Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

Birra

Un vero e proprio boom per i birrifici artigianali in tutta Italia. E in Brianza?

Diciamolo subito: siamo gli ultimi in Europa. In Italia, con i nostri 30 litri di birra pro-capite all'anno, siamo ben staccati dal resto dei paesi EU. Solo i nostri cugini francesi (anche'essi produttori prevalentemente di vino) sono quasi ai nostri livelli, mentre il resto d'Europa viaggia su livelli di consumo ben più elevati (la media europea è di oltre 75 litri a testa. Fonte: rapporto Assobirra 2009).

 

consumo di birra in Europa
clicca per ingrandire

 

Nonostante ciò, in Italia da qualche anno i birrifici e micro-birrifici stanno attraversando un periodo di forte espansione, tanto che si può parlare di un vero  e proprio boom. Sempre più spesso nascono locali e pub dove la birra viene prodotta artigianalmente in loco e piccoli birrifici artigianali con 3-4 dipendenti o con il solo mastro birraio.
Dimostrazione di come il consumo si stia orientando verso  birre artigianali o "da buongustai".

In Brianza possiamo vantare due birrifici artigianali di tutto rispetto, nati da pochi anni ma molto promettenti. Per conoscerli, abbiamo intevistato Marco Rubelli del Birrificio Menaresta di Carate Brianza e Marco Arosio  del Birrificio del Carrobiolo di Monza.

 

logo Menaresta

Il Birrificio Menaresta è ormai una realtà consolidata nel settore, il suo nome prende spunto dalla sorgente del Lambro, che "un po' mena e un po' resta" e il cui simbolo ricorda la "sperada", la tipica acconciatura Brianzola d'altri tempi.

Quando avete iniziato l'attività? Da cosa è nata l'idea di aprire un birrificio?
Abbiamo iniziato nell'agosto 2007. L'idea è maturata nel corso degli anni: abbiamo avuto l'iniziazione alla birra da ragazzini grazie a un amico belga che ha vissuto per anni in Liguria e a cui è dedicata una nostra birra, la BockstaleleDirk (il suo nome). L'altro socio, Enrico, da sempre "pasticcia" in cantina (vino, liquori, grappe... e ovviamente birra), è agronomo, ha fatto diversi corsi e collaborato con ditte che producono impianti di birrificazione. Io assaggiavo! E spingevo...

Come avete finanziato l'idea?
La nostra idea è stata possibile soltanto grazie all'ottenimento di un importante finanziamento pubblico, tramite Sviluppo Italia  e grazie ai nostri genitori (io e Enrico siamo cugini), che ci hanno aiutato moltissimo. Senza questi due aiuti fondamentali non ce l'avremmo fatta. In Italia va così...

Qual è il vostro mercato principale?
Circa la metà sono locali (pub soprattutto, ma anche qualche ristorante, enoteca e bar), l'altra metà al dettaglio, direttamente in birrificio o tramite alcuni rivenditori. Il mercato è per la quasi totalità brianzolo.

Idee e progetti per il futuro?
Una birra autoctona, con una filiera breve reale. Ed inoltre alcune birre speciali (tra cui una fatta con la pasta madre del pane - una birra acida...).

 

Birre Menaresta 

Le Birre del Birrificio Menaresta

 

Il Birrificio del Carrobiolo, la cui esatta denominazione è "Piccolo Opificio Brassicolo Carrobiolo - Fermentum", è di più recente fondazione, nato all'interno del secolare Convento dei Padri Barnabiti del Carrobiolo.
Una curiosità: pare che a Monza esistesse un birrificio ad inizio secolo, del quale restano solo alcune tracce in cartoline e giornali d'epoca.

Birra Monza

Da cosa è nata l'idea di aprire un birrificio?
Io e Pietro Fontana, il nostro Mastro Birraio, veniamo entrambi da esperienze precedenti come educatori, entrambi appassionati di birre; parlandone è nata l'idea di aprire un piccolo birrificio. Abbiamo iniziato l'attività alla fine del 2008, poco più di un anno fa.

Come avete finanziato il progetto?
Siamo sette soci in totale, ognuno ha contribuito di suo, inoltre abbiamo vinto un bando della Provincia di Milano per l'impresa "creativa", che ha coperto circa il 20% degli investimenti; i Padri Barnabiti del vicino Convento ci hanno dato un grosso aiuto per quanto riguarda la sede. Uno dei Padri è direttamente coinvolto nel progetto e al Convento andranno gran parte degli utili delle vendite, per sostenere le loro opere.

A quale mercato vi rivolgete prevalentemente?
Da qualche mese siamo aperti il sabato per la vendita diretta, riforniamo alcuni locali e pub, e qualche rivenditore locale. Inoltre abbiamo instaurato un rapporto di fornitura con il mondo dei GAS, che sentiamo molto vicino e di cui  alcuni di noi fanno parte.

Come sta andando l'attività dopo il primo anno?
Per ora piuttosto bene, c'è stata una buona risposta nonostante fossimo agli inizi. Lo scorso anno siamo stati in linea con i nostri obiettivi di circa 15.000 litri. Per quest'anno, dopo aver affinato le ricette e assestato la produzione, ci aspettiamo un incremento.

Progetti per il futuro?
Un'idea che ci piacerebbe realizzare è la consegna della birra a negozi e locali di Monza tramite bicicletta o tramite un piccolo carretto, vedremo.

 

Birre Carrobiolo 

Alcune birre del Carrobiolo

 

Riferimenti:

Birrificio Menaresta s.n.c.
Piazza Risorgimento, 1
20048 - Carate Brianza (MB)
www.birrificiomenaresta.com


P.O.B.C. Fermentum S.r.l.
Piazza Carrobiolo, 6
20052 Monza (MB)
www.birradelcarrobiolo.it

 

Gli autori di Vorrei
Author: Antonio Grazioli
I miei ultimi articoli