Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

emergency day
Le attività dell'Associazione di volontariato presentate ai cittadini monzesi fra giochi e foto-ricordo

 

Alla fine è stato Emergency Day. Nonostante fosse il 18 giugno e la tentazione di fuggire dalla città per raggiungere ben più ameni lidi fosse tanta, e nonostante la pioggia che, a intervalli, ha accompagnato la giornata fino a tarda sera, si è tenuta in piazza Trento e Trieste a Monza la festa di Emergency.

Chi scrive era presente ed ha potuto cogliere l’impegno e la passione di tutti i volontari del gruppo che hanno dedicato tempo ed energie ad organizzare una giornata pensata per tutti, con musica e divertimento, ma anche di condivisione ed ascolto. Se questo era lo scopo, senza dubbio è stato raggiunto. Sin dal primo mattino stuoli di bambini accompagnati dai genitori hanno lanciato l’assalto ai gonfiabili allestiti in piazza, portandosi a casa, alla fine, anche la classica foto-ricordo della giornata, scattata e stampata in tempo reale dai volontari di Emergency.

 

emergency day 002

 

Grazie all’Associazione ludica centro pisicomotorio di Monza i più piccoli hanno anche potuto sbizzarrirsi nel plasmare figure con la creta. Per gli appassionati di vintage, sono stati allestiti due banchetti di libri ed oggetti, mentre i bambini hanno continuato a divertirsi con palloncini e torce infuocate.

Nel pomeriggio, tra un acquazzone e l’altro, si sono alternati su un palco montato per l’occasione il gruppo Clam Chowder, che si è esibito in musiche jazz e spiritual, e il gruppo “Wangy Blues Machine”.

Non poteva in ogni caso mancare l’happy hour; ci hanno pensato i volontari della Cooperativa Il Villaggio Globale di Monza, che, presenti anch’essi sin dal mattino con un proprio banchetto, hanno offerto un ottimo aperitivo, equo e solidale, naturalmente.
Verso sera ha poi preso la parola la Dott.ssa Maria Luigia Quattrociocchi, cardiologa e collaboratrice di Emergency nel progetto regionale di cardiochirurgia in Africa, salita sul palco per raccontare della propria esperienza sul campo. La giornata si è infine conclusa con un potente temporale estivo sotto le note folk e celtiche del gruppo “Drunk Butchers”.

 

emergency day 003

 

Gli autori di Vorrei
Author: Paola Garlaschelli
I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)