Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Dalla Scuola Agraria del Parco di Monza un esempio di opportunità lavorativa nel settore agricolo

 

 

Dalla Scuola Agraria nel Parco di Monza riceviamo una testimonianza di un lavoratore, che dopo avere perso il proprio posto di lavoro, ha pensato di riqualificarsi in un altro settore professionale. Nello scorso anno la Scuola ha accolto numerosi corsisti accreditati con la dote lavoro, un ammortizzatore messo in campo dalla regione Lombardia per aiutare la riconversione lavorativa. Purtroppo, come spesso avviene nel nostro paese, questo strumento efficace è stato tolto nel 2011 per i tagli alla spesa finanziaria dell'ente regionale, privando la cittadinanza lombarda di una possibilità concreta per trovare lavoro.

Nella Scuola restano comunque molteplici corsi tutt'ora con sbocchi lavorativi significativi. E' stato calcolato nell'ordine del 30% il numero dei corsisti che ha trovato immediatamente impiego nei settori agricoli e florovivaisti, una percentuale tra le più elevate riscontrata nel complesso della riqualificazione professionale in Lombardia.

 

La testimonianza del Signor Livio

Aziende che chiudono, contratti non rinnovati, mancanza di prospettive… com’è possibile affrontare con fiducia e superare una situazione di crisi tanto diffusa, soprattutto quando si hanno cinquantacinque anni? La storia del Signor Livio fornisce un esempio positivo e, quel che è più importante, un esempio alla portata di tutti.

Licenziato dall’azienda per la quale lavorava ha ascoltato il consiglio degli amici che gli suggerivano di seguire i corsi gratuiti regionali per reinserirsi nel mondo del lavoro. Ha anzi fatto molto di più. Grazie alla dote lavoro erogata dalla Regione Lombardia alle persone disoccupate, Livio ha potuto accedere ad un programma completo di riqualificazione, comprensivo di un corso di formazione e di servizi mirati alla ricerca attiva di un’occupazione.

Rispolverando una vecchia passione, ha scelto di frequentare un corso di formazione professionale presso la Scuola Agraria del Parco di Monza, ente accreditato dalla Regione Lombardia attivo anche nei servizi di orientamento di base, specialistici e di accompagnamento e sostegno al lavoro.

Mentre frequentava gratuitamente le lezioni di manutenzione del verde “con impegno perché i professori sono molto esigenti, ti controllano e ti esaminano anche quando non sembra”, e riacquistava fiducia nelle proprie capacità grazie al programma didattico e all’ambiente della Cascina Frutteto, dove “quando sei disoccupato la mensa della scuola ti sostiene fisicamente e moralmente”, Livio ha potuto usufruire anche dei servizi di accompagnamento alla persona compresi nella dote. Attraverso una consulenza personalizzata che ha effettuato il bilancio delle sue competenze, egli è stato in grado di stendere un Curriculum Vitae efficace ed aggiornato con il quale proporsi alle aziende al termine del corso.

Alla riconquista dell’autostima ha fatto dunque seguito la ricerca attiva di un nuovo posto di lavoro: “finito il corso, mi sono dato da fare e ho cercato annunci in internet, mi sono presentato a diverse aziende”, forte del fatto che gli allievi della “Scuola di Agraria del Parco di Monza “sono tecnicamente riconosciuti e apprezzati dalle aziende serie e aggiornate”. Decisivo, per il suo futuro, è stato ancora una volta l’ente monzese: pubblicando un’inserzione nella sezione “Borsa Lavoro” del suo sito istituzionale, punto di incontro fra la domanda e l’offerta nel settore del verde ornamentale, il signor Livio ha trovato il suo attuale impiego di manutentore del parco di Villa Rescalli Villoresi in Busto Garolfo (VA).

Il messaggio del Signor Livio è rivolto a tutti: “Se vi trovate senza lavoro e avete una predisposizione alla manualità impegnatevi, perché questa Scuola vi sostiene” e fornisce un bagaglio tecnico e professionale unico”.

 

alt  

La campagna brianzola nei pressi di Bernareggio

 

Gli autori di Vorrei
Pino Timpani
Author: Pino TimpaniWebsite: http://blog.libero.it/PinoTimpani/

"Scrivere non ha niente a che vedere con significare, ma con misurare territori, cartografare contrade a venire." (Gilles Deleuze & Felix Guattari: Rizoma, Mille piani - 1980)
Pur essendo nato in Calabria, fui trapiantato a Monza nel 1968 e qui brianzolato nel corso di molti anni. Sono impegnato in politica e nell'associazionismo ambientalista brianzolo, presidente dell'Associazione per i Parchi del Vimercatese. Ho lavorato dal 1979 fino al 2014 alla Delchi di Villasanta, industria manifatturiera fondata nel 1908 e acquistata dalla multinazionale Carrier nel 1984 (Orwell qui non c'entra nulla). Nell'adolescenza, in gioventù e poi nell'età adulta, sono stato appassionato cultore della letteratura di Italo Calvino e di James Ballard.

digilander.libero.it/pinotimpani/

Qui la scheda personale e l'elenco di tutti gli articoli.

I miei ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)