Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

 20141018-dechirico-monza

Al Serrone della Villa Reale “Giorgio de Chirico e l’oggetto misterioso” una mostra che innesca nuove energie e collaborazioni a Monza

Nel Serrone della Villa Reale di Monza è in corso sino al 1° febbraio del 2015 la mostra “De Chirico e l’oggetto misterioso”. Curata da Victoria Noel-Johnson della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico in collaborazione con Simona Bartolena, promossa dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e prodotta dalla neonata Vidi di Luigi Rossi con Alef.
Per quello che può interessare il lettore, noi non siamo molto d’accordo con quanto i curatori dichiarano, e cioè che «Giorgio de Chirico è senza dubbio la figura artistica più importante e poliedrica del panorama italiano del Novecento.» Un po’ perché fatichiamo molto ad avere certezze così granitiche in campo artistico e un po’ perché pensiamo che di grandi artisti l’Italia ne abbia avuti molti altri in quel secolo, per fortuna.
In esposizione ci sono 31 opere, datate quasi tutte fra anni Sessanta e Settanta, non esattamente il periodo di massimo splendore dell’artista, eppure ottime per conoscerne la poetica.
Chiarito che non siamo fan del pittore della metafisica, abbiamo comunque a cuore spiegare perché consideriamo l’operazione importante per la città che l’ospita.
Come abbiamo provato a raccontare parlando di quella su Pasolini a Matera, noi crediamo che le mostre debbano avere soprattutto una funzione culturale, molto prima che turistica e spettacolare. Debbano essere tenute in piedi da solide basi scientifiche, rigorosa onestà intellettuale e non debbano farsi prendere la mano da ignobili trovate commerciali. La mostra di De Chirico a Monza oltre a rispondere discretamente a questi nostri criteri aggiunge aspetti assai importanti per una città che aspira a diventare fucina culturale oltre che meta turistica.

Grazie all’investimento di Luigi Rossi (già promotore a Nova Milanese di apprezzabili iniziative artistiche come il Premio Bugatti Segantini, il sito Diatribe e un intenso collegamento culturale con il Sud America), si è innescata una preziosa collaborazione fra bravi professionisti del territorio. Da Chiara Spinnato di Alef (da anni dietro importanti mostre in giro per il Nord Italia) fino ad Areaodeon che ha curato il video in mostra; da Simona Bartolena (anima di Heart a Vimercate) al progettista dell’allestimento (lo studio Cristofori Santi) che per la prima volta ha “rifatto” da zero le luci del Serrone, rinunciando completamente a quelle naturali e installando un sistema nuovo, ad hoc; senza i compromessi visti negli anni scorsi, le opere trovano finalmente la corretta collocazione.
Questo significa non “importare” pacchetti già infiocchettati, le mostre precotte che girano su e giù per la penisola in cerca di allocchi usando lo specchietto di nomi roboanti accostati a cazzo di cane (scusate la finezza, è colpa di “Tutankhamon Caravaggio Van Gogh” a Vicenza). Significa, invece, innescare energie positive, collaborazioni, confronto. È quello di cui ogni città ha bisogno, Monza forse ancor di più perché qui ci sono tanti autori e professionisti in gamba che però poco dialogano, almeno per ora.

 

 

Sede
Reggia di Monza, Serrone della Villa Reale
Viale Brianza, 2 - 20090 Monza
Orari
Dal lunedì al giovedì: 10.00-13.00 / 14.00-19.00 - Venerdì: 10.00-13.00 / 14.00-22.30
Sabato e domenica 10.00-20.00
Biglietti
Intero: 10,00 euro / Ridotto convenzionato: 9,00 euro / Ridotto: 8,00 euro / Scuole: 5,00 euro
Prevendita biglietti
www.ticketone.it
Informazioni
Tel. 039.2312185 / 02 45496874
www.dechiricomonza.com - info@dechiricomonza.com
www.reggiadimonza.it - comunicazione@reggiadimonza.it
http://www.facebook.com/ReggiaDiMonza
Info e prenotazioni scuole e gruppi
Tel. 02 36638600 (dal Lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00)

INCONTRI
Capire Giorgio de Chirico (e il suo tempo)
Quattro incontri con Simona Bartolena, co-curatrice della mostra
Giorgio de Chirico è uno degli artisti più importanti del XX secolo. La sua pittura ha profondamente
influenzato l’evoluzione della ricerca artistica contemporanea. Gli incontri approfondiranno la vita e
l’opera di questo grande artista, mettendole in relazione con la grande rivoluzione delle Avanguardie
di inizio Novecento. Quattro incontri pensati per gli appassionati di arte ma anche per i non “addetti ai
lavori” con l’obiettivo di avvicinarsi all’arte Metafisica.
Calendario
> martedì 14 ottobre, dalle ore 10.00 – 11.30
Giorgio de Chirico e la nascita della Metafisica. Dalla Grecia a Firenze, passando per Monaco di Baviera.
> martedì 21 ottobre, dalle ore 10.00 – 11.30
Nel salotto di Apollinaire: Giorgio de Chirico a Parigi.
> martedì 28 ottobre, dalle ore 10.00 – 11.30
Nell’Italia del Ventennio: il confronto con il Novecento italiano.
> martedì 4 novembre, dalle ore 10.00 – 11.30
Metafisica e Surrealismo. Un rapporto difficile.
Costi
15,00 euro > 1 lezione + 1 ingresso in mostra
45,00 euro > 4 lezioni + 1 ingresso in mostra con visita guidata.
(La visita guidata avrà luogo dopo l’ultimo incontro e la prenotazione è obbligatoria)
CONFERENZA
> Venerdì 7 novembre, ore 20.45
Capire Giorgio de Chirico
La vita, l’opera, la ricerca di uno dei più straordinari artisti del Novecento in una conferenza a cura di
Simona Bartolena.
Costo
15,00 euro > conferenza + ingresso in mostra (La conferenza durerà 1h circa, si accede senza prenotazione
fino ad esaurimento posti).
VISITE GUIDATE
(per gruppi di min. 15 max 30 persone, prenotazione obbligatoria)
Visita guidata in mostra: 70,00 euro a gruppo + 8,00 euro a persona per ingresso in mostra
Visita guidata in lingua inglese: 90,00 euro a gruppo + 8,00 euro ingresso in mostra.
Visite guidata in mostra + visita guidata alla città di Monza: 120,00 euro a gruppo + 8,00 euro a
persona per ingresso in mostra
Per info e prenotazioni gruppi:
Tel. 02 36638600 (dal Lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00)

 

Gli autori di Vorrei
Antonio Cornacchia
Author: Antonio CornacchiaWebsite: www.antoniocornacchia.com

Grafico e art director, ho studiato all'Accademia delle Belle Arti.
Curo campagne pubblicitarie e politiche, progetti grafici ed editoriali. Siti web per testate, istituzioni, aziende, enti non profit e professionisti.
Sono giornalista pubblicista dal 1996 e dirigo Vorrei.

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli