Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

20090420-StaffettaPartigiana

Il 26 aprile in bici per la Liberazione e la Resistenza

 

Riceviamo e pubblichiamo

L’A.N.P.I. di Monza, la Circoscrizione 3,  il FOA Boccaccio 003, organizzano la prima edizione della  “Pedalata  partigiana monzese”.
Quest’anno, in occasione della ricorrenza del 25 aprile, l’A.N.P.I. di Monza ha deciso di coinvolgere la cittadinanza e la società civile sensibile all’antifascismo nel ricordo di quella stagione dell’Italia che ha visto la liberazione dall’invasore nazista e dal regime totalitario fascista.
Riteniamo importante, nel primo decennio del duemila, ricordare il sacrificio di tanti cittadini monzesi e non, che hanno lottato per la liberazione dell’Italia e hanno perduto la vita in azioni di opposizione al regime fascista; ci sembra essenziale riappropriarci di un ricordo critico e consapevole del nostro passato e un dovere generazionale “passare il testimone”  ai giovani.
Da alcuni anni l’ANPI di Monza ha iniziato un percorso di scambio di esperienze e di realizzazione di iniziative con i giovani per coinvolgerli sempre di più all’interno dell’associazione e cercare di creare un percorso senza interruzione che permetta di trasmettere i valori dell’antifascismo.
In particolare con  i ragazzi del  FOA Boccaccio 003 sono già state realizzate quattro edizioni del volumetto “Monza Partigiana”, videointerviste con personaggi significativi della Resistenza monzese, una cena di sottoscrizione, una festa del tesseramento e quest’anno la “Pedalata partigiana”.
Per l’ANPI collaborare e coinvolgere  i giovani non è solo una enunciazione teorica ma un mettersi alla prova quotidianamente per cercare di smontare pregiudizi ed andare aldilà dell’apparenza.
Le attività progettate e realizzate insieme hanno sempre  avuto una grande partecipazione di pubblico e questo ha spinto ANPI, come ogni anno, a proporre quanto ideato alla Commissione manifestazioni civili del Comune di Monza.
La nostra “Pedalata partigiana” non compare sul manifesto del Comune di Monza perché l’attuale amministrazione non riconosce la legittimità del FOA Boccaccio
Noi invece pensiamo che i gruppi e le persone si debbano valutare in base alla validità di ciò che propongono e sui risultati ottenuti.
Forti di questa convinzione siamo riusciti a coinvolgere anche i sindacati CGIL e CISL che hanno dato un contributo economico all’iniziativa.
Vogliamo anche segnalare che una analoga biciclettata organizzata da Monzainbici  è stata indicata sul pieghevole del Comune di Monza degli appuntamenti di aprile, come realizzata in collaborazione con l’ANPI.
In realtà le due iniziative sono indipendenti, la nostra biciclettata sarà gratuita, metterà in risalto il sacrificio dei Martiri per la Libertà, partirà dalla Circoscrizione 3, farà una sosta alla sede dell’ANPI presso il  Circolo Cattaneo per fare conoscere la nostra associazione e terminerà alla Villa Reale con un discorso della presidente Rosella Stucchi.
Monza, 16 aprile 2009

 

Il percorso

ARTENZA: Circoscrizione 3 San Rocco Via D’annunzio
ITINERARIO
Via San Rocco → via S. Alessandro n 5 (lapide di Barzago e Beretta)
→ via S. Alessandro  n 46 (lapide di Camisotti e Tasca)
→ via Borgazzi n 149 (lapide di Arosio e Barzago dentro l’ex circolo) → si prosegue su via Borgazzi fino a corso Milano → via Agnesi
→ via Marsala (lapide di Mentasti, Paleari e Pennati) → viale Umberto I → via Solferino → tratto ciclabile → via Cavallotti
→ sede ANPI via Vittorio Veneto (lapide di Cattaneo e Villa)
rinfresco/aperitivo
→ via Cavallotti → via Gambacorti Passerini 6 (lapide di Gambacorti Passerini) 
→ via Manzoni → via Cortelonga → piazza San Paolo (lapide di Mengoni)
→ piazzetta Upim (lapide di Centemero e Paleari) → via Italia
→ via Mentana ponte sul Lambro (lapide di Benincasa) → via Ghilini → tratto ciclabile via Buonarroti
→ via S. Pellico (lapide di Dell’Orto e Inzoli) → via Pascoli → via Aguilhon → via Antonietti → via Rota → sottopasso → ciclabile lungo la ferrovia → via Canova → via Raiberti
→ via Enrico da Monza (lapide di Gatti) → via De Leyva → via San Gerardo → Via Zanzi
→ piazza Citterio (lapide di Citterio) → via Petrarca
→ via Boccaccio – Istituto d’Arte (lapide di Criscitiello, Michelini e Ratti)
→ Villa Reale: discorso conclusivo presidente ANPI Monza


Tempo di percorrenza previsto: 2/2.30 ore