Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

20110228-milano-ictus-a

Giovedì 24 febbraio musica, poesia e teatro si sono incontrati al Binario 7 di Monza
nello spettacolo di Dome Bulfaro ed Enrico Roveris.

Foto © Mattia Marzola

Milano ictus è una produzione di Poesiapresente, il progetto dell’associazione culturale Millegru volto a promuovere la conoscenza e l’approfondimento della poesia contemporanea a Monza. Lo spettacolo inscena il crollo del Duomo di Milano e l’effetto che tale avvenimento suscita negli abitanti della città. La storia è narrata da due protagonisti, il primario di ospedale Ambrogio Colombo ed un cantastorie, spettatori del tragico evento.

La caduta del Duomo rappresenta il tracrollo delle certezze; i milanesi ne sono profondamente scossi e faticano a spiegarsi come “el Dom, che l’ è fa de sass, sass in alt e sass in bass, sass de fòra e sass de dent”, possa essere crollato sotto i loro occhi. Questo è dunque il primo e più eclatante Ictus proposto in scena.

Il tema dell’“Ictus” compare nel titolo e permea l’intera storia; è infatti una parola densa di significato: ictus è un attacco cerebrale, è l’accento ritmico in poesia, è l’ acrostico utilizzato dai Cristiani per fare riferimento a Gesù Cristo, è un colpo, una rottura… un crollo.

 

20110228-milano-ictus-01


Ictus è anche cambiamento: la storia è fatta di ictus; avvenimenti sconvolgenti ed inaspettati creano una profonda frattura nella società e pongono i presupposti per una rinascita, nella storia e nello spirito delle persone che lo vivono.

Il popolo, dapprima attonito e colpito dal mutamento, in seguito reagisce ed agisce con prontezza, ed è proprio sulla dialettica tra Ictus e reazione che si costruisce la storia di Milano e del mondo.

20110228-milano-ictus-02Questa tematica è stata trasmessa al pubblico attraverso la sinergia di poesia, canto e musica; è stato di grande effetto l’ accompagnamento dei percussionisti Danno Compound, che hanno scandito lo spettacolo usando con maestria una imponente varietà di strumenti.

La lingua italiana si è poi intrecciata al dialetto milanese, che evoca la mentalità e le credenze dei cittadini: spesso infatti, frasi e modi di dire dialettali esprimono molto bene le convinzioni del popolo comune, che la lingua italiana non riesce a rendere in modo altrettanto incisivo.

Milano Ictus è uno spettacolo originale e divertente ed anche uno spunto per una riflessione profonda ed estremamente attuale.

Gli Ictus, i colpi ed i cambiamenti non caratterizzano soltanto la storia di Milano ma probabilmente scandiscono la vita di ognuno di noi: anche el Dom che l’è fa de sass può cadere, eppure ad ogni cedimento può seguire una rinascita, ad ogni crollo una ricostruzione.

Foto © Mattia Marzola

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)