Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20090713-DIVERTENDO_monza

L'assessore di Monza Sassoli risponde alle accuse del PD con un documento consuntivo dei due anni di lavoro

 

Riceviamo e pubblichiamo.

OGGETTO: risposta al PD “l’assessorato alla chiusura delle
politiche giovanili”

A fronte della campagna di disinformazione e diffamazione promossa da un
partito di opposizione della città di Monza, l’assessorato alle Politiche
Giovanili ha ritenuto opportuno predisporre un documento in cui venissero
sintetizzati alcuni esempi di attività svolte e promosse negli ultimi dodici
mesi di operato.
Si tratta di un chiaro documento che si pone l’obiettivo di rispondere
adeguatamente alle volontariamente distorte supposizioni avanzate da
alcuni consiglieri di opposizione, attraverso un semplice bilancio che metta
in risalto non solo quanto già realizzato da parte dell’assessorato, ma
soprattutto la strategia generale nella quale tutti i progetti sono inseriti.
L’attività dell’assessorato, infatti, sin dall’inizio del suo mandato ha sempre
indicato “talento” e “responsabilità” come i due cardini su cui si basa l’intero
operato e si è posto tre semplici e chiari obiettivi, finora mai disattesi:
· miglioramento delle condizioni di vivibilità della città da parte dei
giovani,che si traduce in: investimenti reali sul fronte degli spazi (reali e
virtuali) ad essi dedicati sia in termini di leisure (quindi del tempo libero) ma
anche in termini di formazione e crescita professionale; maggior
accessibilità alla vita pubblica della città attraverso l’apertura di nuovi e
semplici canali di informazione e scambio reciproco;
· empowerment delle nuove generazioni, attraverso una progettualità a
tuttotondo che: punti al sostegno da parte dell’amministrazione dei “talenti”
dei singoli (siano essi di natura creativa, lavorativa o imprenditoriale), offra
reali strumenti per la valorizzazione dell’impegno giovanile, miri ad aprire
nuovi canali di confronto anche e soprattutto europeo, e che punti a una
maggior responsabilizzazione delle nuove generazioni sul fronte della
tolleranza e del rispetto reciproco.
· Attenzione alla crescita del nostro “capitale umano”, tutelando i
giovani e i giovanissimi contro fenomeni di emarginazione, violenza e
degrado sociale, attraverso la promozione di azioni coordinate in grado di
contenere devianze e quindi favorire l’accrescere di un contesto di socialità
positiva in cui le nuove generazioni possano crescere, confrontarsi e
imparare.
Specificatamente, si è ritenuto di rispondere puntualmente ad ogni
supposizione avanzata, attraverso la sintesi di seguito che riporta
fedelmente quanto compiuto sin oggi.

1. Diritto all’autonomia all’informazione e alle pari opportunità
· attivazione di un sito dedicato ai giovani www.monzagiovani.it
· imminente attivazione del sito www.hubyoung.it , con le opportunità per i
giovani offerte da tutto il territorio provinciale
· business angels e concorso di idee, azione di sviluppo
dell’imprenditorialità, della creatività attraverso momenti di formazione e
accompagnamento alla realizzazione dell’idea creativa/imprenditoriale,
nonché messa a disposizione di risorse economiche per lo start up
d’impresa. Azione considerata di rilievo da parte di regione Lombardia,
destinata a essere proposta come best practise da replicare sul territorio
lombardo
· partecipazione al progetto per volontari servizio civile, al fine di offrire
l’opportunità di lavorare al servizio della città e di vivere un’esperienza di
formazione e crescita con altri giovani (bando di reclutamento aperto fino al
27 luglio 2009)
· progettazione sportello giovani polivalente, riguardo alle opportunità per i
giovani offerte dal territorio, dall’Assessorato, con spazio dedicato al lavoro
a partire da settembre 2010
· Attivazione di un fondo di sostegno per l’acquisto/affitto della prima
casa per le giovani coppie attraverso bando pubblico nel prossimo autunno.
· professione futuro 16/17 maggio 2009 L'iniziativa è stata volta a
raggruppare, in una manifestazione unica, tutti gli operatori del mondo del
“cerca e trova lavoro” presenti nel territorio della Provincia di Monza e
Brianza allo scopo creare conoscenza, divulgazione, offerta al pubblico.
· Brianza Eccellente 29/30 novembre 2008- una proposta di incontro e
formazione rivolta alla futura classe dirigente della Brianza, giovani tra i 25-
35 anni.
· Carta giovani - carta servizi della Città di Monza che contiene interessanti
agevolazioni per un utilizzo di qualità del tempo libero.

2. Diritto alla socialità, agli spazi e alle relazioni significative
· creazione della prima Radio Web di Monza, attiva su www.mwradio.it,
frutto della partecipazione di alcuni “Giovani ambasciatori cittadini” ad un
progetto europeo di “Gioventù in azione”, i quali hanno saputo avvicinare un
significativo gruppo di ragazzi, che hanno dato vita all’esperienza della
radioweb quale strumento per contribuire alla partecipazione della vita sociale
e culturale della città.
· Living hub: un nuovo luogo di aggregazione giovanile in via Cavallotti
· si è provveduto a potenziare l’educativa di strada progetto Omnibus,
ampliando il servizio a totale copertura di tutte le circoscrizioni della città
· attivazione di una ricerca sociale sui giovani della Provincia di Monza e
Brianza (è una delle azioni all’interno dell’Hubyoung)
· creazione di uno skatepark all’interno dell’area dell’ex macello, previsto per
il prossimo autunno
· creazione di un chiosco nei boschetti della Villa Reale nell’estate 2008,
quale luogo d’incontro per i giovani
· festa d’Europa 9 maggio 2009 - gemellaggio con Praga, coinvolgimento
diretto dei giovani monzesi attraverso i rappresentanti d’istituto

3. Diritto alla creatività, espressività e partecipazione
· Attivazione del primo gruppo di lavoro assessorato - rappresentanti
d’istituto di tutte le scuole superiori monzesi, come momento di ascolto,
dialogo, confronto, per un’amministrazione vicina ai giovani. Un’esperienza
unica e senza precedenti, che ha già dato grandi risultati sul fronte della
conoscenza e collaborazione Giovani- Ente Pubblico.
· Overground verrà mantenuto anche per l’anno 2009. Su specifica proposta
dei giovani coinvolti nel living hub, la finale è prevista per il mese di
settembre presso lo skatepark del NEI, nuovo luogo di ritrovo per molti
giovani .
· Progetto MIAM “Monza in arte Monza”, rivolto ai giovani delle scuole
superiori Isa e Preziosine per la progettazione di opere di arte urbana
destinate alla riqualificazione di alcune zone della città. Le due opere sono
state progettate durante l’anno scolastico e attualmente sono in fase
realizzativa.
· Solstizio d’inverno 2008 sul tema “vivere la città”, realizzato con il
coinvolgimento di tutti i cag e le associazioni giovanili del territorio.
· Living hub: servizio di progettazione partecipata con i giovani monzesi con
offerta di uno spazio di aggregazione ulteriore
· DivertendoMonza 2009 una rassegna musicale estiva in centro Monza
realizzata dai band giovanili
· Monza Music Contest 2008 una rassegna musicale invernale in centro
Monza realizzata dai band giovanili
· Creativi in impresa: altra azione dell’hubyoung che prevede su Monza
diversi workshop sulla creatività e le arti multimediali; nel mese di giugno è
stato effettuato il primo workshop a cura di Area Odeon

4. Attivazione della rete territoriale a supporto dei giovani
· Attivazione della consulta degli Assessori alle politiche giovanili della
Brianza per lo sviluppo di azioni coordinate e sinergiche, il cui risultato più
efficace è stata l’attivazione del primo progetto provinciale (Monza,
Seregno, Desio, Vimercate, Lissone, Muggiò, Brugherio) per le politiche
giovanili,“HUBYOUNG”, che si è collocato al primo posto della graduatoria
regionale, nonché il suo prosieguo “A4A- Seregno” sul bando expo2015.
Tali progetti innovativi hanno attratto nuove risorse per i giovani della nostra
provincia, evidenziando la natura delle politiche giovanili come politiche di
sviluppo locale.
· In data 22.12.2008 costituzione della rete di 22 partner tra soggetti pubblici
e privato sociale, sul territorio provinciale, costituitasi Associazione
Temporanea di Scopo, per la realizzazione del progetto Hubyoung.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)