Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

«La sera di sabato 30 ottobre, giovani animalisti rincorsi e inseguiti a Correzzana e infine minacciati e aggrediti da un manipolo di ragazzotti armati di spranghe e bastoni che urlavano "Viva il Duce, Viva Hitler" e "Sparite comunisti di merda!"».

Dal sito del PD Monza e Brianza

L'inquietante episodio di violenza di ieri sera (30 ottobre 2010) finirà in Parlamento e in Consiglio provinciale di Monza e Brianza, grazie a due interrogazioni urgenti che saranno presentate da una deputata radicale eletta con le liste del PD e dal consigliere provinciale del PDL, Luca Procaccini.

Gli ambientalisti del Coordinamento "Fermiamo Harlan", Gaia Onlus e Animalisti Italiani, accompagnati dall'ex deputato Stefano Apuzzo, Presidente di Amici della Terra Lombardia, stavano incasellando volantini di condanna della vivisezione e dell'allevamento "Harlan" che ha sede proprio a Correzzana. L'enorme capannone colmo di animali, sito in Via Fermi 8, fa parte dell'azienda multinazionale che alleva cani, gatti, conigli e altri animali destinati ad essere torturati nei laboratori di vivisezione. Il Gruppo di giovani ambientalisti stava volantinando e incasellando quando sono apparsi due figuri, usciti dallo stabilimento Harlan (uno dei quali sarebbe stato identificato come il responsabile della sicurezza dell'azienda), che hanno iniziato a seguire minacciosi con la propria auto gli animalisti, sfrecciandogli vicino. Uno dei due figuri di "Harlan" si è anche fiondato in un bar in piazza uscendone trafelato.

Preoccupati dallo sgradevole pedinamento e temendo una "chiamata di rinforzi" di loschi figuri, gli ambientalisti hanno chiamato i Carabinieri. In seguito ad un primo controllo dei documenti, il gruppo di giovani ha proseguito a incasellare i volantini. All'improvviso, è apparso (usciti dal medesimo bar) un gruppo di circa 8 ragazzotti armati di spranghe e bastoni che hanno rincorso e aggredito le ragazze urlando "Viva il Duce, Viva Hitler, Fuori dalle palle comunisti di merda".

I giovani animalisti si sono sottratti al pestaggio citofonando ad un caseggiato e rifugiandosi nel cortile e in casa di una famiglia del posto. L'abitazione veniva, nel frattempo, fatta oggetto di lancio di sassi e bastoni e il gruppo di facinorosi di estrema destra non accennava a voler abbandonare il campo.

Solo il pronto intervento dei Carabinieri della Stazione di Seregno, richiamati sul luogo dagli animalisti ha permesso di riportare la calma e di far cessare l'assedio dei violenti. I militari hanno raccolto le testimonianze dei giovani e della famiglia che li ha fatti rifugiare e ispezionato la zona, ma dei figuri armati di bastoni non v'era più traccia.

"Presenteremo un esposto denuncia contro ignoti", affermano gli animalisti, "la cosa più inquietante è che a Correzzana la Harlan la faccia da padrona, affidandosi a personaggi di dubbia professionalità e riuscendo chissà come a far sbucare dal nulla gruppi di giovani estremisti di destra armati di spranghe per cacciare gli odiati animalisti al grido di Viva Hitler!". "Interpelleremo anche la sede statunitense della multinazionale per sapere se questi sono i figuri ai quali l'azienda affida la propria "sicurezza"", conclude Stefano Apuzzo di Amici della Terra-Friends of The Earth.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)