Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

Quale futuro per il nostro territorio?
Nuovo appuntamento con le associazioni e la Pedemontana

 

La carovana del Road-Shock arriva a Mozzate, comune di 7.396 abitanti in provincia di Como. Si trova nel “triangolo d'oro” del medio Olona, noto in Lombardia per la presenza di numerose cave riempite, dopo  le escavazioni, dai rifiuti della Città Continua. Mozzate condivide la sventurata sorte con altri comuni limitrofi come Gerenzano, Rescaldina, Tradate, Gorla Maggiore\Minore, Cislago ecc.. Tutti comuni che hanno sacrificato i loro patrimoni boschivi alla infinita programmazione dei “piani cave” della Regione Lombardia e delle provincie di Como e Varese.

 Nel Mozzatese sono presenti alcune tra le maggiori criticità di tutto il tracciato con un fortissimo impatto in termini di consumo di territorio, di espropri e di disboscamento e con gravi ripercussioni sull’abitato. La Pedemontana rischia di portare, oltre all'asfalto, ancora cemento con nuove aree commerciali-industriali e residenziali, senza di fatto risolvere i problemi di mobilità.

 

alt

La Città Continua nell'Alto Milanese - no © copytight Fritz Lang, Dusseldorf 1931

 

Buona parte della popolazione, frastornata da decenni di “piani cave”, percepisce le compensazioni come un'ulteriore causa di espropri o come spazio rubato alla residuale agricoltura. L'Amministrazione comunale, invece, vede nella nuova opera autostradale una provvidenziale voce di entrate per i disastrosi bilanci comunali, non avendo scrupoli né a deliberare le compensazioni su aree agricole né a varare la proposta progettuale che prevede un'area di servizio come recupero della quantità di bosco tolto. Dulcis in fundo, nello spazio risparmiato dal progetto definitivo di Pedemontana, è prevista dal piano provinciale di Como una ennesima cava da 800mila mc.

 

alt

Il progetto dell'area di servizio a Mozzate

 

Anche i comuni vicini non rimango indenni alle devastazioni. Legambiente di Tradate si è fatta promotrice di una manifestazione tenutasi a Binago il 15 ottobre per informare i cittadini dei paesi che vivono intorno al Parco Pineta del progetto di autostrada Varese-Como-Lecco, che la Regione Lombardia ha inserito nel Piano Territoriale Regionale (vedi C'era una volta Pedemontana).

Amministrazioni locali, associazionismo e cittadinanza hanno dato vita a un’assemblea partecipata motivando, le loro contrarietà. Si tratta di uno dei maggiori polmoni del territorio, una pineta che si estende fino ad Appiano Gentile. Recentemente s'è vista una decisa presa di posizione a favore della Pineta da parte dell'assessore regionale al territorio Davide Boni, una posizione in contrasto con il suo collega con delega ai trasporti Raffaele Cattaneo. Per contrastare la continua erosione del territorio della Valle Olona è nato tempo fa anche un Osservatorio, frutto di un coordinamento di associazioni locali.


QUALE FUTURO PER IL NOSTRO TERRITORIO?

Venerdì 27 Novembre ore 21

Mozzate , P.za S.Maria Solaro presso Oratorio S.Martino

Intervengono:

Arch. Paolo Conte, “Portavoce Insieme in rete”

Prof. Arch. Arturo Lanzani, Politecnico di Milano - gruppo Compensazioni ambientali

Prof. Arch. Marco Ponti, Politecnico di Milano - ex membro Banca Mondiale

Dott. Alessandro Galli, Tesi di Laurea su impatto ambientale di Pedemontana

Condotto dal Comitato Mozzatese Salute ed Ambiente

Segue dibattito pubblico

Scarica qui il volantino dell'evento

Guarda la mappa

Come arrivarci dalla Milano-Meda: al termine della superstrada siete a Cermenate e alla rotonda grande prendete a sinistra, direzione Lomazzo. Sempre diritto, diverse rotatorie, arrivate a Lomazzo. Fate il sottopasso alla ferrovia (Como-Lomazzo Milano) e alla seconda rotatoria andate diritto, direzione Mozzate. Ancora alcune rotonde e arrivati a Lurago/Limido prendete a sinistra, direzione Mozzate. (A destra andate a Como). Avanti per un paio di Km e all'ingresso di Mozzate trovate una torre/faro, andate diritto, vicino c'è un sottopasso (ferrovia Varese-Mozzate-Milano) , subito dopo trovate un semaforo e Voi prendete a sinistra. Davanti a voi vedrete la chiesa di S.Martino illuminata, siete quasi arrivati, dovete fare una specie di serpentina a destra e vi troverete a fianco del posteggio sul fianco della chiesa. Parcheggiate e da un ingresso laterale alla chiesa c'è l'Oratorio di S.Martino

 

http://www.alternativaverde.it/rete/index.html

Vedi anche:

Road-Shock a Desio

Road-Shock a Meda;

Road-Shock a Vimercate;

Il ROAD SHOCK si presenta

C'era una volta la Pedemontana





 

Gli autori di Vorrei
Pino Timpani
Author: Pino TimpaniWebsite: http://blog.libero.it/PinoTimpani/

"Scrivere non ha niente a che vedere con significare, ma con misurare territori, cartografare contrade a venire." (Gilles Deleuze & Felix Guattari: Rizoma, Mille piani - 1980)
Pur essendo nato in Calabria, fui trapiantato a Monza nel 1968 e qui brianzolato nel corso di molti anni. Sono impegnato in politica e nell'associazionismo ambientalista brianzolo, presidente dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese. Ho lavorato dal 1979 fino al 2014 alla Delchi di Villasanta, industria manifatturiera fondata nel 1908 e acquistata dalla multinazionale Carrier nel 1984 (Orwell qui non c'entra nulla). Nell'adolescenza, in gioventù e poi nell'età adulta, sono stato appassionato cultore della letteratura di Italo Calvino e di James Ballard.

digilander.libero.it/pinotimpani/

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli