Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Print Friendly, PDF & Email

20161003 Monaca Bianchi

Due mostre, al Serrone della Villa Reale e ai Musei Civici, sul personaggio manzoniano e su quello reale vissuto fra fine Cinquecento e Seicento. Dipinti, incisioni, disegni, documenti e filmati

 

Uno dei punti deboli di queste prime stagioni espositive nella Villa Reale di Monza riaperta al pubblico è stata la scarsa relazione con la città quanto a autori, temi, opere. Fra le mostre di De Chirico, McCurry, Bellissima, Gastel, Caravaggio e tutte le altre, finora nessuna aveva ancora provato a lanciare un collegamento con il contesto territoriale. In questo autunno 2016 è finalmente arrivato il momento per provarci e il tema scelto dagli organizzatori è la Monaca di Monza. Personaggio reso famosissimo da Alessandro Manzoni con il nome di Suor Gertrude ne I promessi sposi, Marianna de Leyva visse realmente fra 1500 e 1600; nata a Milano ma monacata a Monza contro la sua volontà - cosa a quanto pare assai diffusa allora - da suora prese il nome della madre morta poco dopo la sua nascita, Maria Virginia. Di famiglia nobile, fu feudataria della città. Reale fu anche la tragica relazione con Osio (Egidio per Manzoni) costellata di accadimenti degni dei migliori filoni di Porta a Porta o delle pagine di nera dei giornali più popolari. Ma non ci dilungheremo qui a raccontare quello che probabilmente sapete già.

 

20161003 monca bartolena

Al centro Simona Bartolena, una delle due curatrici della mostra al Serrone della Villa Reale

 

La mostra inaugurata il primo di ottobre al Serrone della Reggia di Monza è prodotta da Vidi e curata da Simona Bartolena e Lorenza Tonani, quest’ultima nel catalogo edito da Bellavite ha curato fra l’altro la trascrizione dei verbali del processo a cui Marianna fu sottoposta quando i misfatti commessi in combutta con Osio vennero alla luce. Il percorso espositivo presenta in parallelo la biografia della donna e la rappresentazione visiva che nel tempo essa ha avuto. Dipinti, disegni e incisioni di grandi autori come Mosé Bianchi e Francesco Hayez  si alternano a documenti originali e alle illustrazioni realizzate per l’occasione da Jacopo Vecchio e Amalia Mora. Ci sono poi i video con la messa in scena di alcuni frangenti del processo e una sezione dedicata alle monache in senso più ampio, ovvero al fenomeno della malmonacazione, la forzata presa dei voti cui accennavamo prima.

 

20161003 Monaca Bianchi dipinto

Francesco Hayez, La monaca, olio su tela, 54 x 40,5 cm, Milano, collezione privata
In mostra al Serrone della Villa Reale di Monza

 

La mostra ha un allestimento semplice ed efficace, i lavori sono ben illuminati, forse un po’ pochi. Ma questo è un aspetto delle mostre che divide i visitatori: c’è chi preferisce un numero limitato così da poterli apprezzare uno per uno con la dovuta attenzione e chi invece vuole l’abbondanza, valuterete voi stessi recandovi al Serrone.

 

20161003 monca museo

Materiali in mostra ai Musei Civici di Monza

 

La quantità di materiale da vedere diventa abbondante comunque se consideriamo che in contemporanea è aperta un’altra mostra dedicata alla Monaca, presso i Musei Civici Ex Casa degli Umiliati. Curata in collaborazione con la Fondazione Fossati e il Museo del Fumetto di Milano, nella sala delle mostre temporanee di via Teodolinda presenta filmati tratti da film, sceneggiati e show televisivi, fumetti, locandine e illustrazioni dedicati al personaggio manzoniano. In questo caso è stato Luigi F. Bona ad aver curato l’allestimento, suoi sono i testi e la ricerca dei materiali esposti.

 

20161003 monca museo teatro

Materiali in mostra ai Musei Civici di Monza

 

Questo autunno dedicato alla Monaca diventa nell’insieme un interessante tentativo di relazione fra la Reggia, il Museo e la città. Il motivo per cui si tratti, di fatto, di due eventi distinti ci sfugge e ci rammarica non poco: pensiamo che una maggiore integrazione avrebbe fatto bene a tutte e due le mostre, che gli spazi del Serrone avrebbero fatto comodo – per esempio – alla proiezione dei filmati e alla visione dei grandi poster cinematografici e che, viceversa, un discorso unico dedicato alla letteratura, all’editoria e alle immagini che da queste sono sgorgate nei secoli sarebbe stato meno dispersivo. Intanto un ricco calendario di iniziative collaterali animerà Monza per questi mesi.

 

 

20161003 Brochure Monaca 4 ante 1LA MONACA DI MONZA
DAL ROMANZO AL CINEMA AL FUMETTO

I Musei Civici di Monza ospitano la mostra “La Monaca di Monza. Dal romanzo al cinema al fumetto” che ripercorre le vicende di Marianna De Leyva raccontate attraverso una selezione di libri illustrati, fumetti e film: le modalità espressive contemporanee che hanno contribuito maggiormente a farne un personaggio popolare. Saranno inoltre esposti alcuni disegni originali del fumettista Alexander Tripood tratti da “La Monaca di Monza”, il fumetto appositamente realizzato per l’esposizione monzese.
In collaborazione con la Fondazione Franco Fossati e il Museo del Fumetto di Milano.
Per saperne di più

Dal 23 settembre 2016 a 8 gennaio 2017 in orario di apertura del museo.

L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto di ingresso al museo

Schermata 2016 10 03 alle 10.56.22

 

La Monaca in città
Il calendario delle iniziative collaterali

Domenica 2 e domenica 9 ottobre
Sui passi della Monaca di Monza

Percorsi dal vivo con partenza dai Musei Civici di Monza. Orari: 

  € 6 € 4
 

Visita guidata al museo

(max 25 partecipanti per turno)

Percorso abbinato

Accesso libero al museo nella stessa giornata e percorso 

(max 40 partecipanti per turno)

1° turno 14.45 15.45 15.45
2° turno 15.45 16.45 16.45
3° turno 16.45 17.45 17.45

 Prenotazione obbligatoria. In caso di maltempo consultare gli aggiornamenti sul sito www.museicivicimonza.it

A cura di Musei Civici di Monza e Compagnia Teatrale La Sarabanda, in collaborazione con Fondazione Gaiani e MEMB.

 

I lunedì dal 3 ottobre al 12 dicembre,
ore 10.30, Musei Civici
La città della Monaca_speciale scuole

Performance teatrali nelle sale dei Musei Civici di Monza sulla figura della Monaca rivolte alle scuole superiori.
lunedì 3/10 - 10/10 - 17/10 - 24/10
lunedì 7/11 - 14/11 - 21/11 - 28/11
lunedì 5/12  - 12/12
Ingresso al museo ridotto € 4 (2 ingressi gratuiti per insegnanti accompagnatori). Prenotazione obbligatoria; massimo 2 classi per turno.

A cura di Musei Civici di Monza e Compagnia Teatrale La Sarabanda, in collaborazione con Zeroconfini Onlus.

 

Giovedì 20 ottobre, ore 21.00, Musei Civici 
La città della Monaca

Performance teatrali nelle sale dei Musei Civici di Monza sulla figura della Monaca e le opere del museo che raccontano la città. 
Partecipazione gratuita, ingresso al museo a pagamento.
Prenotazione obbligatoria; massimo 30 posti disponibili.
A cura di Musei Civici di Monza e Compagnia Teatrale La Sarabanda.

 

Domenica 23 ottobre, ore 15.30,
chiostro dei Musei Civici
La vera storia di Gian Paolo Osio, l’amante della Monaca di Monza
Azione scenica con voci recitanti, canto e musica.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
A cura di Musei Civici di Monza e Associazione Mnemosyne.

 

I mercoledì dal 9 novembre al 21 dicembre,
ore 10.00, Musei Civici
Laboratorio di Fumetto: raccontiamo con la Nona Arte
Per le classi terze della Scuola Media inferiore e le prime e le seconde della Scuola Media superiore: visite guidate alla mostra seguite da laboratori didattici di Fumetto con la disegnatrice Lola Airaghi. 
Costi: € 200 a laboratorio (il costo è da intendersi per 1 classe). 
Saranno possibili 7 laboratori. 
Ingresso al museo ridotto € 4 (2 ingressi gratuiti per insegnanti accompagnatori).
I laboratori verranno svolti nella mattinata dei mercoledì nell’orario di apertura del museo (10.00-13.00), a partire da mercoledì 9 novembre fino a mercoledì 21 dicembre. 
Prenotazione obbligatoria al n. 328 9780663.
A cura di Fondazione Franco Fossati.

 

Giovedì 10 novembre,
ore 21.00, Sala Conferenze dei Musei Civici
(ingresso dal corpo vetrato di via Teodolinda).
La Monaca di Monza tra storia e immaginario - dai romanzi al Cinema e al Fumetto
Incontro con Luigi F. Bona (direttore del Museo del Fumetto di Milano), Alessandro La Monica (autore del fumetto “La Monaca di Monza”) e Alberto Brambilla (cura mostre Museo del Fumetto, laureato su “I Promessi Sposi” a fumetti).
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
A cura di Fondazione Franco Fossati.

 

Domenica 13 novembre,
ore 15.30, Musei Civici 
La città della Monaca
Performance teatrali nelle sale dei Musei Civici di Monza sulla figura della Monaca e le opere del museo che raccontano la città.
Partecipazione gratuita, ingresso al museo a pagamento.
Prenotazione obbligatoria; massimo 30 posti disponibili.
A cura di Musei Civici di Monza e Compagnia Teatrale La Sarabanda.

 

Sabato 19 novembre, ore 15.30, Musei Civici
Raccontare con il Fumetto: un’arte in evoluzione
Rivolto a giovani e adulti: visita guidata alla mostra + laboratorio di Fumetto, con Alessandro La Monica (autore del fumetto “La Monaca di Monza”).
Partecipazione gratuita, ingresso al museo a pagamento.
Prenotazione obbligatoria; massimo 25 posti disponibili.
A cura di Fondazione Franco Fossati.

 

Venerdì 25 novembre, ore 21.00, Sala Conferenze dei Musei Civici
(ingresso dal corpo vetrato di via Teodolinda).
I De Leyva e la dominazione spagnola a Monza.
L’ambiente di provenienza della Monaca di Monza. 
Conferenza di Valeriana Maspero.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
A cura di Musei Civici di Monza e CCR Centro Culturale Ricerca.

 

L’elenco degli eventi completo e aggiornato su:
www.museicivicimonza.it www.turismo.monza.it

Info e prenotazioni 
Da lunedì a venerdì ore 8.30 – 16.00
Musei Civici di Monza – Casa degli Umiliati
Via Teodolinda, 4 - 20900 Monza 
Tel. 039 2307126 | info@museicivicimonza.it

fpkndb

locandina monaca hayez 20 7 16Villa Reale
La Monaca di Monza
Serrone

“La monaca di Monza”, a cura di Simona Bartolena e Lorenza Tonani, è un progetto promosso dal Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, prodotto e organizzato da ViDi in collaborazione con la Fondazione Gaiani e il Comune di Monza.
La mostra si inserisce nel programma delle celebrazioni “Sulle Tracce della monaca di Monza” che coinvolgerà tutta la città con mostre, spettacoli teatrali, incontri e itinerari per celebrare questo straordinario personaggio.

Orari
Lunedì chiuso
Dal martedi al venerdì: 10.00-13.00 / 14.00-18.00
Sabato, Domenica e festivi: 10.00-19.30
La biglietteria chiude un’ora prima

Tariffe d'ingresso:
Intero: 10,00 euro
Ridotto: 8,00 euro
Scuole: 5,00 euro
Gratuito: bambini minori di 3 anni, persona con disabilità, accompagnatore di persona con disabilità che presenti necessità di accompagnamento, guide turistiche con gruppi, giornalisti accreditati, docenti accompagnatori

Contatti: 
Telefono: Tel. 02. 36638600 
Collegamenti:

 

 

 

Gli autori di Vorrei
Antonio Cornacchia
Author: Antonio CornacchiaWebsite: www.antoniocornacchia.com

Grafico e art director, ho studiato all'Accademia delle Belle Arti.
Curo campagne pubblicitarie e politiche, progetti grafici ed editoriali. Siti web per testate, istituzioni, aziende, enti non profit e professionisti.
Sono giornalista pubblicista dal 1996 e dirigo Vorrei.

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli