Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

Una croce sul  Bosco della Moronera

 

 

Venerdì 4 dicembre 2009 alle ore 21.00 a Lomazzo si terrà il 5° incontro del Road-Shock.

Questa volta l'organizzazione prevede alcune novità nell'andamento della serata,  parte del tempo sarà dedicata alla proiezione di un filmato e a una perfomance teatrale e inoltre sarà lasciato maggior spazio al dibattito pubblico.

 

alt

 

Il tema centrale sarà infatti il destino del Bosco della Moronera. Le alternative possibili sono o il passaggio interrato oppure sopraelevato nell'intersecazione con la Milano-Como. Il Cipe ha approvato la richiesta di uno studio per la soluzione meno impattante, spostando la decisione.

Su questo orribile errore progettuale si sono dette e fatte diverse cose, senza nessuna possibilità di poter spostare il tracciato più distante dal bosco. Nella serata sarà ripercorsa la storia della vicenda per capire meglio la sua genesi e soprattutto si discuterà sulle possibili scelte allo stato attuale dell'approvazione del Cipe.

Stuttura:

 Proiezione del video trailer del documentario “Adieu Moronera, requiem per un bosco?” (7 min.)

Paolo Conte illustrerà l’operato del coordinamento di associazioni “Insieme in rete per uno sviluppo sostenibile”
Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia, esporrà alcune considerazioni sull’impatto dell’autostrada Pedemontana, con particolare riferimento alla situazione di Lomazzo.
Ezio Prandini di Immagina Lomazzo formulerà alcune precise richieste per la salvaguardia dell’ambiente.

Gianni Del Pero , esponente del WWF, sezione Groane

Verrà esposto uno studio del Politecnico di Milano su un tracciato “alternativo” meno impattante.
 Alcuni attori proporranno una lettura scenica di testi dedicati al bosco della Moronera, destinati alla creazione di uno spettacolo teatrale.

 Seguirà dibattito.

L‘incontro sarà trasmesso in diretta web dal sito http://www.immaginalomazzo.it/
Per informazioni, adesioni, contatti: group@immaginalomazzo.it

 

Venerdì 4 dicembre 2009 alle ore 21.00

 presso l'ex asilo Garibaldi ,   Piazza 4 novembre

 

 

Per aggiornamenti sul ROAD SHOCK!:

http://www.alternativaverde.it/rete/index.html

Vedi anche:

Mozzate dopo il Road-Shock della Pedemontana

Road-Shock a Mozzate

Road-Shock a Desio

Pedemontana, oggi Road Shock a Desio

Il ROAD SHOCK si presenta

Road-Shock a Vimercate

Road-Shock a Meda

Il Road-Shock fa tappa a Vimercate

C'era una volta la Pedemontana

Pedemontana, arriva il Road-Shock

Pedemontana, pronta all'avvio

Pedemontana, riduzione dell'impatto ambientale

Pedemontana, B2 veloce in un mare di confusione e polemiche

Dorsale Verde, Molta+Brianza e la Pedemontana

La Rete per lo sviluppo sostenibile all'erta per la Pedemontana

Associazioni ambientaliste, nasce un coordinamento Nord Milano

Gli autori di Vorrei
Pino Timpani
Author: Pino TimpaniWebsite: http://blog.libero.it/PinoTimpani/

"Scrivere non ha niente a che vedere con significare, ma con misurare territori, cartografare contrade a venire." (Gilles Deleuze & Felix Guattari: Rizoma, Mille piani - 1980)
Pur essendo nato in Calabria, fui trapiantato a Monza nel 1968 e qui brianzolato nel corso di molti anni. Sono impegnato in politica e nell'associazionismo ambientalista brianzolo, presidente dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese. Ho lavorato dal 1979 fino al 2014 alla Delchi di Villasanta, industria manifatturiera fondata nel 1908 e acquistata dalla multinazionale Carrier nel 1984 (Orwell qui non c'entra nulla). Nell'adolescenza, in gioventù e poi nell'età adulta, sono stato appassionato cultore della letteratura di Italo Calvino e di James Ballard.

digilander.libero.it/pinotimpani/

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?