servizio dei lavoratori di questo territorio.


 

 

Print Friendly, PDF & Email

Mercatone 1, Filcams-Cgil

Assemblea e Presidio mercoledì 17 luglio dalle 17:00 al punto vendita di Cesano Maderno – via Don Luigi Viganò 93

Tutti gli impegni sono stati disattesi e gli unici a pagare sono le lavoratrici e i tanti truffati. Il silenzio del governo è assordante. Chiediamo di rispondere alle richieste unitarie delle Organizzazioni sindacali, individuando una soluzione politica per integrare il reddito delle lavoratrici, dimostrare con atti concreti la volontà di abolire le situazioni di povertà in cui le 1860 lavoratrici del Mercatone 1 sono precipitate. Chiediamo di convocare immediatamente il tavolo di confronto sulle prospettive future!

Filcams-Cgil Monza e Brianza

 

Print Friendly, PDF & Email

MARZO DONNA 2019. Un mese di iniziative in occasione della Giornata Internazionale della Donna.

Torna anche quest'anno la rassegna MARZO DONNA 2019 con un programma ricco di iniziative che spazieranno dal teatro alla musica, alla letteratura, all’arte visiva, all’impegno civile. La rassegna è promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Vimercate in collaborazione con numerose associazioni del territorio, in occasione della Giornata Internazionale della Donna. “Marzo Donna sta sempre di più diventando un appuntamento irrinunciabile per la nostra città, con il suo carico di bellezza e stupore per un programma eterogeneo, ispirato alla poesia come denominatore comune, ma dove ognuno può trovare il proprio percorso – dichiara Emilio Russo, Assessore alla Cultura del Comune di Vimercate - Un’invasione pacifica, ma piena di passione lungo tutto il mese. Presenze eccellenti, nuove generazioni, il mondo del lavoro e della solidarietà. Una Vimercate che a Marzo si vestirà di parole, suoni, pensieri carichi di quella sensibile concretezza, di quello sguardo tra il cielo e la terra, di tutto quello che significa essere donna nel tempo presente. Marzo Donna 2019: un regalo che loro, le splendide protagoniste, offrono a tutta la città. Grazie, davvero a tutte!” La rassegna prevede 5 mostre: “Forme e colori”, la tradizionale mostra con le opere delle artiste locali in Villa Sottocasa, una mostra fotografica presso la Galleria della Biblioteca, due mostre presso lo Spazio espositivo Sorgente di Oreno e una collettiva d'arte al femminile presso Dima Art&Design. In programma, incontri e recital con nomi di prestigio: Paola Maugeri presenta e ci racconta il suo libro Rock and resilienza, Claudia Donadoni in una conferenza-spettacolo ripercorre la storia di Rusina, accusata di stregoneria dalla Santa Inquisizione e immolata sul rogo, Gianna Coletti racconta, recita e canta le figure di donne nate dalla fantasia di autori milanesi, da Giovanni Testori a Enzo Jannacci, da Alda Merini a Franca Rame. Diversi saranno i concerti: la voce penetrante e raffinata di Elisabetta Citterio (Musicamorfosi), il coro gospel dello Sbaraglio, gli allievi del Conservatorio di Milano. Molte le iniziative dedicate alla poesia e alla letteratura: una conferenza allo Spazio Heart, “Poeti in vetrina” declinato al femminile presso Dima Art&Design, poesie dal mondo proposte dal COI Vimercate, Virginia Woolf, Alda Merini, Emily Dickinson, haiku e aforismi nelle diverse iniziative delle associazioni. Impegno civile con storie di lotta per la conquista dell'emancipazione e contro ogni violenza: “Dodici sedie rosse contro il femminicidio” (Sorgente), la conferenza “La figura della donna nel 20° secolo” (ACLI), il film “Cosa dirà la gente” (cineforum Bloomcinema), la storia della “Stria” Rusina raccontata da Claudia Donadoni, la mostra fotografica di Nicoletta Grillo per raccontare l'impegno degli anni '70, il recital di Paola Luffarelli “Racconti di donne semplici che hanno fatto la Storia”. Tutti i dettagli (date, orari, luoghi e modalità d'ingresso) su www.comune.vimercate.mb.it.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

CEDERNA, C’È IL PROGETTO PER LA BIBLIOTECA

Nel Bilancio 2019 previsti 350 mila euro per la riqualificazione degli spazi, la messa a norma degli impianti e una maggiore efficienza energetica

 Monza, 22 febbraio 2019. Biblioteca, c’è il progetto. Mercoledì 20 febbraio l’Assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa e l’assessore ai Sistemi Bibliotecari Pier Franco Maffé hanno presentato gli interventi previsti per la struttura di via Zuccoli alla Consulta di Quartiere.

Un progetto per rimettere la Biblioteca al centro del quartiere. «Un impegno rispettato». Con queste parole i due assessori hanno presentato il progetto di riqualificazione della Biblioteca ai residenti. «L’Amministrazione ritiene questo spazio centrale per il quartiere. Lo dimostra questo progetto e le risorse investite con cui vogliamo riportare la Biblioteca al centro della vita sociale di Cederna. Per questo era necessario intervenire. E anche perché da almeno quindici anni non erano stati fatti interventi di manutenzione».

Nel cuore di Cederna. La Biblioteca del quartiere Cederna, all’incrocio tra via Zuccoli e via Brunelleschi, è un edificio costruito nella prima metà degli anni Sessanta su due piani, seminterrato e rialzato di 500 mq. complessivi (250 mq. per piano).

Gli interventi. Il progetto prevede tre ambiti di intervento. Il primo è una riorganizzazione degli spazi ripristinando il collegamento originario tra i due piani. Ciò consentirà uno sviluppo più moderno e innovativo dei servizi bibliotecari, con spazi per la consultazione e l’uso delle nuove tecnologie. La seconda area riguarda la riduzione del consumo energetico dell’edificio con la sostituzione degli infissi esistenti con infissi a bassa trasmittanza termica, cioè in grado di ridurre la dispersione. Il terzo ambito di intervento riguarda l’adeguamento normativo degli impianti tecnici (igienico – sanitario e antincendio).

Tempi e costi. Entro giugno sarà completato il progetto definitivo. Seguirà il progetto esecutivo, la gara d’appalto e poi l’inizio dei lavori che si stima avranno una durata di nove mesi. L’investimento previsto è di 350 mila euro.

 

Print Friendly, PDF & Email

01 Come preparo il testo

 

02 Come preparo la foto di apertura

Se non hai Photoshop o altro programma per ritagliare le immagini, qui il sito per farlo online (devi avere Flash installato e attivo): pixlr.com/editor

 

03 Come preparo le immagini

Se non hai Photoshop o altro programma per ritagliare le immagini, qui il sito per farlo online (devi avere Flash installato e attivo): pixlr.com/editor

 

04 Come faccio login

 

05 Come creo un nuovo articolo

 

06 Capolettera e virgolettati

 

07 Come inserisco le immagini

 

08 Come inserisco le tag 

 

09 Come inserisco un video da YouTube e la didascalia

 

10 Come modifico un articolo già esistente

 

Print Friendly, PDF & Email

 

Ti ringraziamo
per il sostegno al nostro impegno.
La redazione di Vorrei.

 

Print Friendly, PDF & Email

Vietato il tutto maiuscolo.
Titolo, sottotitolo, titoli di paragrafo e tutto il resto vanno in MaMi: iniziale in maiuscolo, tutto il resto in minuscolo.

 

Il titolo
Il titolo deve spiegare in modo chiaro il contenuto dell’articolo e dare l’informazione più importante. Non deve essere troppo lungo (max 60 battute).

 

La foto di apertura
La foto di apertura deve essere rigorosamente quadrata e di dimensioni 200 x 200 pixel, allineata al centro. Non serve fare i furbi e caricare una foto grande, piccola, rettangolare e ridimensionarla deformandola.

 

Il sottotitolo
Il sottotitolo deve dare dettagli dell’informazione più importante in modo chiaro. Non deve superare le due righe. Va in grassetto non corsivo (circa 170 battute) e allineato al centro.

 

Le cinque W
Il primo paragrafo deve contenere tutte le parole e informazioni più importanti dell’articolo: nomi, luoghi, argomenti. Seguendo la regola delle 5 W è semplice:
(What) cos’è successo
(Who) chi è il protagonista
(When) quando
(Where) dove è accaduto
(Why) se si conosce, il perché

È molto importante perchè si danno al lettore le informazioni che gli permettono di capire se per lui vale la pena continuare a leggere o meno.
Meglio curate questi particolari, più persone vi leggeranno.

 

Le foto grandi
Le foto grandi possono essere di larghezza massima 700 pixel. Massima significa che non devono essere tutte per forza così grandi ma solo se significative, belle ed efficaci.
Le immagini vanno sempre ottimizzate prima di essere messe online, un jpeg di queste dimensioni può pesare da 35 a 350 Kb, abbassate la qualità al minimo possibile. Quelle piccole non dovrebbero superare i 10 Kb. I nomi dei file delle foto devono seguire l’impostazione:

annomesegiorno-argomento.jpg  (es: 20091201-monza.jpg)

 

Per ridimensionare, ritagliare, ottimizzare le foto potete usare questa app direttamente online: apps.pixlr.com/editor

 

Alcune raccomandazioni importanti
Non usate mai le forme punteggiate come Prof., Arch., Dott.; se è proprio necessario, usate quella estesa e in minuscolo: professore, architetto, dottore. Se potete, evitate del tutto. Gli aggettivi vanno sempre in minuscolo (es. milanese, brianzolo, monzese), in maiuscolo vanno i nomi, ad esempio quando si tratta di un territorio specifico (es. “nel Vimercatese”,  “nell’Alto Milanese”).
Lo spazio va sempre dopo la punteggiatura, non prima:

“ero a casa, dai miei.”;

“Mannaggia alla pupazza... disse”;

 

Rendiamo leggibili i testi lunghi
Il testo va disposto in paragrafi non troppo lunghi, andate a capo spesso (senza esagerare).
Usate il grassetto per evidenziare i passaggi più importanti. Inserite link alle fonti e agli approfondimenti, soprattutto ad altri articoli della rivista stessa (usando il target: _blank per aprirli in nuove pagine, sennò il lettore lascia l’articolo).
I link  vanno assegnati al testo e non aggiunti fra parentesi.
Non usate la sottolineatura.

 

Come fare per le interviste?
Nelle interviste: se usate la sequenza domanda-risposta, la domanda va in grassetto,  la risposta in tondo, non in corsivo, non fra virgolette.

Se inserite le dichiarazioni dell’intervistato nel discorso, usate le virgolette a caporale « », usate gli apici “” solo per i nomi di manifestazioni, titoli di libri, film.

Per le virgolette caporali aperte («) tenere premuto il tasto Alt e digitare dalla tastiera numerica 174; per quelle chiuse (») tenere premuto il tasto Alt e digitare dalla tastiera numerica 175:
Oppure fate copia incolla da qui: «  »  “  ”

 

Non dimenticate le tag
Aggiungete sempre le Tag (o keyword).
Sono fondamentali per mostrare gli articoli davvero correlati. Devono essere in un numero congruo (da 5 a 10 massimo), separate da virgola. Anche un insieme di parole può essere una singola tag, ad esempio “La rivista che Vorrei”.
L’ultima tag da inserire è il vostro nome e cognome.