Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Print Friendly, PDF & Email

20091204-salame

Un progetto per riscoprire i sapori e i gusti della Brianza Est

 

Il sodalizio dell'Associazione Amici della Storia della  Brianza e dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese, dopo il progetto Pieve in Bici,   ha prodotto un nuovo e utile progetto:

+Gusto di Brianza Est

 

Scopi del progetto:

 Promuovere il territorio della Brianza Est (paesaggio rurale, cultura, tradizioni contadine, ambiente naturale, agricoltura locale, edifici di valore storico-artistico, ecc.)

Sviluppare il “capitale sociale” stimolando la capacità di lavoro in rete di varie realtà locali (associazioni, consorzi, proloco, ecc.) il cui campo d’azione è oggi prevalentemente limitato all’ambito comunale o al settore specifico di competenza, creando cosi’ un’occasione d’incontro e conoscenza con possibilità di sviluppo di sinergie fra di esse.

Fare un primo passo verso una nuova forma di sviluppo economico della zona orientato alla creazione di un turismo di prossimità e di un’agricoltura di qualità mettendo a frutto alcune peculiarità di questo territorio:

  • vicinanza con Milano e con la conurbazione della Brianza centrale;

  • facile e rapida accessibilità (autostrada A4, Tangenziale Est, ferrovia Milano-Lecco, futuro prolungamento della Linea 2 della Metropolitana fino a Vimercate);

  • elevata percentuale di territorio verde: il paesaggio agricolo e naturale occupa il 63% del territorio della Brianza Est (contro il 37% dell’edificato che è il più basso della nuova provincia che nella Brianza Centrale vede ad esempio una copertura di suolo fra il 60 e l’80%).

Valorizzare e consolidare l’identità culturale brianzola fatta di cibi genuini, tradizioni locali, solidarietà sociale, capacità di lavorare in rete e soprattutto di una spiccata intraprendenza diffusa che affonda le sue radici nello storico sistema agricolo di conduzione dei fondi, basato sulla “cascina pluriaziendale”, dove ogni singola famiglia era una piccola azienda autonoma.

 

Promuovere uno stile di vita salutare proponendo alla cittadinanza occasioni ricreative in cui il puro movimento fisico, svolto singolarmente o in gruppo, sia uno degli elementi di attrazione (camminate, biciclettate, ecc.).

Creare un’offerta di svago a costi molto contenuti e di buon livello culturale in un momento economico in cui, per risparmiare, i singoli cittadini e le famiglie riducono drasticamente i giorni di vacanza passati nelle tradizionali località turistiche si registra pertanto la necessità per ampi strati sociali di trovare occasioni ricreative a basso costo e vicine al proprio luogo di residenza.

 

Rendere riconoscibile e visibile la Brianza Est in vista di futuri finanziamenti da parte degli enti territoriali preposti a promuovere le politiche di sviluppo del territorio (Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza) e degli enti che gestiranno grandi eventi internazionali (Expo 2015).

Creare mete e programmi per gite scolastiche di un giorno. Oggi molte scuole organizzano gite di un giorno in luoghi relativamente lontani per cui è necessario l’uso del pullman. Queste gite appesantite dall’onere del viaggio spesso si rivelano costose per le famiglie e non sempre attrattive agli occhi degli alunni che vi partecipano. L’offerta di gite di un giorno in luoghi raggiungibili a piedi o in bicicletta consentirà agli alunni e agli insegnanti di vivere esperienze nuove, alleggerendo i costi a carico delle famiglie e degli istituti scolastici (e indirettamente dei comuni che finanziano questo tipo di attività).

Stimolare i comuni a investire nella cura e valorizzazione del territorio creando percorsi ciclabili e recuperando i sentieri di campagna, per favorire la mobilità lenta e le possibilità di fare esercizio fisico all’aria aperta in libertà senza essere vincolati ad una organizzazione sportiva.

Il futuro del turismo e della ricreazione è consumare sempre meno energia per andare in giro in auto e per riscaldare nuovi edifici sportivi sempre meno grandi, creando più occasioni di vita sana e serena all’aria aperta a costo zero.

PROGRAMMA

 EVENTO PRINCIPALE “CASCINE APERTE IN BRIANZA”

18 aprile 2010

Visite guidate con degustazione di prodotti tipici presso corti, cascine, agriturismi e aziende agricole.

INIZIATIVE COLLATERALI

Marzo e aprile 2010

Menù Brianza presso i ristoranti convenzionati con organizzazione di degustazioni a “Km 0” accompagnate da mostre, declamazioni di poesie in dialetto brianzolo, proiezioni video. A ogni ristorante o agriturismo che adotterà il Menù Brianza verrà anche fornito un “Kit gioco” per i bambini con un’immagine coordinata (per esempio una tovaglietta con Gioco dell’Oca dove in alcune caselle saranno raffigurate le cascine brianzole).

 

Camminate nel verde alla scoperta di percorsi naturalistici e luoghi storici. Le uscite verranno organizzate in collaborazione con la ASL 3 che dal 2009 ha attivato a Vimercate l’iniziativa di organizzare camminate la domenica mattina accompagnate da personale medico per promuovere la salutare abitudine di camminare all’aperto.

 

Maggio 2010

Biciclettate a tema in campagna, nei parchi sovracomunali e lungo il Canale Villoresi.

Nelle varie stagioni 2010

Raccolta a mano di prodotti agricoli direttamente da parte dei cittadini nei campi coltivati dagli agricoltori (a settembre le patate, in estate gli ortaggi, …).

 

SOGGETTI COINVOLTI

 

Promotore: Associazione Amici della Storia della Brianza**

 

Partner: Associazioni: Associazione per i Parchi del Vimercatese**

Monza in bici**

Arcore ciclabile**

Consorzi: Cuochi e ristoratori di Lombardia (sezione Brianza Est) **

C.A.B. (Consorzio Agricola Brianza) **

Enti: Parco del Rio Vallone**

Parco dei Colli Briantei**

Parco della Cavallera**

Parco del Molgora**

ASL n. 3 **

 

Patrocinio: i 20 comuni della Brianza Est**

Provincia di Monza e Brianza**

(Assessorato alla Cultura )**

(Assessorato alle Politiche Giovanili)**

Comune di Monza**

(Assessorato alla Cultura )**

(Assessorato alle Politiche Giovanili)**

Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi**

Slow Food – Condotta di Monza e Brianza**

 

Sponsor economici: B.C.C. di Carugate**

CEM Ambiente S.p.a. **

 

Sponsor operativi*: Ristorante “La fata verde” C.na Offellera (Agrate B.za) **

Bar ristorante “Green” Borgo Camuzzago (Bellusco) **

Camuzzago Country Club Borgo Camuzzago (Bellusco) **

Ristorante “Via del borgo” Corte nuova (Concorezzo) **

Azienda Agricola La Ludovica Cascina Ludovica

(Oreno di Vimercate) **

Azienda agricola La Costa (Perego – LC) **

Azienda agricola G. Fumagalli Cascina Foppa (Vimercate) **

Agriturismo Cascina Magana (Burago di Molgora) **

Agriturismo Fondo Brugarolo (Sulbiate) **

 

Media Partner: Il Cittadino di Monza e Brianza**

Vorrei (rivista On Line) **

MBNews.it (giornale On Line di Monza e Brianza) **

 

* Gli sponsor operativi (scelti per la loro collocazione in corti e cascine storiche o in aperta campagna) anziché finanziare il progetto con l’erogazione di un contributo come gli “sponsor economici” metteranno a disposizione gratuitamente i loro spazi o locali per ospitare i singoli eventi previsti dal programma del progetto, oppure forniranno il supporto logistico all’organizzazione delle manifestazioni che si svolgeranno in aperta campagna o in fine, in quanto produttori, forniranno gratuitamente i loro prodotti in occasione degli eventi previsti dal progetto.

** Soggetti contattati di cui attendiamo risposta

Per ulteriori informazioni scrivere a: parchivimercatese@brianzaest.it

www.parchivimercatese.it

 

Gli autori di Vorrei
Pino Timpani
Author: Pino TimpaniWebsite: http://blog.libero.it/PinoTimpani/

"Scrivere non ha niente a che vedere con significare, ma con misurare territori, cartografare contrade a venire." (Gilles Deleuze & Felix Guattari: Rizoma, Mille piani - 1980)
Pur essendo nato in Calabria, fui trapiantato a Monza nel 1968 e qui brianzolato nel corso di molti anni. Sono impegnato in politica e nell'associazionismo ambientalista brianzolo, presidente dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese. Ho lavorato dal 1979 fino al 2014 alla Delchi di Villasanta, industria manifatturiera fondata nel 1908 e acquistata dalla multinazionale Carrier nel 1984 (Orwell qui non c'entra nulla). Nell'adolescenza, in gioventù e poi nell'età adulta, sono stato appassionato cultore della letteratura di Italo Calvino e di James Ballard.

digilander.libero.it/pinotimpani/

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli