Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

20090717-cemento

Troppo forte la tentazione e troppo debole la carne, anzi il territorio. Far soldi con il cemento è lo sport nazionale, far leggi che lo consentano è la mission di tanti amministratori.

Amministratori con la vista lunghissima se si tratta di far carriera e mantenersi cari costruttori e palazzinari, dalla vista cortissima se non si rendono conto che l'ambiente e il territorio sono le uniche risorse irriproducibili e se le mettono all'ultimo posto delle loro attenzioni. E se non bastasse il cemento ora ci mettono anche il petrolio.

Con i cittadini pronti a partire per le vacanze, la testa già a mollo e l'attenzione in stand by, ecco servito l'ennesimo piatto avvelenato dai drogati del cemento.

Vi presentiamo alcuni articoli utili a capirci qualcosa, giusto prima di partire:

Parco del Curone: via libera alle trivelle.
Pdl e Lega Nord potranno da oggi essere ricordati quali promotori del degrado di una delle più belle oasi di natura, territorio e paesaggio della Brianza.

103.000 metri quadrati al giorno.
È il suolo "consumato" da nuove costruzioni, strade, parcheggi nella sola Lombardia. Lo denunciano Legambiente e il Politecnico di Milano.

Milano 2030: la città oltre l'Expo
Una sintetica ma efficace rassegna degli aspetti positivi del nuovo PgT, ahimè già messi in forse dall’approvato Piano Casa regionale. L’Espresso, 16 luglio 2009

Drogati del cemento
Arriva il Piano Casa (se ne va l’autonomia dei Comuni). In Italia e di più in Lombardia, si sceglie ancora una volta a favore della deregulation urbanistica senza se e senza ma.

Più risorse per i parchi e le aree protette regionali. Tutto bello?
Nuovo disegno di legge sui parchi in Lombardia, ma che senso ha conferire più risorse se poi si spalancano le porte al primo che arriva con la volontà di distruggerli.

FAI, WWF, Italia Nostra e Lipu contro il "Piano casa" della Lombardia
"Il contenuto più grave e negativo della proposta di legge - in senso politico - è quello della negazione delle autonomie comunali"

"Piano casa di Formigoni. Il saccheggio del territorio"
"La Lombardia raggiunge la Campania nella corsa verso l’abisso della devastazione?" L'intervento di Mario Agostinelli

 

Gli autori di Vorrei
Antonio Cornacchia
Author: Antonio CornacchiaWebsite: www.antoniocornacchia.com

Mi chiamo Antonio Cornacchia, per gli amici Ant (nel senso di formica). Sono art director e designer della comunicazione, ho studiato all'Accademia delle Belle Arti.
Come esperto di comunicazione visiva, curo campagne pubblicitarie e politiche, progetti grafici ed editoriali. Studio e realizzo siti web per giornali, istituzioni, aziende, enti non profit.
Dal 2008 dirigo la rivista non-profit Vorrei di cui ho ideato anche il progetto editoriale. Sono giornalista pubblicista dal 1996.

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)

Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?