Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

20171002 Tutte le stagioni esecutivo 1 

Una sala in più, il tributo ai grandi Fo, Jannacci e Gaber, la nuova stagione Young adult. Il Binario 7 cresce anche quest'anno. Si comincia il 14 ottobre con Cristina Crippa

Toccherà alla monzese Cristina Crippa (e a Gabriele Calindri) dare volto alla prima data della stagione di prosa del Binario 7. Il 14 e 15 di ottobre l'attrice e regista presenterà “Fuga in città sotto la luna” in quella che da quest'anno si chiama la sala Chaplin del teatro. Una delle novità infatti è che molto presto al tradizionale palco di via Turati se ne affiancherà un altro in quella che era nota come la sala E e che da dicembre diventerà la sala Picasso. Più piccola e forse più spensierata, tanto da ospitare la seconda stagione di prosa — L'altro binario — senza la pretesa e l'ansia di fare i grandi numeri necessari ad una struttura complessa com'è ormai il teatro diretto da Corrado Accordino.

Questo significherà molto, a cominciare da 12 titoli in più fra cui scegliere per gli spettatori ma soprattutto, penso di poter dire, la possibilità di vedere all'opera nuovi autori e interpreti, pescati a piene mani fra i docenti della scuola del Binario 7. Gente come Enrico Roveris, Vanessa Korn, Dario Merlini, Fabio Banfo e Alessia Vicardi smetteranno i panni di insegnanti per riprendersi la scena. Un'ottima occasione anche per gli stessi studenti per seguire artisti che sì, abbiamo visto e vediamo nel cartellone principale di questi anni, ma che da questa stagione in poi potranno con continuità innescare un flusso continuo fra studio, pratica e confronto in uno spazio quasi riservato.

Del complesso della stagione più in basso parla lo stesso Accordino, qui ci limitiamo a segnalare alcune particolarità. A cominciare dal tributo ai tre grandi milanesi Gaber, Jannacci e Fo rispettivamente di Massimiliano Loizzi, di Egidia Bruno e di Chronos3. Per poi passare all'altra novità, ovvero “Young adult” la mini rassegna di 4 spettacoli dedicata agli adolescenti che va ad affiancare le ormai consolidate Teatro+Tempo Ragazzi e Teatro+Tempo Famiglie (tutte le date nel dettaglio nel box in fondo all'articolo).

 Non mancheranno le produzioni, la prima sarà presentata a febbraio, “Come sono diventato uno stupido” da Martin Page in cui Accordino oltre che regista sarà anche attore e poi nella seconda metà di aprile “Amore organico”. In questo caso Accordino non è attore ma regista e autore. In scena Rossana Carretto, Fabio Zulli e l'altro boss della scuola, Alfredo Colina.

I nostri lettori sanno bene che seguiamo il Binario 7 da sempre, quest'anno dobbiamo ammettere che sarà davvero faticoso vista l'enorme numero di appuntamenti. ma sarà una piacevole fatica.

 

“Nessun uomo è un’isola”.
Corrado Accordino presenta la stagione del Binario 7

 

Una nuova stagione teatrale si inaugura con una grande importante novità per la città: l’apertura di una nuova sala, pensata per accogliere ancora più teatro, più idee, più creatività.

La sala grande, a cui abbiamo dato il nome di Sala Chaplin, si consolida come palcoscenico principale del teatro: nomi importanti del panorama italiano accanto ad autori che hanno segnato le nuove frontiere artistiche fino a diventare classici della nostra tradizione: Dario Fo, Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, interpretati da alcuni delle voci della contemporaneità più originale: Massimiliano Loizzi, Egidia Bruno, la compagnia Chronos 3. Artisti che siamo felici di ospitare per la prima volta a Monza come Oscar De Summa, Massimiliano Civica e la compagnia Biancofango; e artisti che sono felici ritorni e compagni di viaggio: Cristina Crippa, Mario Perrotta, la compagnia Oyes.

La nuova sala teatrale invece, che abbiamo chiamato Sala Picasso, si prenderà qualche rischio in più, qualche slancio di entusiasmo e imprevedibilità. Tanti nuovi debutti e tanti artisti ispirati e poetici. Sarà un piacere, dopo l’apertura della sala che avrà come madrina Silvana Fallisi, ospitare la compagnia Astorri/Tintinelli, Alessia Vicardi, Marco Bellocchio, Silvia Giulia Mendola, Dario Merlini, Vanessa Korn e tanti altri attori e registi e autori che lavoreranno insieme per creare percorsi nuovi e necessari. Perché di necessità poetica e ispirazione creativa si deve parlare quando una nuova sala si apre alla città. Non c’è bisogno del già visto o del consueto, ma di spalancare nuove porte verso orizzonti espressivi che parlino dell’oggi, dei mondi sensibili e delle realtà invisibili, che sappiano sorprendere, emozionare e inventare.

Non mancheranno le nostre nuove produzioni. Una commedia originale che scriverò appositamente per Alfredo Colina, Rossana Carretto e Fabio Zulli, dal titolo Amore organico, che vuole affrontare con caustica ironia il tema mai sopito del traffico d’organi, e la riscrittura di un libro cult uscito nel 2001, esilarante romanzo-rivelazione di un grande talento umorista, Come sono diventato stupido di Martin Page. Una storia folgorante, divertente e persino intelligente.

Tra le tante novità tengo a sottolineare una nuova rassegna che chiameremo Young Adult, pensata per quella fascia d’età che merita una particolare attenzione e a cui si vuole parlare attraverso linguaggi scenici di temi sensibili, delicati o addirittura scomodi. Come il suicidio, attorno cui ruota il nuovo spettacolo di Valentina Paiano che torna alla regia coniugando la propria sensibilità artistica al rapporto costante con gli adolescenti ai quali da anni insegna teatro.

Tante nuove storie, tanti nuovi ospiti e nuove frontiere, perché non smettiamo mai di immaginare la casa teatrale dove ospitarvi. Credo profondamente che una visione artistica senza azione sia semplicemente un sogno individuale, e un’azione senza una visione sia solo una modo per passare il tempo. Ma la visione con l’azione può profondamente cambiare il nostro modo di essere.

 

Tutte le date

14 e 15 ottobre
Fuga in città sotto la luna

21 ottobre
Nel blu dipinto di blu

22 ottobre
L’omino della pioggia

28 e 29 ottobre
Io non sono un gabbiano

11 e 12 novembre
Stasera sono in vena

18 novembre
Orlando Furioso, in musica e parole

19 novembre
Moztri! Inno all’infanzia

21 novembre
La repubblica dei bambini

25 e 26 novembre
Sempre domenica

28 novembre
Cammelli a Barbiana

1 dicembre
L’universo è un materasso 
e le stelle un lenzuolo

2 dicembre
La morte balla sui tacchi a spillo

3 dicembre
Attento si scivola

15 dicembre
Tragicomic Heroes

16 dicembre
Chorus Band, solo con la voce

17 e 18 dicembre
Lo Schiaccianoci e l’impetuosa Clara

22 dicembre
45 giri di Astorri/Tintinelli

31 dicembre
Capodanno al Binario 7

12 gennaio
Schifo

13 e 14 gennaio
Mistero Buffo e altre storie

19 gennaio
William Shakespeare

20 e 21 gennaio
Io ed io. Gaber secondo i Mercanti di Storie

24 gennaio
Farfalle

26 gennaio
A midsummer night’s dream

27 gennaio
Alice, la pianista di Theresienstadt  

28 gennaio
Lupi buoni e tori con le ali

29 gennaio
Bent

dal 1 al 4 febbraio
Come sono diventato stupido

6 febbraio 
Pitagora box

6 febbraio
Marinetti e i futuristi 

7/14/21/28 febbraio
PaeSaggi Invernali 

9 febbraio
Il preferito 

10 febbraio
Piccola storia del jazz 

11 febbraio
Picasso, ritratti! 

16 febbraio
Fragili 

17 e 18 febbraio
Io non ho mani che mi accarezzino il viso 

23 febbraio
Je suis la mer 

24 febbraio
Latinoamerica 

25 febbraio
I brutti anatroccoli 

27 febbraio
Otello unplugged 

2 marzo
Mater certa 

4 marzo

Un papà. Sarà maschio o femmina? 

5 marzo
O.Z. Storia di un’emigrazione 

8 marzo
Porn Up Comedy 

10 e 11 marzo
Lireta. A chi viene dal mare 

14 marzo
Azzurra e Sole 

16 marzo
Cane sugar 

17 marzo
Gipsy Irish 

18 marzo
Il mago di Ort 

19 marzo
Mai grande, un papà sopra le righe 

21 marzo
Marcel Proust 

22 marzo
Peter Pan 

23 marzo
Lo stronzo 

24-25-26 marzo
Dialoghi degli dei 

6 aprile
Alfredino 

7 e 8 aprile
No tu no. Omaggio a Enzo Jannacci 

11 aprile
Rose nell’insalata 

13 aprile
Trainspotting

14 aprile
Figaro qua, Rossini là 

16 aprile
Mr. Bloom 

16 aprile
Ovidio 

 

dal 19 al 22 aprile
Amore organico 

4 maggio
L5-S1 Una storia naturale 

5 maggio
Let’s Musical live 

dal 10 al 13 maggio
Lì Sei Vero

11 maggio
Charles Baudelaire 

18 maggio
Call of Duty – Fake version 

19 maggio
Olé… Tempo di Flamenco 

22 maggio
Omero 

25 maggio
Ritratto di donna a cavallo, con testa 
I principi fondamentali 

Giugno
PaeSaggi Teatrali 

 

Tutte le info e i contatti per il Binario 7 qui

Gli autori di Vorrei
Antonio Cornacchia
Author: Antonio CornacchiaWebsite: www.antoniocornacchia.com

Mi chiamo Antonio Cornacchia, per gli amici Ant (nel senso di formica). Sono art director e designer della comunicazione, ho studiato all'Accademia delle Belle Arti.
Come esperto di comunicazione visiva, curo campagne pubblicitarie e politiche, progetti grafici ed editoriali. Studio e realizzo siti web per giornali, istituzioni, aziende, enti non profit.
Dal 2008 dirigo la rivista non-profit Vorrei di cui ho ideato anche il progetto editoriale. Sono giornalista pubblicista dal 1996.

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.


Su Vorrei.org utilizziamo i cookie perché ci aiutano a migliorare la rivista. Se continui a leggere dichiari di aver capito. Va bene?