Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

20190325 casiraghi melesi 02

A Lecco una mostra con le Assonanze allo specchio tra i due artisti

 

Print Friendly, PDF & Email

Rembrandt Lezione di anatomia 1593x1200 

La scienza non è infallibile, Silvano Fuso ne parla in La falsa scienza. Grandi teorie del passato accettate da tutti e basate sui fatti si sono rivelate sbagliate. L’euforia in particolare, unita magari alla ricerca di gloria, è in grado di far venir meno i controlli di verifica più elementari.

 

Print Friendly, PDF & Email

internazionale magazine apple pestilenza

Tecnologia, lavoro, società nell’epoca della trasformazione digitale secondo Enrico Sassoon

 

Print Friendly, PDF & Email

Cera una volta un cacciatore Fabian Negrin Orecchio Acerbo silent book libricino libri fiabe favole per bambini ragazzi news blog recensioni 1

In “C’era una volta un cacciatore” si è servito delle parole per l’interrogazione dello smarrimento, del prima e del compiuto, per l’ouverture e il finale di questo canto d’amore, per tentare di dare forma all’inquietudine del sorprendersi.

 

Print Friendly, PDF & Email

 big 301495 9549 web DO0307140011.jpg.foto.rmedium

In un momento di grande spaesamento si può cercare riparo nella sua disciplina della percezione per ricostruire il senso dell’arte e quello del mondo.  

 

Print Friendly, PDF & Email

ToddSolondz940

«Ci sono persone che amano il successo e altre che ne hanno paura. Io ne ho paura.» Tutto comincia con una penna e un foglio di carta

 

Print Friendly, PDF & Email

20190307thetwerks1

«Siamo molto istintivi nelle nostre scelte. Nella band vige l’anarchia ovviamente. Tutti fanno tutto e niente.»

 

Print Friendly, PDF & Email

archivio carla lonzi galleria nazionale d arte moderna e contemporanea 5

La creazione artistica è lo spazio della soggettiva elaborazione di pensiero, della ricerca e del fare. La persona di cultura deve sapere che il cambiamento e la rivolta si costruisce a "partire da sé". L’arte che riesce a catturarla è quella che mette in risalto la pratica politica femminista dell’autocoscienza.

 

Print Friendly, PDF & Email

idea ikea wooden flat packed furniture design 852x587

I racconti del bancone. L'ennesimo pezzo di pizza da scongelare e  poi stasera mi ritroverò con gli altri del branco con al massimo la prospettiva di una birretta e poi tutti a cuccia o a ululare

 

Print Friendly, PDF & Email

 far fi13

Una intervista del 1993 di Luciano Ceri al musicista, tratta dal libro Giorgio Gaber. Sette interviste e la discografia commentata, pubblicata da Squilibri. 

 

Print Friendly, PDF & Email

17805

Giancarlo Costa ci guida nel mondo fantastico dei miti marinareschi

 

Print Friendly, PDF & Email

MARZO DONNA 2019. Un mese di iniziative in occasione della Giornata Internazionale della Donna.

Torna anche quest'anno la rassegna MARZO DONNA 2019 con un programma ricco di iniziative che spazieranno dal teatro alla musica, alla letteratura, all’arte visiva, all’impegno civile. La rassegna è promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Vimercate in collaborazione con numerose associazioni del territorio, in occasione della Giornata Internazionale della Donna. “Marzo Donna sta sempre di più diventando un appuntamento irrinunciabile per la nostra città, con il suo carico di bellezza e stupore per un programma eterogeneo, ispirato alla poesia come denominatore comune, ma dove ognuno può trovare il proprio percorso – dichiara Emilio Russo, Assessore alla Cultura del Comune di Vimercate - Un’invasione pacifica, ma piena di passione lungo tutto il mese. Presenze eccellenti, nuove generazioni, il mondo del lavoro e della solidarietà. Una Vimercate che a Marzo si vestirà di parole, suoni, pensieri carichi di quella sensibile concretezza, di quello sguardo tra il cielo e la terra, di tutto quello che significa essere donna nel tempo presente. Marzo Donna 2019: un regalo che loro, le splendide protagoniste, offrono a tutta la città. Grazie, davvero a tutte!” La rassegna prevede 5 mostre: “Forme e colori”, la tradizionale mostra con le opere delle artiste locali in Villa Sottocasa, una mostra fotografica presso la Galleria della Biblioteca, due mostre presso lo Spazio espositivo Sorgente di Oreno e una collettiva d'arte al femminile presso Dima Art&Design. In programma, incontri e recital con nomi di prestigio: Paola Maugeri presenta e ci racconta il suo libro Rock and resilienza, Claudia Donadoni in una conferenza-spettacolo ripercorre la storia di Rusina, accusata di stregoneria dalla Santa Inquisizione e immolata sul rogo, Gianna Coletti racconta, recita e canta le figure di donne nate dalla fantasia di autori milanesi, da Giovanni Testori a Enzo Jannacci, da Alda Merini a Franca Rame. Diversi saranno i concerti: la voce penetrante e raffinata di Elisabetta Citterio (Musicamorfosi), il coro gospel dello Sbaraglio, gli allievi del Conservatorio di Milano. Molte le iniziative dedicate alla poesia e alla letteratura: una conferenza allo Spazio Heart, “Poeti in vetrina” declinato al femminile presso Dima Art&Design, poesie dal mondo proposte dal COI Vimercate, Virginia Woolf, Alda Merini, Emily Dickinson, haiku e aforismi nelle diverse iniziative delle associazioni. Impegno civile con storie di lotta per la conquista dell'emancipazione e contro ogni violenza: “Dodici sedie rosse contro il femminicidio” (Sorgente), la conferenza “La figura della donna nel 20° secolo” (ACLI), il film “Cosa dirà la gente” (cineforum Bloomcinema), la storia della “Stria” Rusina raccontata da Claudia Donadoni, la mostra fotografica di Nicoletta Grillo per raccontare l'impegno degli anni '70, il recital di Paola Luffarelli “Racconti di donne semplici che hanno fatto la Storia”. Tutti i dettagli (date, orari, luoghi e modalità d'ingresso) su www.comune.vimercate.mb.it.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

CEDERNA, C’È IL PROGETTO PER LA BIBLIOTECA

Nel Bilancio 2019 previsti 350 mila euro per la riqualificazione degli spazi, la messa a norma degli impianti e una maggiore efficienza energetica

 Monza, 22 febbraio 2019. Biblioteca, c’è il progetto. Mercoledì 20 febbraio l’Assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa e l’assessore ai Sistemi Bibliotecari Pier Franco Maffé hanno presentato gli interventi previsti per la struttura di via Zuccoli alla Consulta di Quartiere.

Un progetto per rimettere la Biblioteca al centro del quartiere. «Un impegno rispettato». Con queste parole i due assessori hanno presentato il progetto di riqualificazione della Biblioteca ai residenti. «L’Amministrazione ritiene questo spazio centrale per il quartiere. Lo dimostra questo progetto e le risorse investite con cui vogliamo riportare la Biblioteca al centro della vita sociale di Cederna. Per questo era necessario intervenire. E anche perché da almeno quindici anni non erano stati fatti interventi di manutenzione».

Nel cuore di Cederna. La Biblioteca del quartiere Cederna, all’incrocio tra via Zuccoli e via Brunelleschi, è un edificio costruito nella prima metà degli anni Sessanta su due piani, seminterrato e rialzato di 500 mq. complessivi (250 mq. per piano).

Gli interventi. Il progetto prevede tre ambiti di intervento. Il primo è una riorganizzazione degli spazi ripristinando il collegamento originario tra i due piani. Ciò consentirà uno sviluppo più moderno e innovativo dei servizi bibliotecari, con spazi per la consultazione e l’uso delle nuove tecnologie. La seconda area riguarda la riduzione del consumo energetico dell’edificio con la sostituzione degli infissi esistenti con infissi a bassa trasmittanza termica, cioè in grado di ridurre la dispersione. Il terzo ambito di intervento riguarda l’adeguamento normativo degli impianti tecnici (igienico – sanitario e antincendio).

Tempi e costi. Entro giugno sarà completato il progetto definitivo. Seguirà il progetto esecutivo, la gara d’appalto e poi l’inizio dei lavori che si stima avranno una durata di nove mesi. L’investimento previsto è di 350 mila euro.

 

Print Friendly, PDF & Email


20190219 leopardo1

Nel  libro di Elisabetta Motta, arte, poesia e critica letteraria propongono un  percorso di riflessione sul tema del nostro rapporto col mondo animale.

 

Print Friendly, PDF & Email

 20190214 maresco

«Ai tempi di Cinico TV accusavano me e Ciprì di essere degli sfruttatori, dei sadici, e via dicendo. Poi con il passare del tempo coloro che hanno conosciuto davvero bene il nostro lavoro hanno capito che ci mettevamo sullo stesso piano, ci mettevamo in gioco, con una postura simile a quella degli esperimenti di Basaglia.»