Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

20130227-bambino-re

Libri. Violenza sui minori: come genitori cosa possiamo fare per limitare il fenomeno e aiutare i nostri bambini a non cadere vittime di questi individui malati e perversi?

 

A ogni nuovo episodio di violenza sessuale sui bambini si rimane senza fiato e si urla vendetta, in nome di quelle piccole vite vigliaccamente violate.
Ma a chi giova la nostra rabbia e il nostro sdegno? come genitori cosa possiamo fare per limitare il fenomeno e aiutare i nostri bambini a non cadere vittime di questi individui malati e perversi?
Io credo si possa lavorare sulla prevenzione di questi fenomeni dilaganti. E' un dovere, un dovere che abbiamo nei confronti dei bambini che a noi si rivolgono per essere tutelati e per cui dobbiamo trovare risposte rassicuranti e utili.
Il titolo che ho selezionato per voi è "Un bambino è come un re" di Alberto Pellai ovvero un percorso di prevenzione dell'abuso per minori ad uso di mamma e papà. L'autore è medico, ricercatore e responsabile del più grande progetto di prevenzione primaria dell'abuso sessuale realizzato in Italia. Apprendiamo nell'introduzione al libro che i percorsi di prevenzione dell'abuso riducono di circa il 50% la possibilità di divenire vittima di abusi sessuali.
Il libro, di agevole e semplice lettura, vi darà gli strumenti per affrontare con successo il percorso di prevenzione coi vostri bimbi.
Allora abbandonate ogni imbarazzo o resistenza! Fatevi trasportare in questo viaggio utile e necessario che parte dalla definizione di abuso, ci illustra chi è un pedofilo, e come adesca le sue vittime, per poi spiegarci come, da genitori, lavorare sulla prevenzione.
Così apprendiamo che dobbiamo insegnare ai bambini a riconoscere i propri sentimenti, esprimere le proprie emozioni e bisogni in relazione alla sessualità, creare un clima empatico, di ascolto e dialogo e insegnare loro che ogni persona è responsabile delle azioni che mette in atto. Impariamo che gli abusanti raccontano che davanti a un bambino che reagisce e tenta di sottrarsi alla vitimizzazione si ritraggono, rivolgendosi ad altri bambini incapaci di riconoscere l'abuso.
Ci viene insegnata la strategia del "GRIDO NO! SCAPPO VIA! CORRO A DIRLO A QUALCUNO!" che un bambino sarà in grado di attuare se lo avremo messo nelle condizioni di riconoscere le sue emozioni e reagire di fronte alle situazioni di disagio. Ma come riuscirci?
Pellai prova a proporre delle filastrocche come "La pancia sceglie" che  portano i bambini ad avere fiducia nelle proprie emozioni e a pretendere emozioni positive o "c'è una cosa tutta mia"  sulll'inviolabilità del corpo o ancora "Non raccontarmi segreti" che insegna ai bambini a non tenere segreti che fanno paura con adulti che lo richiedono perchè non ne hanno il diritto. Si arriva infine a "un bambino è come un re" che è una sintesi efficace di tutto il percorso:

Io so bene come fare
A non farmi molestare.
Del mio istinto io mi fido
E se ho paura grido.
Se non mi sento sicuro
Scappo via come un siluro
Corro forte, corro via
Dalla mamma o dalla zia.
Se qualcuno mi impaura
Una cosa è assai sicura:
raccontare io potrò
agli adulti ciò che so
perché tutti sanno che
un bambino è come un re
importante e assai speciale
mai nessun può fargli male.
E se c’è qualcuno che
Pensa che non siamo re
E per questo ci importuna
Noi con luna sole e stelle
Ne faremo delle belle.
Lo faremo scappar via
E prender dalla polizia.

Si passa poi a una sezione di giochi e racconti, con una parte dedicata al gioco del se... in cui i bambini sperimentando situazioni immaginarie possono attuare strategie difensive e protettive, e uscire vincitori. I bambini impareranno quindi cosa fare se uno sconosciuto gli chiede aiuto o gli propone un passaggio, se sono soli in casa e qualcuno suona al campanello, se qualcuno si presenta a scuola dicendo di essere stato mandato dai suoi genitori. È stato studiato che i bambini si ritroveranno ad affrontare almeno una delle situazioni proposte una volta nella vita. Non fateli trovare impreparati.
Ogni genitore ha il dovere di evolversi per il bene dei propri figli. Invocare la castrazione chimica o la pena di morte per i pedofili non aiuta i vostri bambini nè li mette al sicuro, Pellai e il suo percorso provano a farlo in modo semplice e immediato, ci danno gli strumenti utili per dare ai bambini risposte valide e tutelarli .
Non abbiate paura, vincete ogni imbarazzo, mettetevi in gioco. Possiamo farcela.

Alberto Pellai Un bambino è come un re
Franco Angeli Edizioni, costo 12, 50 euro
Se vi presentate a Monza da Libri e Libri in via Italia 22 o  da Librogiocando  vai Vittorio Emanuele 13 con questo articolo otterete il 10% di sconto sul prezzo di copertina.

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)