Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20090923-corti

Il 26 e 27 settembre i cortometraggi della rassegna milanese gratis al Binario7 di Monza

Avete 2 minuti per decidere di fare un salto a "Monza in Corto 2"  
2° edizione del festival di cortometraggi promosso da Comune di Monza presso il Teatro Binario 7.
2 serate: il 26 e 27 settembre 2009:
2 le parti in cui sono suddivise entrambe, una delle quali è sempre dedicata a Milano Film Festival, appena terminato.

L’occasione però è davvero UNICA: basta dare un occhio al programma per capirlo. Dalle ore 18 alle ore 24 entrambi i giorni verrà proiettata a ciclo continuo una minimaratona di brevissimi filmati, schegge di fantasia e di emozioni da farsi entrare sottopelle. Graffianti a volte, altre divertenti e solari, ma questi cortometraggi meritano la fatica di una maratona, soprattutto se non c’è da sudare ma solo da sedersi in poltrona e lasciarsi catturare da ciò che ci scorre davanti. Numerose sono le pellicole in programma, proiettate in una successione di emozioni e sensazioni che, seppur a volte priva di coerenza, provoca quella sensazione di contrasto che fa nascere riflessioni interessanti. Proprio come accade nella vita di ogni giorno. Voci con toni e timbri differenti ma che, assieme, a cappella, cantano la quotidianità di un mondo multiforme.
Grazie al contributo del Milano Film Festival, sabato ci accadrà di restare sorpresi davanti ai film provenienti dall’Est Europa che, privi del classico e prevedibile sfondo squallido e grigio, sfoggiano invece senza vergogna l’originalità colorata simile al viso di una matrioska. Domenica invece toccherà all’America narrarci storie per nulla scontate e che tacitamente si discostano, con un pizzico di superiorità nello sguardo, dai cliché hollywoodiani che tutti ci aspettiamo.
Sabato la rassegna propone  anche una selezione di cortometraggi psichedelici, i migliori esponenti della “motion graphics” mondiale, esperienza da non perdere sognando ad occhi aperti le meravigliose sorprese che il futuro prossimo della grafica ci riserva.
Domenica è prevista infine una selezione di documentari del Monte Fait. Pellicole  che attenueranno un poco il tono sbarazzino della giornata precedente, lasciandoci vagare con la mente e la fantasia in luoghi ameni e realtà lontane o poco note.

Ognuna delle sezione proposte dura circa un’ora ed è a ciclo continuo, avete quindi ampia scelta dell’orario in cui entrare in sala.
L’ingresso è libero.
Non vedo motivi per non approfittare della bella iniziativa.

Per gli intenditori, gli appassionati e i diffidenti, o semplicemente per chi si fa incuriosire solo ascoltando il suono che il titolo produce se pronunciato tra sé e sé ad alta voce…


Ecco il programma completo dell’iniziativa.

SABATO 26 SETTEMBRE

Milano Film Festival – Cortometraggi dall’est Europa: la nouvelle vague delle giovani produzioni
I nuovi autori del cinema di domani provenienti da Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Ungheria e Slovenia.

Historia o braku samochodu (A story of a Missing Car), di Grezegorz Jaroszuk, Polonia, 2009, 12’
Milos Tomic Kao Vo…, di Milos Tomic, Repuublica Ceca, 2003, 2’
Mihai si Cristina, di Cristian Nemescu, Romania, 2001, 15’
Styri (Four), di Ivana Sebestova, Repubblica Ceca, 2007, 16’
The Counterpart, di Laszlo Nemes, Ungheria, 2008, 14’
Liebeskrank, di Speal Cadez, Slovenia, 2007, 8’
Tot. 67’

onedotzero wow + flutter 09
Una selezione delle opere più innovative e sorprendenti di motion graphics: imnmagini in movimento per il futuro.

zeitguised: peripetics, UK, 2008, 3’
duncan rait + jon marsh: ant and len, UK, 2009, 2’
james brocklebank: it’s what’s inside that counts, UK, 2009, 1’
christian schläeffer: agent orange ready, Germania, 2008, 3’
chiesa, sukarya, temes + kageyama: iran: a nation of bloggers, Canada, 2008, 2’
maxim zhestkov: onedreamrush, Russia, 2009, 1’
oscar sheikh: tancho, Hong Kong, 2009, 4’
lauri warsta: dictaphone parcel, Finlandia, 2009, 3’
tom geraedts: eros, Paesi Bassi, 2009, 3’
bastian bohl + andreas muench: spritze, Germania, 2009, 2’
tomas dieguez: gato curioso [excerpt 1], Argentina, 2008, 1’
bruno dicolla: return as an animal, Brasile, 2008, 2’
las palmas: reset, Finlandia, 2008, 2’
impactist: parallelo story, USA, 2009, 2’
ubik: voxel, UK, 2009, 2’
jean-paul frenay: artificial paradise inc., Belgio, 2009, 3’
xavier chasseing: scintillation, Francia, 2009, 3’
fillipe lyra + william paiva: voltage, Brasile, 2008, 4’
pedro mari: hello world, UK, 2008, 1’
tomas dieguez: gato curioso [excerpt 2], Argentina, 2008, 1’
clemens kogler: arbeit 2.0, Austria, 2009, 3’
murat pak: garamond?, Turchia, 2009, 1’
julien vallée: globo logos, Canada, 2008, 1’
superestudio/lamole: psychoscopic, Argentina, 2009, 1’
nazim moisés: essay 1, Argentina, 2009, 2’
rimantas lukavicius: the balance, Lituania, 2009, 2’
mato atom: docking, USA, 2009, 1’
johnny hardstaff: cherry girl, UK, 2009, 1’
michael paul young [you work for them]: this is agostina, USA/Tailandia, 2008, 2’
tomas dieguez: gato curioso [excerpt 3], Argentina, 2008, 1’
james wignall, ruffmercy + hush: tranquility fat yak happy fun show, UK/USA, 2009, 5’
yibi hu [aka eb]: lucky, UK, 2008, 2’
paris mavroidis: divers, USA, 2009, 3’
Tot. 70’

DOMENICA 27 SETTEMBRE

Faito Doc Festival
Una selezione di cortometraggi dal festival tematico del documentario del Monte Faito.

Minot, North Dakota, di Angelika Brudniak e Cynthia Madansky, Austria/USA, 2008, 18’
Was weiss de tropfen davon, di Jan Zabeil, Germania, 2007, 12’
Last in the line, di Dylan Drummond e Blair Scott. UK, 2006, 10’
Was ubrig bleibt, di Fabian Daub e Andreas Grafstein, Polonia/Germania, 2008, 16’
Help is coming, di Ben Mor, USA, 2006, 8’
Tot. 64’

Milano Film Festival  - Cortometraggi del Continente Americano
Un viaggio tra Stati Uniti, e America del Sud alla riscoperta dei una tradizione cinematografica variegata e innovativa.

Corredorers de verano (Summer Runners), di Ana Guevara e Leticia Jorge, Uruguay, 2008, 14’
A nick in time, di Be Garrett, USA, 2006, 12’
El gran salto, di Belén Lemaitre, Messico, 2005, 12'
Just like the movie, di Michael Kosakowski, Austria/USA, 2006, 21’
El reloj, di Marco Berger, Argentina, 2008, 15’
Guide Dog, di Bill Plymptoon, USA, 2006, 5’
Tot. 79’


Link utili:
Milanofilmfestival
Festival tematico del cinema documentario del Monte Faito
Portale italiano dedicato alla grafica in movimento
Esterni, Ri-distribuzione , partner dell’iniziativa “Monza in corto2”

Teatro Binario7, Monza

 


Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)