Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email

Seminario Prevenzione Incendi: D.P.R. 151/2011 – NUOVO REGOLAMENTO DI PREVENZIONE INCENDI

28/11/2011 | Sala Apa Confartigianato – Monza

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Monza e della Brianza, in collaborazione con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano e, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza e di Apa Confartigianato, organizza il Seminario di Prevenzioni Incendi “D.P.R. 151/2011 – Nuovo regolamento di prevenzione incendi”.

Il seminario si terrà lunedì 28 novembre 2011 alle ore 15.00 presso la Sala di Apa Confartigianato (V.le Giovanni Battista Stucchi 64 - Monza).

Il seminario, gratuito, è a numero chiuso (massimo 150 partecipanti), le domande di iscrizione verranno accolte in base alla data di arrivo.

Per maggiori informazioni alleghiamo la brochure con la scheda di iscrizione che dovrà essere compilata e inviata via e-mail: fondazione.ordine@ordinearchitetti.mb.it o tramite fax: 039 2326095.

 

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 14 novembre 2011

 Raccomandazione rivolta al Sindaco e agli Assessori competenti, presentata dal consigliere Elena Colombo

 Via Abba angolo via Col di Lana, le esigenze dei pedoni, interventi minimi per migliorare la vivibilità e la percorribilità

Gli abitanti di via Abba/Col di Lana hanno segnalato una serie di preoccupazioni circa la vivibilità della via e delle zone circostanti che chiediamo di valutare: si tratta peraltro di un'area con densità abitativa alta e in crescita, anche per le nuove costruzioni, oltre che per il denso traffico dovuto alla viabilità “deviata” dal cantiere di Viale Lombardia, che peraltro produce effetti negativi in molte piccole strade cittadine.

In particolare si sottolinea la necessità di provvedere a interventi per la protezione dei pedoni che transitano in via Abba per la mancanza di marciapiedi sui due lati e di paletti a protezione, oltre alla sistemazione del manto stradale (risulta pesantemente danneggiato, con buche pericolose).

Si chiede inoltre - per la messa in sicurezza di chi transita sia a piedi che in auto – di provvedere con urgenza alla sostituzione di uno specchio stradale parabolico esistente ma rotto che non esercita la sua funzione.

Si sollecitano il Sindaco e gli Assessori competenti affinché le situazioni sopra descritte possano trovare attenzione presso l’amministrazione.

Elena Colombo

Monza, 14 novembre 2011

 

Print Friendly, PDF & Email

Parte dalla Lombardia e da Monza e Brianza il vento del cambiamento nel mondo degli Ingegneri

Monza, 14 novembre 2011 - Aria nuova nel Consiglio nazionale degli Ingegneri.  E il vento del cambiamento ha cominciato a soffiare proprio dalla Lombardia. La lista Ingegneri italiani ha fatto l’en plein alle elezioni di ottobre. I suoi candidati hanno conquistato tutti i 12 posti disponibili scalzando la precedente gestione.  L’Ordine degli ingegneri di Monza e Brianza, e la CROIL (Consulta regionale Ordini ingegneri Lombardia) di cui fa parte, hanno contribuito in modo decisivo alla clamorosa affermazione: “Proprio nella Lombardia sono state messe a punto le principali proposte che poi sono state sviluppate dalla lista Ingegneri italiani da noi sostenuta”, spiega Pier Giorgio Borgonovo, Presidente dell’Ordine degli ingegneri MB.

Si tratta di un programma fortemente innovativo: “tra i punti qualificanti vi è la riduzione delle indennità di carica dei componenti il Consiglio nazionale degli ingegneri. Risorse importanti che potranno essere utilizzate al servizio degli Ordini”, ricorda Borgonovo. Le indennità saranno azzerate. E poi ridefinite sulla base delle indicazioni dell’Assemblea dei Presidenti degli ordini. Inoltre, dovranno essere commisurate alle prestazione professionali, e fissate sulla base delle funzioni e degli effettivi impegni dei consiglieri. Insomma: gli ingegneri  hanno anticipato le riforme, come appunto la riduzione del costo dei loro rappresentanti nazionali , che tutti sperano possano investire a breve  anche la politica italiana.

Tra i punti qualificanti anche “l’apertura di un dialogo serio con il governo sui problemi della professione. Non come è avvenuto finora per chiedere l’elargizione di elemosine, ma per aprire un confronto anche aspro sui temi che riguardano la tutela e la promozione  della professione ottenendo il rispetto e la considerazione che  spettano alla nostra categoria professionale”.

Il CNI – spiega ancora Borgonovo - dovrà adottare i passi necessari per ottenere la riforma della professione di ingegnere e un vero rinnovamento nel settore dell’ingegneria

 

Print Friendly, PDF & Email
Emergency e il Progetto "Per Non Dimenticare" per la Pace. Sempre in prima linea per i diritti degli ultimi.

EMERGENCY a Meda (Monza e Brianza)

Il Progetto "Per Non Dimenticare" e il Liceo Curie di Meda ospitano Emergency per l'impegno umanitario in favore della pace. Dal 1994 a oggi l'attività di Emergency è costantemente aumentata in Italia e nei paesi afflitti dalla guerra e dalla povertà.
 
Emergency è un'associazione italiana indipendente e neutrale, nata per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.

Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

L'impegno umanitario di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori.

Dal 1994 a oggi l'attività di Emergency è costantemente aumentata in Italia e nei paesi afflitti dalla guerra e dalla povertà. 
Questo è stato possibile anche grazie all'aiuto di tutti coloro che hanno messo a disposizione il loro tempo come volontari e dei singoli cittadini, delle aziende e degli enti che hanno contribuito ai nostri progetti.

 Il GRUPPO SOLIDARIETA' del Liceo di MEDA (MB)

in collaborazione con

LAURA TUSSI, Progetto "Per Non Dimenticare" - Comune di Nova Milanese (MB)

invita

Giovedì 17 Novembre ore 21.00

INCONTRO CON EMERGENCY

Interverrà GIULIO CRISTOFANINI

(Un fondatore di EMERGENCY)

presso la

SALA CIVICA RADIO

v.lo Comunale

(dietro la piazza del Municipio di Meda)

Note:

 

Print Friendly, PDF & Email

RETESCUOLE MONZA E BRIANZA

Proseguono le iniziative di ReteScuole Monza e Brianza, associazione a difesa della scuola pubblica statale, bene comune di tutti e per tutti.

Anche il nuovo anno si è aperto all’insegna dei tagli e delle politiche di contenimento della spesa pubblica che sulla scuola, per il terzo anno consecutivo, significano contrazione degli insegnanti e del personale ATA e diminuzione dei fondi per il funzionamento degli istituti.

Impoverita dalle scarse risorse e dalla mancanza di un progetto politico e culturale che investa il sistema scolastico nazionale, la scuola pubblica deve affrontare criticità di ogni tipo, la più sofferta delle quali è la conservazione di un alto livello di qualità, sia sul piano didattico che su quello della formazione civile e culturale.

Meno soldi, meno persone, maggiori carichi di lavoro, orari disarticolati, nuove problematiche che bambini e ragazzi portano con sé, relative ai mutamenti sociali e ai contesti di provenienza, hanno una pesante ricaduta sull’organizzazione del lavoro e sulla gestione dei percorsi didattici e delle dinamiche relazionali all’interno dell’agire scolastico.

ReteScuole, dunque, che di scuola si occupa e che riconosce nella scuola di tutti e per tutti un fattore  irrinunciabile di crescita sociale e civile, propone ancora una volta un incontro con i cittadini del territorio (genitori, insegnanti, studenti e chiunque sia interessato).

Sarà un evento che si connota come spazio pubblico

di informazione/promozione culturale/confronto

con le persone interessate/coinvolte/consapevoli

che abbiano voglia di saperne di più e di mettersi in cammino verso il cambiamento.

GIOVEDI’  24  NOVEMBRE

ORE 20.45

presentazione del libro

 RI-SVEGLIARE LA SCUOLA:

a cura di Diego Miscioscia

 presso il liceo Carlo Porta, via Della Guerrina, Monza

 

Diego Miscioscia, psicologo, psicoterapeuta e formatore, racconterà come sia possibile individuare e praticare strategie per affrontare, all’interno delle scuole e in raccordo con le famiglie e il territorio, le difficoltà e i disagi che i ragazzi esprimono nel loro vissuto scolastico.

Dai periodi difficili si esce soltanto con soluzioni innovative”.

Nel corso della serata alcuni rappresentanti di ReteScuole illustreranno  un elaborato autoprodotto dal titolo “SCUOLA PUBBLICA, BENE COMUNE. Vademecum per la resistenza al tempo della Gelmini” (vedi sunto più sotto + Vademecum allegato) e un documento sul  dimensionamento scolastico (che alleghiamo)

 

Print Friendly, PDF & Email

Buona sera

E ora che i Ministeri non ci sono più, i Monzy Python hanno ricevuto l'incarico di gestire la liquidazione fallimentare di questa grottesca testimonianza dell'ingegno padano.
L'iniziativa viene pubblicizzata in città (in particolar modo nel quartiere di San Biagio) con un capillare servizio di affissioni.

Nei prossimi giorni verranno comunicati data, ora e luogo della grandiosa svendita con ribassi fino al 70%.

Ecco una prima lista della merce che verrà messa in vendita:

a. arredamento da ufficio - tra cui spicca una pregiata libreria Billy
b. cancelleria
c. ampolle
d. una foto di Bossi
e. un paio di scarpe (tacco 12) dell'ex Ministro Brambilla (marca Pittarello)
f. gessetti colorati
g. spadone di plastica (tipo Guerre Stellari)
h. due camicie verdi
i. tre volumi dell'Enciclopedia "I Quindici"
l. otto volumi della Collana "Lando" (fumetto didattico)


Brian & i Monzy Python

 

Print Friendly, PDF & Email

SEL BRIANZA SU VARIANTE PGT DESIO: LA POLITICA NUOVA NON E’ SLOGAN, MA BUONE PRATICHE

Dichiarazione di Renato Magni,coordinatore provinciale Sel Brianza

“A pochi mesi dal suo insediamento alla guida del Comune di Desio, ilcentrosinistra ha approvato una variante al Piano di Governo del Territorio chesottrae un milione e mezzo di metri quadrati alla cementificazione.

Si tratta di un passaggio in controtendenza, che segna una vera svolta e che havisto il ruolo determinante di Sel e del suo assessore Daniele Cassanmagnago.

E’ la dimostrazione di come un’altra urbanistica sia possibile,concretizzando processi virtuosi che pongono fine al consumo del territorio ebloccando così quel meccanismo perverso per cui si finanziano servizi attraverso l’edilizia.

In Brianza,dove i livelli di urbanizzazione sono altissimi, Sel lavora per sostituire lacultura dell'espansione con quella della riqualificazione, proponendonuovi modelli di sviluppo alternativi all’egemonia del cemento.

E’ questa la direzione in cui operano gli amministratori di Sel nei nostri comuni,da Desio fino a Vimercate e Limbiate, passando per Arcore.

E anche a Monza, dove si voterà in primavera, una visone diversa del Piano diGoverno del Territorio starà alla base del progetto di Sel per la città.Già a partire dalle primarie del centrosinistra, perché il nostro giudizio sui candidati sarà legato in misura determinante ai loro orientamenti sull’uso e il destino del territorio".

Monza,12 novembre 2011

 

Print Friendly, PDF & Email

“TUTTA LA MIA CITTÀ”
Di Roberto Peia
Sabato 19 novembre presso la libreria Libraccio Due di Via Vittorio Emanuele Monza,
ore 17,00 presentazione del libro “Tutta la mia città” di Roberto Peia, sarà presente
l’autore.

Il primo servizio di consegne in bicicletta è milanese. Gli Urban Bike Messenger,
messaggeri urbani a pedali, hanno il volto di Roberto Peia, ex giornalista ora devoto
alle due ruote e al suo uso metropolitano come mezzo per una mobilità ecosostenibile
e silenziosa.
L’autore ci racconta la sua esperienza a cominciare dalle corse pazze per la città, gli
incontri, gli scontri e riesce a intrappolare nei raggi della sua bicicletta i mille volti di
una Milano che è per definizione in continuo movimento.
Il suo è uno stile meticcio, forgiato dalla strada, che va dal resoconto giornalistico alla
narrazione pura, con un tono a volte arrabbiato a volte sognante, che fa restare il
lettore attaccato alla terra per volare con la mente.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comunicato stampa

La sonrisa de Lola |Paolo Maggis

Galleria di via Vittorio Emanuele 44

26 novembre – 14 gennaio 2012

da martedì a sabato 11.00 - 19.00

 

Paolo Maggis a Monza!

Milanese e poco più che trentenne, Paolo Maggis è nato a Milano e vissuto a Vimercate fino a vent'anni prima di intraprendere un lungo viaggio che lo ha portato prima a Milano, poi a Berlino ed infine a Barcellona (dove attualmente vive e lavora), è già riconosciuto tra i maggiori talenti artistici europei.
Ha esposto in diverse gallerie e musei di tutto il mondo ed i suoi lavori sono stati in mostra in spazi pubblici e gallerie private in Italia, Spagna, Germania, Stati Uniti, China, Corea.


La galleria Marco Rossi Arte Contemporanea è lieta di annunciare la doppia personale a Verona e Monza "La Sonrisa De Lola" di Paolo Maggis, in concomitanza con la presentazione ufficiale del libro "Paolo Maggis" di Carlo Cambi Editore sui 10 anni di lavoro (2000-2010) e a seguito della partecipazione alla Biennale di Venezia 2011.

“Il mio tentativo é di sintetizzare immagine e linguaggio in una forma di equilibrio instabile dove nessuno dei due livelli prevalga e lo sguardo passi dal soggetto alla pittura costantemente. L'altro elemento che cerco di evidenziare é la circolazione di energia e movimento in una sorta di indefinitezza dell'immagine. Questo tipo di sintassi è il prodotto di undici anni di ricerca e di lotta continua tra questi due elementi, forma e contenuto”, spiega Paolo Maggis.

 

Print Friendly, PDF & Email

Provincia di Monza: centrodestra boccia proposta Idv e Pd di pubblicare redditi e patrimonio

Monza, 11 novembre 2011 – Un ordine del giorno per impegnare la Provincia di Monza a rendere pubblici sul sito internet dell’ente non solo i compensi che presidente, assessori e consiglieri percepiscono da Palazzo Grossi ma anche la situazione reddituale e patrimoniale complessiva, proprio come invita a fare la legge 441 del 1982, ancorché su base volontaria. Lo hanno presentato in Consiglio provinciale Idv e Pd e ieri sera, al termine della discussione, è stato bocciato da Pdl e Lega Nord, che come motivazione del voto contrario hanno invocato esigenze di tutela della privacy e sicurezza.

“Un vero peccato – commenta Paolo Pilotto, consigliere provinciale del Partito democratico – perché in un momento di crisi, anche di credibilità della politica, abbiamo perso un’occasione per fare un passo di riavvicinamento verso cittadini sempre più sfiduciati”.

“Un’occasione persa – ha aggiunto il collega del Pd Adriano Poletti – anche perché con elenchi pubblici e volontari avremmo potuto mettere in evidenza come i consiglieri provinciali siano una casta che non costa, per quel che riguarda le indennità che percepiscono dall’ente. Ma a parte le battute, crediamo sia un errore tutto ciò che va contro la trasparenza, perché deve essere un valore per tutti soprattutto di chi ha incarichi pubblici”.

Ufficio stampa del PD di MB

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)