Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

2014-11-01-microeditoriaLa fiera della Microeditoria di Chiari, appuntamento interessante del prossimo weekend per chi guarda all'editoria italiana.

 

Il secondo weekend di novembre la Villa Manzotti Biancinelli, il bellissimo  edificio storico della piccola città di Chiari (BS), come da ormai più di dieci anni a questa parte – siamo alla dodicesima edizione – si animerà per l'appuntamento italiano più attento alle piccole imprese editoriali: la fiera della Microeditoria.
La vocazione di questo evento è proprio quello di riunire in un unico luogo le piccole ed indipendenti case editrici, non solo della provincia lombarda, ma di tutt'Italia. E proprio per confermare quest'idea collettiva, ogni anno la fiera ha un tema di carattere universale, che ispira incontri ed appuntamenti al suo interno. La felicità, concetto più che universale e assoluto, è quello di quest'anno e il leitmotiv che si porta dietro è “far crescere il BIL, benessere interno lordo, oltre il Pil”.Simpatico ed azzeccato slogan nato dalla scoperta che alcuni comuni bresciani, tra cui proprio Chiari, figuravano ai primi posti in Italia in quella famosa classifica delle città stilata in base al lvello di felicità dei suoi cittadini. Con sorpresa, stupore e compiacimento, il gruppo della Microeditoria, capitanato da Daniela Mena, direttrice artistica del festival, ha scelto questo tema conduttore, anche in netta contrapposizione con la comune tendenza a reiterare crisi e negatività.

Il programma è ricco di spunti e fa capolino anche qualche volto noto, inseriti per una giusta causa in questo micro bel mondo culturale. Ad esempio, ci saranno lo scrittore di best seller Andrea De Carlo in veste di intervistatore di NiKola Savic, l'esordiente uscito dal talent show letterario Masterpiece (sabato 8 alle 15,30); Paolo Hendel spiegherà Come truffare il prossimo e vivere felici nel suo omonimo spettacolo in cui interpreta il suo famoso personaggio Carcarlo Pravettoni (sabato alle 18.00); il meteorologo di Che Tempo che fa, Luca Mercalli, domenica alle 15.30, insieme al curatore di Ambientebrescia.it e scrittore Marino Ruzzementi, parlerà di filosofia green e ecosostenibilità. Ma oltre a questi infiltrati speciali, un sacco di iniziative parallele sulla felicità oltre l'economia, sul buon cibo, favole e poesia.

Moltissimi appuntamenti e laboratori dedicati ai bambini, coinvolti anche in azioni pratiche e giocose, e la presenza storica delle Librellule, associazione volontaria di lettrici che organizza anche suggestive letture nel bosco. Tempi e spazi sono dedicati a disegnatori e fumettisti (tra cui Biro di Maledizioni) e oltre ai tanti eventi in programma, quasi tutti gratuiti, ci sono anche (e soprattutto, anzi!) gli oltre cento espositori della Fiera.
Un microcosmo di letture possibili e di scoperte per chi va in fiera.
Alla conferenza stampa inaugurale  a Milano presso l'Ufficio del Parlamento Europeo mercoledì 29, era presente anche Saro Trovato di Libreriamo, quest'anno media partner della Microeditoria, che seguirà dal suo portale e supporterà con dei contest online ad hoc. E si è rilevato subito un importante punto di riflessione: la necessità, per un mercato frammentato e delicato come quello che la Fiera propugna, di fare rete, cosa che nella nostra penisola sembra essere quasi impossibile. La Microeditoria è nata proprio per questo, però: perché il detto “l'unione fa la forza è proprio vero”, come dimostra l'incremento annuo di presenze, sia in termini di espositori che di pubblico. Specie quando si è piccoli.

Stimolare la felicità non è affatto un'impresa facile; ma, tanto per restare in tema di detti e di libri, la felicità è fatta di piccole cose (vedi il fortunato romanzo di Arundhati Roy, Il dio delle piccole cose), ecco perché L'impronta, associazione culturale alla base della fiera, ha lanciato un contest sui social network che ribadisce l'importanza proprio dei dettagli.
L'ingresso alla fiera è gratuito, inaugurazione ufficiale venerdì 7 alle 17:30, sabato dalle 10 alle 22 e domenica fino alle 20.

 

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)