Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

testata-rubriche

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Prima di Gutenberg per ascoltar musica, vedere un quadro, legger un testo, dovevi esser nel luogo e tempo in cui l'arte si produceva o possedere l'originale. Oggi internet propone la vertigine di non distinguer più fra copia, originale e truffa. Le biblioteche offrono sapere vero e gratuito con MediaLibraryOnLine. Brianzabiblioteche investirà di più offrendo un ampio catalogo agli utenti di MLOL?

 

Print Friendly, PDF & Email

La crisi morde ancora. Ma se cogliamo qualcosa di cruciale, invertire la rotta si può. Contratti fissi e sicuri per i giovani, investiamo sul futuro. Oltre i 59 anni tutti in pensione, anche con le minime. La società che punta sui giovani trova soluzioni per assistere anche i pensionati. Gli anziani servono per ispirare i giovani non per sostituirli e questi ultimi sapranno stupirci con soluzioni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Siamo gente spaventata che ha rinunciato al voler cambiare il mondo.
Qualcuno si chiede come salvarlo ma i più fuggono dalla casa in fiamme, portandosi dietro solamente una foto.
Per il cambiamento si deve desiderare l'eternità. Ma oggigiorno anche i cimiteri non offrono più asilo perpetuo.
Il colosseo fu costruito per durare, da chi voleva cambiare il mondo. Oggi chi ne costruirebbe un altro?

 

Print Friendly, PDF & Email

Nonostante l'impegno i risultati positivi mancano? Devi riscoprire il significato del fallimento. Quando fallisci apprendi lezioni importanti. Sono passi necessari che ti condurranno al successo più in là nel tempo. Ci vogliono insuccessi di qualità. Non ripetere sempre lo stesso errore un sacco di volte, ma sperimenta nuove azioni. Forse farai nuovi errori ma ti avvicinerai alla meta desiderata.

 

Print Friendly, PDF & Email

Prima un (at)tentato funerale, poco dopo la memoria va al ghetto di Roma.

Per il boia ci voleva il silenzio delle vittime. Non uno sputo o sguardo o grido. Pensiamo fin dove possa arrivare la ferocia umana. Mio nonno disse a suo figlio, quando andrai in guerra non sparare mai a un essere umano. Ricordiamocene tutti per una prossima volta. Disse Vittorio Arrigoni "restiamo umani"

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)