Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20150916 calvino

Fra i grandi scrittori italiani del Novecento, Calvino ha restituito alla narrativa, ma soprattutto alla lettura, una dimensione ludica, giocosa, libera. Lettori e collaboratori di Vorrei raccontano il proprio rapporto con la letteratura di Italo Calvino.  Scrivici anche il tuo Calvino: info@vorrei.org

 

Galeotto fu Topolino, lo ammetto. Furono i fumetti Disney, con un benemerito adattamento "topesco", a farmi scoprire Il Visconte dimezzato, dando inizio a un percorso di letture fantastiche (mai aggettivo fu più azzeccato per uno scrittore). La trilogia degli antenati, insieme ai racconti di Marcovaldo e alle Cosmicomiche, mi aprì un mondo fatto di storie architettate con un'allegra precisione, composta di gioco e di studio impastati insieme. Ecco, credo sia questa impareggiabile commistione di fresca improvvisazione e lavoro a tavolino, tale da lasciare al lettore solo l'impressione della prima, lasciando magistralmente in ombra la seconda, a dimostrare la straordinarietà di Calvino nel panorama letterario italiano di ogni tempo.

Fra i grandi scrittori italiani del Novecento, Calvino è senz'altro quello che più di tutti ha restituito alla narrativa, ma soprattutto alla lettura, una dimensione ludica, giocosa, libera: una lezione che un decennio dopo avrebbe portato avanti un altro grande autore come Daniel Pennac. E non è un caso che – insieme al francese – Calvino risulti fra gli scrittori più amati dai docenti di scuola: l'unico, per certi aspetti, ancora capace di parlare agli studenti con una lingua schietta, comprensibile pur nella sua ricercatezza espressiva (non preziosità, ma precisione, appunto).

Tutto questo, però, non può bastare a rendere la grandezza letteraria di Calvino, senza parlare dei suoi meravigliosi personaggi, i suoi caratteri che come prismi rispecchiano vizi e virtù degli italiani (ma non solo). Ecco, forse ancora meglio delle sue stesse storie, sono i personaggi a dare l'idea di quanto sia geniale Calvino. Come fare a non innamorarsi scorrendo la sterminata galleria di personaggi indimenticabili come Medardo di Terralba, Cosimo Piovasco di Rondò, Marcovaldo, Palomar...?

Il più grande di tutti però, quello che mi ha fatto capire quanto Calvino sapesse toccare corde che da lettore trovo imprescindibili, è stato Agilulfo, il Cavaliere Inesistente. Con la sua ostinata e granitica voglia di esserci, quell'armatura vuota mi ha trasmesso – più che insegnato – la nozione di quanto sia vitale la forza di volontà nell'esistenza umana, il desiderio di lasciare il segno, di esserci per fare la differenza, per fare la cosa giusta. Per imporsi non sugli altri, ma sulla vita, sulla propria stessa vita, e darle senso attraverso l'azione.

 

Gli autori di Vorrei
Simone Camassa
Author: Simone Camassa

Nato a Brindisi il 7 maggio del 1985. Insegnante di Italiano, Storia e Geografia nella scuola pubblica, si è laureato in Lettere, in Culture e Linguaggi per la Comunicazione e in Lettere Moderne, sempre all'Università degli studi di Milano. Suona la chitarra elettrica (ha militato in due gruppi rock, LUST WAVE e BLACK MAMBA) e scrive poesie.

Appassionato di sport, ha praticato il nuoto a livello agonistico fino ai diciotto anni, per un anno ha anche giocato a pallacanestro. Di recente, è tornato al cloro.
È innamorato della letteratura in tutti i suoi aspetti, dalla poesia fino al fumetto supereroistico statunitense. Sogna di realizzare un supercolossal hollywoodiano della Divina Commedia, ovviamente in forma di trilogia e abbondando con gli effetti speciali.

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)