Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

testata-rubriche

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

 20130308-adamo battello a

Il suo sguardo scrutava il mare in attesa dell’apparizione del battello postale sul quale lei si era imbarcata. In realtà lei non si era imbarcata, l’avevano portata via con l’ambulanza. Falso, tutto falso! Lui continuava a ripetere a sé stesso

 

Print Friendly, PDF & Email

20130204-adamo-a

Il pettirosso sì è incantato, non ricorda più la velocità della luce. L’uccellino impallidisce. Le galline si guardano esterrefatte, gli alberi del bosco bisbigliano, i cespugli di agrifoglio allungano le loro spine.

 

Print Friendly, PDF & Email

20121229-adamo a

Lei era scesa dal treno in un brillio di false collane, finti orecchini, cappello con veletta di seconda mano, redingote alla Manon Lescaut che rovesciata andava bene anche per la Traviata.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

20121210-adamo disegno a

La signorina Camelia con gli occhi bassi: “Dove, dove mi porterà costui?” La comparsa Carmen sdegnosamente da sola agitando una grossa valigia che ha l’aria di essere vuota.

 

Print Friendly, PDF & Email

20121104-adamo disegno a

“Tu mi sogni?” L’amata diventa di fuoco. Non dirà mai che razza di sogni sospirano nella sua camera da letto. Ovunque, per la platea, dove siede un’amata compagna ardono improvvisi falò.

 

Print Friendly, PDF & Email

20121009-adamo-a 

Il professore è sbalordito. Gli spettatori applaudono, fischiano. Qualcuno è salito in piedi sulla sedia e sventola il cappello. Poco per volta tutti si arrampicano sulle sedie.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120907-disegno adamo-a 

 “È l’amore, è l’amore…” gridava la voce gioiosa. Guardavo il mare che non mutava la sua assoluta indifferenza, il suo perfetto tono di grigio, finché, da sinistra, vidi apparire la sagoma scura di una petroliera.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120622-adamo disegno a

“Tu dov’eri?” “In guerra.” “E tu?” “Ti cercavo da un campo di prigionia alll’altro.” Meno male che la vita ricomincia.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120530-adamo disegno-a

Era estate di incendi esplosi nelle periferie industriali e di sordi crolli delle case che andavano in polvere.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120507-calabrese-a

Si apre il sipario, si vede una giornata di vento e sullo sfondo mulini che ruotano vorticosamente e gemono come anime del Purgatorio.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120409adamo disegno 003-a

Non c’incontriamo mai. Io e Don Chisciotte non c’incontriamo mai. Cioè, c’incontriamo sempre, ma nel libro che ha scritto el senor Cervantes. Siamo personaggi, non siamo persone.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120306-adamo diesgno 34 001-a

L’amore vince tutto, tranne sé stesso, perché Don Chisciotte muore senza aver mai abbracciato Dulcinea. E Dulcinea? Canta l’ultima romanza mentre piange davanti allo specchio.

 

Print Friendly, PDF & Email

20120214-adamo-a

Arriva Goebbels sul velivolo sudato fradicio (Lo Stukas suda acido solforico): ”Dov’è il sovversivo?” “Non c’è, non c’è mai stato!” Bisbigliano i pioppi che sono tutti dalla parte di mio padre.

 

Print Friendly, PDF & Email

201112-adamo disegno vorrei-a

«Lei era di una classe avanti a me, aveva dieci in latino ( io sei meno meno), aveva i pattini, aveva un gatto che si chiamava Fifì, gli alberi si inchinavano al suo passaggio.»

 

Print Friendly, PDF & Email

201111-adamo illustrazione-a

Ubbidienti alla richiesta affissa sulla porta gli studenti hanno portato qualche testimonianza della loro solitudine.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)